O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.
COMUNE DISUBIACO
CittàMetropolitanadiRomaCapitale
COPIA
_________
RegistroGeneralen.91
ORDINANZADELSINDACO
N.13DEL09-07-20...
Visto il"PianoRegionalediPrevisione,PrevenzioneeLottaAttivaagliIncendi
Boschivi–Periodo2011-2014"approvatoconDeliberazione...
lavoriforestaliautorizzatienonincontrastoconlePMPFedaltre
normevigenti),fornellioinceneritoricheproducanofavilleobrace;
ap...
autorizzatienonincontrastoconlePMPFedaltrenormevigenti),fornellioinceneritori
cheproducanofavilleobrace;
aprireoripulireiv...
provvederàatrasmetteretalidatialServizioProtezioneCiviledellaRegioneondeconsentire
una migliore azione delleattivitàdellaS...
8)Areeboscate
Aiproprietari,affittuarie conduttori,agliEntipubblicie privatititolaridella gestione,
manutenzioneeconservaz...
osservanzadellapresenteOrdinanza,oltrecheditutteleLeggieRegolamentiinmateriadi
incendiboschiviediinterfacciaperseguendoitr...
chelapresenteOrdinanzasiaimmediatamenteesecutivaesiaresapubblicamediantepubblicazione
all'AlboPretoriodiComunediSubiacoesu...
MarcoOrlandi
__________________________________________________________________________
__________________________________...
ATTESTATODIPUBBLICAZIONE
Copiadellapresenteordinanzavienepubblicatamedianteaffissioneall’AlboPretoriodelComuneper
15gg.con...
Próximos SlideShares
Carregando em…5
×

Subiaco - Applicazione delle misure di prevenzione rischio incendi boschivi nel periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi. Annualità 2019

Ordinanza Sindacale n.13 del 9 luglio 2019

  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

Subiaco - Applicazione delle misure di prevenzione rischio incendi boschivi nel periodo di massima pericolosità per gli incendi boschivi. Annualità 2019

  1. 1. COMUNE DISUBIACO CittàMetropolitanadiRomaCapitale COPIA _________ RegistroGeneralen.91 ORDINANZADELSINDACO N.13DEL09-07-2019 Richiamata laLeggeregionalen.39del28ottobre2002“Normeinmateriadigestionedelle risorseforestali”; Oggetto:Applicazionedellemisurediprevenzionerischioincendiboschivinel periododimassimapericolositàpergliincendiboschivi.Annualità2019 ILSINDACO PELLICCIAFRANCESCO Richiamato Richiamato ilRegolamentoRegionalen.7del18aprile2005,“Regolamentodiattuazione dell’articolo 36 della legge regionale 28 ottobre 2002,n.39” articoli 90-91-92-93-94-95-96(prevenzionedegliincendiboschivi); ilR.D.no3267del30/12/1923disponeinordinealRegolamentoedalle PrescrizionidiMassimaePoliziaForestaleess.mm.ii.; Richiamato ilD.Lgsn.152del2006ess.mm.ii."Normeinmateriaambientale"; Viste Richiamata laLeggen.353del2000"Leggequadroinmateriadiincendiboschivi"; leRaccomandazionidelPresidentedelConsigliodeiMinistriperlacampagna estivaantincendioboschivo2019,pubblicatenellaGazzettaUfficialen.139del 15/06/2019,chedefinisconoladuratadellacampagnaestivadal15giugnoal30 settembre;
  2. 2. Visto il"PianoRegionalediPrevisione,PrevenzioneeLottaAttivaagliIncendi Boschivi–Periodo2011-2014"approvatoconDeliberazionediGiunta Regionalen.415del16/09/2011elesuccessivedeterminazioniregionalicon lequalisièprovvedutoall’aggiornamentoeallarevisioneannualedelpredetto Piano; Visto ilD.Lgsn.1del2gennaio2018"Codicediprotezionecivile"che,all'art.3, comma1,letterac),individuailSindacoqualeAutoritàdiprotezionecivilee chelostessodecretoall'art.6commadefinisceleattribuzionidipredetta Autorità; Visto ilD.Lgsn.1del2gennaio2018"Codicediprotezionecivile"che,all'art.16 comma1,individuailrischioincendiboschiviqualetipologiadirischiodi interessedelServizioNazionalediProtezioneCivile; Presoatto dellanotaprotocollon.301122del16/04/2019dellaRegioneLazio–Agenzia