O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.
IL CENSIMENTO NEI COMUNI:
PECULIARITÀ E CARATTERISTICHE
DELLA POPOLAZIONE SECONDO
LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE
AREE INTERN...
1. Linee strategiche di intervento dei Fondi strutturali europei del ciclo di programmazione 2014-2020:
La Strategia Nazio...
È stata introdotta una zonizzazione del territorio nazionale basata su una “lettura policentrica del territorio Italiano,
...
3
Comuni lombardi che svolgono la funzione di Poli dell’offerta di servizi
essenziali
o 14 sono ubicati nella provincia di...
Censimento 2019 (Valori assoluti, valori % e variazioni medie annue ‰)
4
POPOLAZIONE, COMUNI E SUPERFICIE PER LA CLASSIFIC...
Censimento 2019 (Valori %)
5
POPOLAZIONE, COMUNI E SUPERFICIE PER LA CLASSIFICAZIONE DEI
COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIO...
o Il rapporto di mascolinità rappresenta lo
squilibrio di genere.
o In Lombardia ci sono 96 uomini ogni 100
donne.
o Si os...
Censimento 2019 (età media espressa in anni e decimi di anno)
7
ETÀ MEDIA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE PER LA CLASSIFICAZIO...
Censimento 2019 (età media espressa in anni e decimi di anno)
7
ETÀ MEDIA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE PER LA CLASSIFICAZIO...
Si possono osservare due
diverse tendenze:
o Nei Centri, un indice di
vecchiaia più elevato nei
comuni Polo (190,4);
o Nel...
o Si osserva un indice di
dipendenza anziani meno
elevato sia nei comuni
della Cintura (34,2) sia nei
comuni Ultra-perifer...
o Anche in questo caso, si
osserva un indice di
dipendenza più contenuto
sia nei Comuni della
Cintura (56,0), sia nei
comu...
o Nelle Aree interne l’indice di
struttura della popolazione attiva
supera di 7 punti quello dei
Centri.
o Ovvero, il più ...
Censimento 2019 (Valori %)
12
Il LAVORO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA
NAZIONALE DELLE AREE INTERN...
Censimento 2019 (Composizione %)
13
I TITOLI DI STUDIO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA
STRATEGIA NAZIONALE DE...
L’incidenza della popolazione straniera
decresce al crescere del livello di
perifericità comunale (da 16,0% al 4,2%).
Cens...
L’incidenza della popolazione straniera
decresce al crescere del livello di
perifericità comunale (da 16,0% al 4,2%).
Risp...
Flavio Verrecchia
verrecchia@istat.it
15
Próximos SlideShares
Carregando em…5
×

Censimento Permanente della Popolazione e delle Abitazioni (2018 e 2019)

F. Verrecchia, 4 marzo 2021 -
Il censimento nei comuni peculiarità e caratteristiche della popolazione secondo la strategia nazionale delle aree interne

  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

Censimento Permanente della Popolazione e delle Abitazioni (2018 e 2019)

  1. 1. IL CENSIMENTO NEI COMUNI: PECULIARITÀ E CARATTERISTICHE DELLA POPOLAZIONE SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE Flavio Verrecchia Istat – Primo Tecnologo 04/03/2021 Leggere il Paese. Analisi dei principali risultati regionali del Censimento Permanente della Popolazione e delle Abitazioni (2018 e 2019)
  2. 2. 1. Linee strategiche di intervento dei Fondi strutturali europei del ciclo di programmazione 2014-2020: La Strategia Nazionale per le Aree Interne; 2. Popolazione residente per classificazione dei comuni secondo la Strategia Nazionale per le Aree Interne; 3. Indicatori di struttura della popolazione per classificazione dei comuni secondo la Strategia Nazionale per le Aree Interne; 4. Indicatori socio-economici per classificazione dei comuni secondo la Strategia Nazionale per le Aree Interne. 1 Agenda AGENDA
