O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

Marco Vergani, E-commerce

1.222 visualizações

Publicada em

Seminario di Marco Vergani per il corso di Informatica giuridica della Bicocca 2014-2015

  • DOWNLOAD THIS BOOKS INTO AVAILABLE FORMAT (2019 Update) ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... Download Full PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download Full doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download PDF EBOOK here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download EPUB Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... Download doc Ebook here { https://soo.gd/irt2 } ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... ................................................................................................................................... eBook is an electronic version of a traditional print book THIS can be read by using a personal computer or by using an eBook reader. (An eBook reader can be a software application for use on a computer such as Microsoft's free Reader application, or a book-sized computer THIS is used solely as a reading device such as Nuvomedia's Rocket eBook.) Users can purchase an eBook on diskette or CD, but the most popular method of getting an eBook is to purchase a downloadable file of the eBook (or other reading material) from a Web site (such as Barnes and Noble) to be read from the user's computer or reading device. Generally, an eBook can be downloaded in five minutes or less ......................................................................................................................... .............. Browse by Genre Available eBooks .............................................................................................................................. Art, Biography, Business, Chick Lit, Children's, Christian, Classics, Comics, Contemporary, Cookbooks, Manga, Memoir, Music, Mystery, Non Fiction, Paranormal, Philosophy, Poetry, Psychology, Religion, Romance, Science, Science Fiction, Self Help, Suspense, Spirituality, Sports, Thriller, Travel, Young Adult, Crime, Ebooks, Fantasy, Fiction, Graphic Novels, Historical Fiction, History, Horror, Humor And Comedy, ......................................................................................................................... ......................................................................................................................... .....BEST SELLER FOR EBOOK RECOMMEND............................................................. ......................................................................................................................... Blowout: Corrupted Democracy, Rogue State Russia, and the Richest, Most Destructive Industry on Earth,-- The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company,-- Call Sign Chaos: Learning to Lead,-- StrengthsFinder 2.0,-- Stillness Is the Key,-- She Said: Breaking the Sexual Harassment Story THIS Helped Ignite a Movement,-- Atomic Habits: An Easy & Proven Way to Build Good Habits & Break Bad Ones,-- Everything Is Figureoutable,-- What It Takes: Lessons in the Pursuit of Excellence,-- Rich Dad Poor Dad: What the Rich Teach Their Kids About Money THIS the Poor and Middle Class Do Not!,-- The Total Money Makeover: Classic Edition: A Proven Plan for Financial Fitness,-- Shut Up and Listen!: Hard Business Truths THIS Will Help You Succeed, ......................................................................................................................... .........................................................................................................................
       Responder 
    Tem certeza que deseja  Sim  Não
    Insira sua mensagem aqui