RegionalediProtezioneCivile,aventeadoggetto“CampagnaAntincendio Boschivo2019”,laqualehaconfermatoperl’annocorrenteilperiododi massimorischiodiincendiboschividal15giugnoal30settembre2019; Constatato che,inparticolarenellastagioneestiva,ilfenomenodegliincendiboschiviinclusi quellichesipropaganoanchesuareediinterfacciaurbano-rurale,provocano graviedingentidannialpatrimonioforestale,alpaesaggio,allafaunaeall'assetto idrogeologicodelterritoriocomunale,nonchérappresentanoungravepericoloper lapubblicaelaprivataincolumità; Tenutoconto delleanalisiedelleinformazionisull'andamentodelfenomenoincendicontenute nelpianoregionalediprevisione,prevenzioneelottaagliincendiboschiviredatto aisensidellaL.353/2000dalquale,sievincetral'altroche, ilperiodo maggiormentearischiodiincendiboschivi,perilterritoriocomunale,èquello compresofrail15giugnoeil30settembre; Atteso cheilSindaco,qualeufficialedelGoverno,aisensidell'art.54,comma4,del D.Lgsn.267del2000ess.mm.ii.,adottaconattomotivatoenelrispettodei principigeneralidell'ordinamento,provvedimenticontingibiliedurgential finediprevenireedeliminaregravipericolicheminaccianol'incolumità pubblicaelasicurezzaurbana; Considerato cheduranteilperiododigravepericolositàdiincendio,intutteleareedel Comunearischiodiincendioboschivodicuiall'art.2dellarichiamataLegge n.353/2000e/oimmediatamenteadesseadiacenti,ètassativamentevietato: accenderefuochidiognigenere;a) farbrillaremineousareesplosivi;b) usareapparecchiafiammaodelettricipertagliaremetalli;c) usaremotori(fattaeccezioneperquelliimpiegatipereseguireid) 2
  3. 3. lavoriforestaliautorizzatienonincontrastoconlePMPFedaltre normevigenti),fornellioinceneritoricheproducanofavilleobrace; aprireoripulireivialiparafuococonl'usodelfuoco;e) fumare,gettarefiammiferi,sigariosigaretteacceseoqualsiasialtrof) materiale acceso o allo stato dibrace e compiere ognialtra operazionechepossacrearecomunquepericoloimmediatoomediato diincendio; esercitareattivitàpirotecnica,accenderefuochid'artificio,lanciareg) razzidiqualsiasitipoe/omongolfieredicartameglionotecome lanterne volantidotate difiamme libere,nonché altriarticoli pirotecnici; fermareosostarealdisopradivegetazioneseccaconmezziamotoreh) caldo; transitaree/o sostarecon autoveicolisu viabilitànon asfaltatai) all'internodiareeboscatefattaeccezioneperimezzidiservizioeper le attività agro-silvo-pastoralinelrispetto delle norme e dei regolamentivigenti; mantenerelavegetazioneinfestanteerifiutifacilmenteinfiammabilij) nelleareeesposteagliincendi,specialmentevicinoadabitazionie fabbricati. Vista ladeliberazionediConsiglioComunalen.60del2dicembre2016conlaquale èstatoapprovatoil“PianodiEmergenzaComunale”; Visto ilD.lgsn.267del2000"TestoUnicodegliEntiLocali"conparticolare riferimentoall'art.54,comma4; ORDINA 1)Divieti Divietaretassativamente,anchealloscopodiscongiurarelosviluppodiincendiodiinterfaccia, duranteilperiododigravepericolositàdiincendio,intutteleareedelComunediSubiacoarischio diincendiodivegetazioneodiincendioboschivodicuiall'art.2dellarichiamataLeggen.353/2000 e/oinareeimmediatamenteadesseadiacenti,leseguentiattività: accenderefuochidiognigenere;a) farbrillaremineousareesplosivi;b) usareapparecchiafiammaodelettricipertagliaremetalli;c) usaremotori(fattaeccezioneperquelliimpiegatipereseguireilavoriforestalid) 3