  3. 3. È stata introdotta una zonizzazione del territorio nazionale basata su una “lettura policentrica del territorio Italiano, cioè un territorio caratterizzato da una rete di comuni o aggregazioni di comuni (centri di offerta di servizi) attorno ai quali gravitano aree caratterizzate da diversi livelli di perifericità spaziale”. La mappatura ha riguardato tutti i comuni italiani e si è sviluppata in due fasi: i. individuazione dei poli, rappresentati da singoli comuni (Polo) o da aggregati di comuni confinanti (Polo intercomunale) capaci di offrire, simultaneamente, tutta l’offerta scolastica secondaria, ospedali sedi di DEA di primo livello e stazioni ferroviarie Platinum, Gold o Silver; ii. aggregazione dei restanti comuni in base alle distanze dai poli misurate in tempi di percorrenza corrispondenti mediamente a meno di 20 minuti per le aree peri-urbane (Cintura), tra i 20 e i 40 minuti per le aree intermedie, tra i 40 e i 75 minuti per le Aree periferiche e oltre i 75 per quelle Ultra-periferiche. 2 Linee strategiche di intervento dei Fondi strutturali europei del ciclo di programmazione 2014-2020: La Strategia Nazionale per le Aree Interne STRATEGIA
  4. 4. 3 Comuni lombardi che svolgono la funzione di Poli dell’offerta di servizi essenziali o 14 sono ubicati nella provincia di Milano; o 6 in quella di Monza e della Brianza; o 5 nelle province di Bergamo, di Brescia e di Lecco; o 3 nelle province di Cremona, di Pavia e di Varese; o 2 in quella di Como; o nelle province di Lodi, di Mantova e di Sondrio solo il comune capoluogo offre simultaneamente i tre servizi essenziali. I comuni lombardi che svolgono la funzione di Poli dell’offerta di servizi essenziali sono 49. Di questi: STRATEGIA
  5. 5. Censimento 2019 (Valori assoluti, valori % e variazioni medie annue ‰) 4 POPOLAZIONE, COMUNI E SUPERFICIE PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 89,4 89,1 90,0 10,6 10,1 10,0 2011 2018 2019 CENTRI AREE INTERNE +3,9‰ +4,4‰ -0,1‰ 10.027.602 9.988.305 9.704.151 +5,0‰ -3,1‰ +4,1‰ o Nel 32,1% dei comuni, Aree interne, risiede solo il 10,0% dei lombardi. Tuttavia, la superficie occupata è pari al 45,9% del territorio regionale; o Rispetto al 2011, i residenti dei Centri aumentano di 345 mila unità. o La variazione media annua 2011-2019 è +2,4‰ nei comuni della Cintura, +5,2‰ nei Poli intercomunali e +10,1‰ nei comuni Polo. 54,1 67,9 45,9 32,1 Km2 Comuni CENTRI AREE INTERNE POPOLAZIONE
  6. 6. Censimento 2019 (Valori %) 5 POPOLAZIONE, COMUNI E SUPERFICIE PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 5,1 1,7 26,6 27,9 27,9 1,2 1,6 6,1 6,1 6,1 47,8 64,6 56,7 55,9 55,9 21,5 18,8 7,2 6,9 6,9 17,8 11,5 2,9 2,7 2,7 6,7 1,7 0,5 0,4 0,4 Km2 Comuni 2011 2018 2019 Polo Polo intercomunale Cintura Intermedio Periferico Ultraperiferico AREE INTERNE CENTRI o 9 lombardi su 10 vivono nei Centri e possono raggiungere i tre servizi essenziali in meno di 20 minuti; o I residenti nei Poli sono il 34%, quelli dei 974 comuni della Cintura il 55,9%. o 484 comuni distano più di 20 minuti da Poli; vi risiedono 1 milione di abitanti, 22 mila in meno del 2011. COMUNI POLO POPOLAZIONE
  7. 7. o Il rapporto di mascolinità rappresenta lo squilibrio di genere. o In Lombardia ci sono 96 uomini ogni 100 donne. o Si osserva un crescente numero di uomini all’aumentare della perifericità comunale: dai comuni Polo (92,6) si arriva quasi fino alla parità (i.e. 100) nelle aree Ultraperiferiche. Censimento 2019 (Valori %) 6 RAPPORTO DI MASCOLINITÀ PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 92,6 94,8 97,6 97,7 98,5 99,9 95,8 98,0 96,0 Rapporto di mascolinità: rapporto percentuale tra il numero di persone di sesso maschile e il numero di persone di sesso femminile. INDICATORI DI STRUTTURA