Marco Vergani, E-commerce

  1. 1. E-commerce e Tutela del Consumatore Avv. Marco Vergani Università degli Studi di Milano-Bicocca, 13 marzo 2015
  2. 2. Il fenomeno • E-commerce = electronic commerce • Insieme delle transazioni per la commercializzazione di beni e servizi realizzate tramite internet • Non tutti i contratti stipulati online rientrano nell’e- commerce
  3. 3. I soggetti dell’e-commerce • Business to Business (B2B) • Business to Consumer (B2C) • Consumer to Consumer (C2C) • Business to Administration (B2A) • Attenzione: “business” non sono solo le società, ma qualunque professionista (avvocato, notaio, commercialista, ecc…).
  4. 4. Fonti normative • Dal punto di vista normativo transazioni commerciali online = transazioni commerciali offline • Codice civile e leggi speciali in materia di obbligazioni e contratti • Grande rilevanza avranno le norme sul contratto di vendita (artt. 1470 ss. c.c.) • Nei rapporti B2C  importantissimo il D. Lgs. 6 settembre 2005, n. 206, Codice del consumo
  5. 5. Particolarità e nodi problematici • Manifestazione della volontà (forma e accordo delle parti) • Passaggio del rischio • Tempo della stipulazione del contratto • Luogo della stipulazione del contratto • Foro competente per le controversie
  6. 6. Manifestazione di volontà • Forma: generalmente libera, non pone particolari problemi • Accordo delle parti: due problemi: – Identificazione delle parti – Certezza della provenienza della manifestazione di volontà • Soluzioni adottate solitamente: – Registrazione dell’utente per ottenere nome utente e password – In realtà l’unico strumento che può fornire certezza legale è la firma digitale
  7. 7. Passaggio del rischio • Art. 1510 comma 2 c.c.: – Con la consegna al vettore da parte del venditore, si trasferiscono in capo all’acquirente il diritto di proprietà e il rischio di perimento o smarrimento del bene • Rapporti B2C: art. 63 Codice del Consumo – Il rischio si trasferisce solo con la consegna al consumatore – Unica eccezione: quando il vettore sia stato scelto dal consumatore stesso
  8. 8. Tempo della stipulazione • Regola generale: art. 1326 comma 1 c.c. – Il contratto si conclude quando chi ha fatto la proposta viene a conoscenza dell’accettazione • Si applica anche all’e-commerce: – Il contratto si conclude quando il venditore riceve l’e-mail o il modulo compilato online dal consumatore
  9. 9. Luogo della stipulazione • Regola generale: art. 1326 comma 2 c.c. – Luogo in cui il proponente ha notizia dell’accettazione • Applicazione problematica nell’e-commerce, poiché l’accettazione potrebbe essere ricevuta in qualunque parte del mondo • Dottrina e giurisprudenza hanno elaborato tre soluzioni: – Tesi minoritaria 1: luogo in cui il proponente “scarica” la posta elettronica contenente il messaggio di accettazione – Tesi minoritaria 2: luogo in cui è situata la sede del proponente – Tesi maggioritaria: luogo in cui è situato il server del gestore di posta elettronica del proponente, o il fornitore dello spazio web
  10. 10. Foro competente per le controversie • Regole generali: – Residenza, domicilio o dimora del convenuto (art. 18 c.p.c.) – Luogo in cui è sorta o deve essere eseguita l’obbligazione dedotta in giudizio (art. 20 c.p.c.) – Le parti possono, di comune accordo, derogare alla competenza del giudice (artt. 28 e 29 c.p.c.) • Solo nei rapporti B2C: – art. 66-bis D. Lgs. 206/05: competenza inderogabile del giudice del luogo in cui vi è la residenza o la dimora del consumatore, se sono nel territorio dello Stato – art. 33 comma 2 lett. u) D. Lgs. 206/05: la clausola che deroga alla competenza del giudice del luogo di residenza o dimora del consumatore si presume vessatoria (e quindi nulla) fino a prova contraria
  11. 11. Tutela del Consumatore • Principalmente di derivazione comunitaria: – Direttiva n. 85/577/CEE: contratti negoziati fuori dai locali commerciali (D. Lgs. 50/1992) – Direttiva n. 97/7/CE: contratti a distanza (D. Lgs. 185/1999) • Successivamente le discipline sono state unificate – D. Lgs. 6 settembre 2005, n. 206, Codice del consumo – Recentissima modifica ad opera del D. Lgs. 21/2014, operativa dal 13 giugno 2014
  12. 12. Attenzione! • Il D. Lgs. 206/2005 e, in generale, tutte le norme poste a tutela del consumatore, si applicano solo ed esclusivamente ai rapporti qualificabili come business to consumer (B2C) • Per tutti gli altri rapporti sono applicabili le norme di diritto comune in materia di obbligazioni e contratti: – artt. 1173 ss. c.c.: obbligazioni – artt. 1321 ss. c.c.: contratti – artt. 1470 ss. c.c.: contratto di vendita – ecc.