  4. 4. autorizzatienonincontrastoconlePMPFedaltrenormevigenti),fornellioinceneritori cheproducanofavilleobrace; aprireoripulireivialiparafuococonl'usodelfuoco;e) fumare,gettarefiammiferi,sigariosigaretteacceseoqualsiasialtromaterialeaccesoof) allostatodibraceecompiereognialtraoperazionechepossacrearecomunquepericolo immediatoomediatodiincendio; esercitareattivitàpirotecnica,accenderefuochid'artificio,lanciarerazzidiqualsiasitipog) e/omongolfieredicartameglionotecomelanternevolantidotatedifiammelibere, nonchéaltriarticolipirotecnici; fermareosostarealdisopradivegetazioneseccaconmezziamotorecaldo;h) transitaree/osostareconautoveicolisuviabilitànonasfaltataall'internodiareeboscatei) fattaeccezioneperimezzidiservizioeperleattivitàagro-silvo-pastoralinelrispetto dellenormeedeiregolamentivigenti; mantenerelavegetazioneinfestanteerifiutifacilmenteinfiammabilinelleareeespostej) agliincendi,specialmentevicinoadabitazioniefabbricati. 2)DisposizionipergliEntidigestionediinfrastruttureeservizi AlleSocietàdigestionedelleinfrastrutturestradalieallaSocietàdigestionediserviziidricidi coadiuvarelestrategiediprevenzione,provvedendo,lungogliassiinfrastrutturalidirispettiva competenza(ivicompresiitratturi),conparticolareriguardoneitrattidiattraversamentodiaree boscate,cespugliate,arborateeapascoloinsistentisulterritoriocomunaleoinprossimitàdi esse,allapuliziadellebanchine,cunetteescarpate,mediantelarimozionedierbasecca,residui vegetali,rovi,necromassa,rifiutiedognialtromaterialeinfiammabilecreando,difatto,idonee fascediprotezionealfinedievitarecheeventualiincendisipropaghinoalleareecircostantio confinanti.Siprecisacheall'internodelleareeprotettenazionaliistituiteaisensidellaL. 394/1991esuccessivemodificazioniediquelleregionaliistituitesiapplicalaspecificanormativa ovveroledisposizioniinmateriaadottatedall'Entedigestione.lgestoridellestradesuddette dovrannoeffettuareancheleperiodichemanutenzionisullavegetazionearboreamediantepotatura dellebranchelateraliespalcatura,laddovequestatendeachiuderelasedestradalealfinedi consentireiltransitodeimezziantincendio. 3)Attivitàadaltorischioesplosivo Aiproprietaridiattivitàcommercialiinsistentiolimitrofealleareerientrantinelladefinizionedi cuiall'art.2dellaL.353/2000,adaltorischioesplosivoe/odiinfiammabilità(fabbrichedi fuochipirotecnici,depositidicarburanti,depositi/fabbriche diprodottichimicie plastici, ecc.), dicomunicarealComunel'ubicazionedellapropriasedeediquelleperiferiche,i riferimentierecapitidelresponsabiledell'attivitàedellasicurezza(conreperibilitàH24)e produrrecopiadelpianodiemergenzaantincendiovalidoancheperleareeesterne.IlComune 4
  5. 5. provvederàatrasmetteretalidatialServizioProtezioneCiviledellaRegioneondeconsentire una migliore azione delleattivitàdellaSalaOperativaUnificataPermanente.Lungoil perimetrodelleareeacontattoconareeboscate,cespugliate,arborateeapascolosucui insistonodetteattività,dovrannoinoltreessereadottatedaidestinataridelpresenteordine,tutte lemisurediprecauzione,compresalarealizzazionediappositefascediprotezionenelrispetto delleregoletecnichediprevenzioneincendiedellenormestatalieregionali,alfinediimpedire l'innescoelapropagazionedieventualiincendiboschivi. 4)Fuochipirotecniciefiammelibere LaPoliziaLocaleprimadell'iniziodell'attivitàpirotecnica,verificheràsulposto,l'effettivapresenza dellesquadre,deimezziedeipresidiantincendioindicatinelladocumentazionepresentatadal pirotecnico.Ovetalipresidisianoinadeguatioinsufficientiovvero,incondizionidiventoe temperaturatalidaaumentareilrischiodipropagazionedieventualiincendilaPoliziaLocale comunicheràall’AreaTecnicalaqualepotràsospendereovveroannullarel'attivitàpirotecnica. 