  8. 8. Censimento 2019 (età media espressa in anni e decimi di anno) 7 ETÀ MEDIA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE o Nelle Aree interne l’età media è 46,1 anni; o Sono mediamente più giovani i residenti dei Centri (1,2 anni in meno) e della Cintura (1,7 anni in meno). Età media della popolazione: l'età media della popolazione residente a una certa data, espressa in anni e decimi di anno. È ottenuta come media ponderata con pesi pari all'ammontare della popolazione in ciascuna classe di età. 45,7 45,3 44,5 46,1 46,2 45,2 44,9 46,1 45 anni Età media aggregazioni comunali Lombardia Età media aggregazioni comunali - IT Età media INDICATORI DI STRUTTURA
  9. 9. Censimento 2019 (età media espressa in anni e decimi di anno) 7 ETÀ MEDIA DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE o Nelle Aree interne l’età media è 46,1 anni; o più giovani i residenti dei Centri (1,2 anni in meno) e della Cintura (1,7 anni in meno); o Rispetto al dato nazionale si osserva una differenza significativa nelle aree Ultraperiferiche. Età media della popolazione: l'età media della popolazione residente a una certa data, espressa in anni e decimi di anno. È ottenuta come media ponderata con pesi pari all'ammontare della popolazione in ciascuna classe di età. 45,7 45,3 44,5 46,1 46,2 45,2 44,9 46,1 45,8 44,5 44,6 45,4 46,3 46,4 45,1 45,7 45 anni Età media aggregazioni comunali Lombardia Età media aggregazioni comunali - IT Età media INDICATORI DI STRUTTURA
  10. 10. Si possono osservare due diverse tendenze: o Nei Centri, un indice di vecchiaia più elevato nei comuni Polo (190,4); o Nelle Aree interne, un indice di vecchiaia meno elevato nei comuni Ultra- periferici (177,3). Censimento 2019 (Valori %) 8 INDICE DI VECCHIAIA PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 190,4 177,3 157,5 194,8 200,5 177,3 168,4 195,5 170,9 Indice di vecchiaia: rapporto tra la popolazione di 65 anni e oltre e la popolazione di età 0-14 anni, moltiplicato per 100. INDICATORI DI STRUTTURA
  11. 11. o Si osserva un indice di dipendenza anziani meno elevato sia nei comuni della Cintura (34,2) sia nei comuni Ultra-periferici (35,5). Censimento 2019 (Valori %) 9 INDICE DI DIPENDENZA ANZIANI PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 37,7 38,0 34,2 39,6 39,8 35,5 35,6 39,4 35,9 Indice di dipendenza strutturale degli anziani: rapporto tra la popolazione di 65 anni e oltre e la popolazione in età attiva (15-64 anni), moltiplicato per 100. . INDICATORI DI STRUTTURA
  12. 12. o Anche in questo caso, si osserva un indice di dipendenza più contenuto sia nei Comuni della Cintura (56,0), sia nei comuni Ultra-periferici (55,6). Censimento 2019 (Valori %) 10 INDICE DI DIPENDENZA PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 57,5 59,4 56,0 59,9 59,6 55,6 56,7 59,6 57,0 Indice di dipendenza strutturale: rapporto tra la popolazione in età non attiva (0-14 anni e 65 anni e oltre) e la popolazione in età attiva (15-64 anni), moltiplicato per 100. . INDICATORI DI STRUTTURA