  13. 13. Chi è il Consumatore? • Art. 3 D. Lgs. 206/2005 (Definizioni): – Consumatore o utente: la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta – Professionista (business): la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale, ovvero un suo intermediario
  14. 14. Strumenti di tutela del consumatore • Diritto di recesso • Garanzia legale di conformità • Pagamento mediante carte • Sistemi di risoluzione delle controversie • Le Autorità indipendenti • Informare ed informarsi
  15. 15. Diritto di recesso artt. 52 – 59 D. Lgs. 206/2005 Il recesso è la manifestazione di volontà con cui una delle parti produce lo scioglimento totale o parziale del rapporto giuridico di origine contrattuale. (F. Roselli)
  16. 16. • Art. 1373 c.c.: – Disciplina restrittiva – Deve essere specificamente previsto dal contratto – Solo prima dell’esecuzione (salvo che sia contratto ad esecuzione continuata o periodica) – Può essere previsto un corrispettivo • Nel rapporto B2C il professionista ha solitamente maggior forza contrattuale, quindi: – Non ha interesse ad inserire nel contratto la facoltà di recesso – Il consumatore non ha forza contrattuale sufficiente per imporne l’inserimento • Nei contratti a distanza aumentano i fattori di rischio per il consumatore
  17. 17. • Per tutelare il consumatore gli artt. 52-59 D. Lgs. 206/05 prevedono la facoltà ex lege di recesso unilaterale dal contratto: – Titolare del diritto è solo il consumatore – Solo in caso di contratti a distanza o conclusi fuori dai locali commerciali – Comunemente noto anche come diritto di ripensamento o ius poenitendi – Da non confondere con prassi commerciali simili nel contenuto ma frutto di “concessioni” del professionista
  18. 18. Come si esercita • Entro quattordici giorni il consumatore può recedere dal contratto senza specificarne il motivo e senza pagare penali • Il consumatore deve inviare al professionista una dichiarazione di recesso: – Con qualunque mezzo – Utilizzando il modulo di recesso secondo il modello previsto dall’Allegato I parte B al D. Lgs. 206/05 – Oppure in altro modo, purché vi sia una dichiarazione esplicita di recesso • Il consumatore deve inviare la comunicazione entro i quattordici giorni, non importa quando la riceve il professionista • Il consumatore deve essere in grado di dimostrare di aver inviato la comunicazione tempestivamente
  19. 19. Quattordici giorni da quando? • Per i servizi: dalla conclusione del contratto • Per i beni: da quando il consumatore acquisisce il possesso fisico del bene • Sono previsti casi specifici
  20. 20. Come fa il consumatore a sapere di avere il diritto di recesso? • Il professionista ha tenuto a comunicarglielo per iscritto al momento della conclusione del contratto • Se non lo fa: – Incorre in una pratica commerciale scorretta (sanzione amministrativa) – Il consumatore può recedere entro un anno dallo scadere dei 14 giorni
  21. 21. Si può sempre esercitare il diritto di recesso? • No, poiché la legge (art. 59 D. Lgs. 206/05) prevede delle esclusioni (es. beni deteriorabili in breve termine, giornali, riviste, beni confezionati su misura) • Si tratta di un elenco tassativo di casi • Anche in questi casi diventa esercitabile se espressamente previsto dal contratto
  22. 22. Conseguenze del recesso • Il professionista: – Deve rimborsare al consumatore tutti i pagamenti ricevuti – Entro 14 giorni dalla ricezione della dichiarazione di recesso • Il consumatore: – Deve restituire i beni ricevuti – Entro 14 giorni da quando ha comunicato di voler recedere – I costi per la restituzione sono a carico del consumatore – Se si tratta di servizi deve pagare il corrispettivo per i servizi già ricevuti • Eventuali contratti accessori (es. finanziamenti) sono risolti di diritto
  23. 23. I beni vanno restituiti nella confezione originale? Possono essere usati prima del recesso? • Due domande fondamentali, poiché spesso i professionisti cercano di frodare i consumatori proprio su questo punto • La legge nulla dice sulla confezione, che quindi può anche non essere quella originale, che può essere distrutta • Art. 57 comma 2 D. Lgs. 206/05: il bene può essere usato limitatamente allo stretto indispensabile per comprenderne la natura, il funzionamento e le caratteristiche. Per l’uso eccedente il consumatore risponde della diminuzione del valore.
  24. 24. Garanzia legale di conformità artt. 128-135 D. Lgs. 206/05 • Riguarda i difetti di conformità del bene esistenti al momento della consegna del bene, anche se si manifestano successivamente • Ne risponde solo ed esclusivamente il venditore, con diritto di regresso sui suoi fornitori o sul produttore • Ha una durata di 24 mesi dalla consegna del bene • Il consumatore può chiedere: – La riparazione o la sostituzione del bene senza spese – Se la riparazione/sostituzione non vengono effettuate in un termine congruo, non risolvono il problema o provocano gravi disagi  riduzione del prezzo o risoluzione del contratto