5)Obbligodirealizzazionedellefasceprotettive Aiproprietari,agliaffittuarieaiconduttorideicampiacolturacerealicolaeforaggera,aconclusione delleoperazionidimietitrebbiaturaosfalcio,devonoprontamenteecontestualmenterealizzare perimetralmenteeall'internoallasuperficiecoltivataunaprecesaofasciaprotettivasgombradaogni residuodivegetazione,perunalarghezzacontinuaecostantedialmeno10metrie,comunque,tale daassicurarecheilfuocononsipropaghialleareecircostantie/oconfinanti. lproprietarie/oconduttoriditerrenisitinelleareeurbaneperiferichedevonorealizzare, lungotuttoilperimetrodiconfine,dellefasceprotettiveprivediqualsiasimaterialesecco aventilarghezzanoninferiorea5metri. 6)Divietiperlabruciaturadellestoppieedeiresiduivegetali Aiproprietari,agliaffittuariedaiconduttori,aqualsiasititolodicampiacolturacerealicolao foraggieraildivietodibruciaturadellestoppieedellepaglie,nonchédellavegetazionepresente alterminedicolturecerealicoleeforaggere,nonchédeiresiduivegetaliagricolieforestalisu tuttoilterritoriocomunalenelperiododivaliditàdelprovvedimentoregionaledidefinizionedel periododimassimapericolosità. 7)Divietodibruciaturadellavegetazionespontaneasuterreniincoltieariposoelorogestione Aiproprietari,agliaffittuariedaiconduttori,aqualsiasititolo,diterreniincolti,instatodi abbandono o ariposo,insistentisulterritorio comunale,ildivieto assoluto dibruciare la vegetazionespontanea. PRESCRIZIONIGENERALIEDATTIVITÀ DIPREVENZIONE 5
  6. 6. 8)Areeboscate Aiproprietari,affittuarie conduttori,agliEntipubblicie privatititolaridella gestione, manutenzioneeconservazionedeiboschi,dieseguireilripristinoelaripulitura,anchemeccanica, deivialiparafuoco,inparticolarelungoilconfineconpisteforestali,strade,autostrade,ferrovie, terreniseminativi,pascoli,incoltiecespugliati. lproprietari,affittuarieconduttoriaqualsiasititolodisuperficiboscateconfinanticoninsediamenti residenziali,turisticioproduttivieconcolturecerealicoleodialtrotipo,devonoprovvederea propriespese,atenerecostantementeriservataunafasciaprotettivanellaloroproprietà,liberada specieerbacee,rovienecromassa.Incasodigraveincuriadell'ambienteedelterritoriosono effettuateanchespalcaturee/opotaturenonoltreilterzoinferioredell'altezzadellepiantepresenti lungolafasciaperimetraledelbosco,secondolapianificazioneforestaleregionale. Lesuddetteattivitàdiprevenzionesonoassoggettateaiprocedimenti,anchesemplificati,secondole normestatalieregionalivigenti. 9)Attivitàturisticheerecettive Aiproprietari,aigestoriedaiconduttoridicampeggi,villaggituristici,centriresidenziali,alberghie strutturericettiveinsistentisuareeurbaneoruraliespostealcontattoconpossibilifrontidifuoco,di mantenereinefficienzalefascediprotezioneelealtreareedelproprioinsediamento,secondo quantodispostodalleregoletecnichediprevenzioneincendiedallenormeregionali. Glistessidovrannoesseredotatidipianidievacuazioneconl'individuazionedeipuntidiraccolta chedovrannoesseremantenuticostantementeliberieaccessibiliedadottareidoneisistemididifesa antincendionelrispettodellenormevigentiinmateriadisicurezzaesalvaguardiadellapubblica incolumità.Glistessiavrannocuradiverificarecheleprocedurediemergenzaadottatesianoin lineaconquantoriportatonelpianocomunalediemergenzadiprotezionecivile. 10)Distanzadellavegetazionedaifabbricati Perifabbricatipostiinareeprivatericopertedivegetazioneequindiespostialrischioincendi, dovràesseregarantita,duranteilperiododimassimapericolositàdegliincendi,unafasciadi protezioneadeguataallatipologiadeimaterialidicostruzioneequindiallasuscettibilitàalfuoco. Talefasciasaràtesaadassicurareladiscontinuitàdellavegetazione,siainsensoorizzontaleche verticale,conunabbattimentodellamassainfiammabile. VIGILANZA ESANZIONI 11)Vigilanza GliOrganidiPoliziasullabasedelledisposizionidettatedaisingoliComandidiappartenenza,la Polizia LocalenonchétuttigliEntiterritorialipreposti,sonoincaricatidivigilaresullastretta 6