  13. 13. o Nelle Aree interne l’indice di struttura della popolazione attiva supera di 7 punti quello dei Centri. o Ovvero, il più elevato valore dell’indice evidenzia una struttura per età più vecchia della popolazione potenzialmente lavorativa e quindi minori possibilità di dinamismo e di adattamento al lavoro. Censimento 2019 (Valori %) 11 INDICE DI STRUTTURA POPOLAZIONE ATTIVA PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 136,1 140,1 146,5 150,5 149,3 142,1 142,8 149,8 143,4 Indice di struttura della popolazione attiva: rapporto percentuale tra la popolazione in età 40- 64 anni e la popolazione in età 15-39 anni INDICATORI DI STRUTTURA
  14. 14. Censimento 2019 (Valori %) 12 Il LAVORO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 56,3 52,2 CENTRI AREE INTERNE Tasso di attività 51,3 48,2 CENTRI AREE INTERNE Tasso di occupazione 8,9 7,7 CENTRI AREE INTERNE Tasso di disoccupazione Tasso di attività: rapporto percentuale tra le persone appartenenti alle forze di lavoro (occupati e disoccupati) in una determinata classe di età (in genere 15-64 anni) e la popolazione totale di quella stessa classe d’età. Tasso di occupazione: rapporto percentuale tra gli occupati di una determinata classe d’età (in genere 15-64 anni) e la popolazione residente totale della stessa classe d’età. Tasso di disoccupazione: rapporto percentuale tra i disoccupati in una determinata classe d’età (in genere 15 anni e più) e l’insieme di occupati e disoccupati (forze di lavoro) della stessa classe d’età. o Nelle Aree interne i tassi sia di disoccupazione (7,7% vs 8,8%) sia di occupazione (48,2% vs 51,0%) sono inferiori a quelli regionali. INDICATORI SOCIO-ECONOMICI
  15. 15. Censimento 2019 (Composizione %) 13 I TITOLI DI STUDIO PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 23,6 15,5 11,8 9,6 9,1 8,8 15,8 9,4 15,1 36,5 38,1 36,9 35,1 35,8 38,1 36,8 35,4 36,7 Popolazione con titolo di studio Terziario Popolazione con titolo di studio scuola Secondaria di II° o Nelle Aree interne la quota di residenti con titolo di studio terziario è inferiore alla media regionale (9,4% vs 15,1%); Istruzione terziaria: comprende titoli di istruzione terziaria di I e II livello Diploma di istruzione secondaria di II grado: comprende i diplomi di 4-5 anni (ex diploma di maturità) -il titolo permette l’iscrizione ad un corso di studi universitari- e i diplomi di qualifica professionale di 2-3 anni. I diplomi di qualifica professionale di 2-3 anni comprendono i titoli di studio conseguiti al termine di un percorso di studi secondario di II grado di durata non superiore a 3 anni (istituti professionali, istituti d’arte, scuola magistrale). INDICATORI SOCIO-ECONOMICI
  16. 16. L’incidenza della popolazione straniera decresce al crescere del livello di perifericità comunale (da 16,0% al 4,2%). Censimento 2019 (Valori %) 14 INCIDENZA DELLA POPOLAZIONE STRANIERA PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 16,0 14,5 9,4 9,4 6,8 4,2 11,8 8,5 11,5 INDICATORI SOCIO-ECONOMICI
  17. 17. L’incidenza della popolazione straniera decresce al crescere del livello di perifericità comunale (da 16,0% al 4,2%). Rispetto al 2011: o il numero di stranieri cresce; o dinamiche differenti: da un incremento medio annuo di 41‰ dei comuni Polo a un decremento dell’8‰ dei comuni Periferici. o cresce l’incidenza della popolazione straniera, nei comuni Polo (dal 12,6% del 2011 al 16,0% del 2019) e nei comuni dei Poli intercomunali (dall’11,1% al 14,5%). Censimento 2019 (Valori %, variazioni medie annue ‰) 14 INCIDENZA DELLA POPOLAZIONE STRANIERA PER LA CLASSIFICAZIONE DEI COMUNI SECONDO LA STRATEGIA NAZIONALE DELLE AREE INTERNE 16,0 14,5 9,4 9,4 6,8 4,2 11,8 8,5 11,5 14‰ -3‰ -8‰ 28‰ INDICATORI SOCIO-ECONOMICI
  18. 18. Flavio Verrecchia verrecchia@istat.it 15

×