  25. 25. Tutela in caso di pagamento mediante carte art. 62 D. Lgs. 206/05 • Nella maggior parte dei casi, nell’e-commerce il pagamento deve o può essere effettuato tramite carte di debito o di credito • Molti consumatori temono che il professionista addebiti importi maggiori del dovuto oppure di essere vittime di phishing • La legge prevede allora che in caso di addebiti eccessivi o di uso fraudolento della carta: – L’istituto emittente deve provvedere a riaccreditare le somme al consumatore – L’istituto di credito può addebitare le stesse somme al professionista
  26. 26. Sistemi di risoluzione delle controversie • Ricorso all’Autorità Giudiziaria competente per valore e territorio (Giudice di Pace o Tribunale) • Ricorso a sistemi ed organismi di ADR (Alternative Dispute Resolution): – Camere di Commercio – Organismi di mediazione – Procedure di conciliazione – Ricorso al Giudice di Pace in via non contenziosa – Procedure di negoziazione volontaria e paritetica
  27. 27. Autorità indipendenti • Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (c.d. Antitrust): www.agcm.it: – Controllo delle clausole vessatorie ed eventuale azione inibitoria – Interpello preventivo sulle clausole vessatorie – Pratiche commerciali scorrette, aggressive e ingannevoli (istruttoria e sanzioni) – Procedura di segnalazione e reclamo online • Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni (IVASS): www.ivass.it – Possibilità di reclamare in caso di comportamenti scorretti delle assicurazioni che permettano di stipulare polizze online • Garante per la Protezione dei Dati Personali (c.d. Garante Privacy): www.garanteprivacy.it – Possibilità di segnalare e denunciare violazioni in materia di protezione dei dati personali
  28. 28. Informare ed Informarsi • Informare: – Art. 51 D. Lgs. 206/05: prevede i requisiti formali dei contratti a distanza – Obblighi informativi precontrattuali e postcontrattuali – Dal 13 giugno 2014, se il contratto si conclude tramite un click su un pulsante e l’attivazione prevede l’obbligo di pagare, deve essere scritto sul pulsante “ordine con obbligo di pagare”
  29. 29. • Informarsi: – Prima di effettuare acquisti online è bene informarsi sull’affidabilità del venditore (meglio prevenire) – Alcuni strumenti utili sono: • Cercare sul sito le condizioni generali di contratto e leggerle: se non sono facilmente reperibili è già un cattivo indizio • Cercare sul sito le informazioni su chi lo gestisce: denominazione, codice fiscale o partita IVA, iscrizione al registro delle imprese • Verificare l’iscrizione al registro delle imprese: www.registroimprese.it • Verificare che la partita i.v.a. sia corretta e attiva: https://telematici.agenziaentrate.gov.it/VerificaPIVA • Verificare i dati di registrazione del sito internet tramite servizi “whois”: – Per i domini .it: http://www.nic.it/web-whois – Per altri domini: http://whois.icann.org/
  30. 30. Interventi dell’Autortità Garante della Concorrenza e del Mercato • Spesso l’AGCM è stata chiamata a pronunciarsi su pratiche commerciali scorrette consistenti nell’apporre ostacoli all’esercizio del diritto di recesso. • Tre casi, a titolo di esempio: – MSC Crociere S.p.a.: Provvedimento n. 24422/2013  “numerose lacune informative sono rinvenibili nelle modalità con le quali il professionista rende edotti i consumatori circa i loro diritti successivi all’acquisto della crociera. Si fa riferimento, in particolare […] alla informativa resa sulla possibilità di recedere”  Sanzione: Euro 150.000,00 – E.M.G. S.r.l. (www.emg-srl.com; www.marygame.it; www.nanolandia.net; www.bltelefonia.net): Provvedimento n. 23920/2012  “la disciplina del recesso del consumatore contenuta nelle Condizioni generali di vendita pubblicate nei siti del professionista suggerisce che lo stesso debba essere motivato e risulta che l’unico motivo rilevante sia l’errore sull’oggetto del contratto, là dove la disposizione legislativa sancisce per il consumatore il diritto di recedere senza obbligo di motivazione”  Sanzione: Euro 200.000,00 – Memorypuntoit di Violante Alessandro (www.memorypuntoit.com) : Provvedimento n. 22278/2011  Vengono contestate scorrettezze nell’informativa sul diritto di recesso (termine errato e spese a carico del consumatore) e pratiche atte ad ostacolarne l’esercizio (a fronte della restituzione del bene non restituiva i corrispettivi ricevuti)  Sanzione: Euro 27.000,00
  31. 31. Alcuni siti “sospetti” • www.scontodigitale.it • www.techmania.it • www.grossoshop.net • www.leoneteam.com • www.misterciao.it • www.ecodomnews.it

×