  7. 7. osservanzadellapresenteOrdinanza,oltrecheditutteleLeggieRegolamentiinmateriadi incendiboschiviediinterfacciaperseguendoitrasgressoriaterminidiLegge. 12)Sanzioni Lamancataosservanzadegliobblighiedeidivietisopraindicati,comporteràl'applicazionedelle sanzionigiàprevistedallalegislazionevigente,iviincluselesanzionipenali,previstedallenormative statalisullemateriedisciplinatedallapresenteordinanza. OgnialtraviolazionealledisposizionidellapresenteOrdinanza,relativamentealmancatorispetto dell'esecuzionedegliinterventipreventivi,percuinonsiagiàprevistaunaspecificasanzione,è punitaconlasanzioneamministrativadaunminimodi25euroadunmassimodi500euro,aisensi dell'art.7bisdelD.Lgs.267/2000. Nelcasodiprocuratoincendioaseguitodellaesecuzionediazionieattivitàdeterminantianche solopotenzialmentel’innescod’incendioduranteilperiododal15Giugnoal30Settembre2019, saràapplicataunasanzioneamministrativanoninferiorea€.1.032,00enonsuperioread €.10.329,00,aisensidell’art.10dellaLeggen.353/2000ess.mm.ii 13)Normeapplicabili PerquantonondispostoconlapresenteOrdinanzasirinviaaquantodispostocon provvedimentoregionaledidichiarazionedelperiododimassimapericolositàperil rischiodaincendiboschivi. AVVERTE Chechiunqueavvistiunincendiocheinteressiominaccil’incolumitàpubblicaètenutoa darnecomunicazioneimmediata,attraversoiseguentinumeri: -NumeroUnicodiEmergenza112 -SalaoperativaProtezioneCivileRegionale803555 -ComandoPoliziaLocalediSubiaco0774.85145 LeForzedell’Ordine,laPoliziaLocaleel’Associazione“F.E.D.R.A.onlus”chesvolgeper contodelComunediSubiacoilserviziointegrativoinmateriadicontrolloterritoriale, salvaguardiaambientale,preservazionedeldecorourbanoeprotezionedeibenipubblici ambientali,sonoincaricatedell’esecuzioneedellavigilanzacircal'attuazionedelpresente provvedimento. DISPONE 7
  8. 8. chelapresenteOrdinanzasiaimmediatamenteesecutivaesiaresapubblicamediantepubblicazione all'AlboPretoriodiComunediSubiacoesulsitointernetistituzionale,nonchémedianteaffissionedi manifestisututtoilterritoriodidelComunediSubiaco. LapresenteOrdinanzavengatrasmessaperquantodicompetenza,a: AreaPoliziaLocale; AreaTecnica; AllaGiuntaComunale; AlleassociazionidivolontariatodiprotezionecivileedAIBattivesulterritoriocomunale; All’AssociazioneF.E.D.R.A.onl ComandoStazioneCarabinieridiSubiaco; ComandoStazioneCarabinieriforestalidiArcinazzoRomano; ParcoNaturaleRegionaledeiMontiSimbruini; CittàMetropolitanadiRomaCapitale-DipartimentoVII“ViabilitàeInfrastruttureViarie” AstralSpa EnelSpa; AceaAto2Spa; TelecomItaliaSpa; Inviataperconoscenzaa: PresidenzaGiuntaRegioneLazio UfficioTerritorialedelGoverno-PrefetturadiRoma ComandoProvincialeVigilidelFuoco Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso giurisdizionale al Tribunale AmministrativoRegionale,aisensidelDecretoLegislativo2luglio2010,n.104,recanteil "CodicedelProcessoAmministrativo". 8
  9. 9. MarcoOrlandi __________________________________________________________________________ _______________________________________________________________________ Copiaconformeall’originale. Lì09-07-2019 ILRESPONSABILEAREA AMMINISTRATIVA L’ISTRUTTORE F.toARCH.CARDOLIDANIELE Subiaco,lì09-07-2019 F.toDott.PELLICCIAFRANCESCO IL SINDACO 9
  10. 10. ATTESTATODIPUBBLICAZIONE Copiadellapresenteordinanzavienepubblicatamedianteaffissioneall’AlboPretoriodelComuneper 15gg.consecutividal09-07-2019al24-07-019aisensidell’art.32,comma1,dellalegge18-6-2009, n.69edelRegolamentoComunaleperlagestionedell’AlboPretorioonLineapprovatocon deliberazionediGiuntaComunalen.17del6-2-2015. Lì09-07-2019 __________________________________________________________________________ F.toMarcoOrlandi 10 ILRESPONSABILE AREAMMINISTRATIVA

×