O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

Dal 3D al GIS (2019)

Lezione 1 del laboratorio "Dal 3D al GIS"

  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

Dal 3D al GIS (2019)

  1. 1. DAL 3D AL GIS Arci - Ravenna Sessione 2019 Presentazione a cura diT. Saccone Nuove tecnologie per l’Archeologia
  2. 2. Associazione Minerva – Chi siamo: L’AssociazioneCulturale Minerva nasce dalla passione per la Cultura, nelle sue mille sfaccettature, di un gruppo archeologi, ex studenti della Scuola di Lettere e Beni Culturali dell’UniversitàAlma Mater Studiorum di Bologna.
  3. 3. Dal 3D al GIS: Laboratorio composto da 2 Moduli Scansione 3D Elaborazione GIS
  4. 4. Sistemi di rilievo ed Elaborazione 3D: • Laser Scanner • Estrusione • Mediante la segmentazione di scansioni tomografiche (TAC- MicroTAC) • Foto Scansione 3D
  5. 5. Il Laser Scanner: • E’ il sistema di rilievo più preciso ed affidabile oggi sul mercato. • Costo elevato • Necessità di costante manutenzione ed aggiornamento • Elevato grado di complessità nell’utilizzo dello strumento http://www.archicultura.it
  6. 6. Laser Scanner Il risultato finale è eccezionale, preciso oltre ogni immaginazione. Il costo della strumentazione è molto elevato; quindi non adatto al rilievo archeologico. Chiesa di Santa Caterina (AQ) – Analisi post terremoto dell’edificio http://www.tracciatori.com/en/servizi/restauro/chiesa-santa-caterina
  7. 7. Laser Scanner Portatile eSense • eSenseV2 è uno scanner 3D che funziona con PC o con un normale Ipad - Iphone6. • La risoluzione di scansione è medio bassa. • Consente la condivisione immediata dei modelli ottenuti mediante Sketchfab
  8. 8. Elaborazione per Estrusione Tecnica che crea elementi 3D avvalendosi di figure geometriche standard. Il risultato è esteticamente interessante ma non è una metodologia adatta ad un rilievo archeologico. Invece è estremamente utile in ambito comunicativo. Blender è il principale software di modellazione (Open Source) http://www.rendercad3d.com/
  9. 9. Elaborazione 3D da MicroTAC Questo metodo di elaborazione è estremamente sofisticato e consente di ottenere un modello 3D segmentando la scansione tomografica. Il metodo è applicato in ambiente antropologico. E’ estremamente utile nell’analisi metrica di campioni fossili. Questa tecnica ricostruisce solamente il modello geometrico, non permette di generare delle texture. C. Margherita et al. - 2016
  10. 10. La Foto-Scansione • Consente di ottenere un’elaborazione 3D utilizzando delle immagini scattate con qualsiasi macchina fotografica. • Il lavoro di elaborazione è semplice e consente di georeferenziare il modello ottenuto • E’ un sistema di lavoro adatto al rilievo archeologico in quanto consente di ridurre i tempi necessari in cantiere. Altare di Romolo e Marte – OstiaAntica – 3D EditingT. Saccone (AC-Minerva)
  11. 11. • Disposizione mire • Rilievo topografico • Acquisizione dati fotografici da Drone • Elaborazione 3D / DEM automatizzata ed elaborazione GIS • Pubblicazione delleTavole Cartografiche – Esportazione modello 3D Solak 1 – Armenia - 2017 Dal 3D al GIS – Processo di lavoro Editing byT. Saccone (ISMEO)
  12. 12. Riutilizzo dei dati 3D Solak 1 – Armenia - 2017 Editing byT. Saccone (ISMEO)
  13. 13. Acquisizione immagini: • Le immagini devono essere della migliore risoluzione possibile • Devono presentare un’ottima nitidezza • Devono avere una buona esposizione • Se la camera lo permette si consiglia di salvare il dato grezzo RAW in modo da poter post-produrre ogni immagine migliorando la qualità del modello
  14. 14. Acquisizione immagini:
  15. 15. Elaborazione 3D eTexture • Conoscere le caratteristiche della macchina che si sta utilizzando • Scegliere accuratamente le immagini prima di lanciare l’allineamento • Impostare il software nella maniera ottimale al primo avvio in modo da utilizzare il 100% delle risorse di sistema (CPU & GPU) • Definizione dei processi da eseguire in sequenza in modo da ottimizzare il tempo a disposizione. Sinaw - Grave 58 - 2014 Editing byT. Saccone (ISMEO)
  16. 16. Un Sistema GIS non è altro che un software che consente di rappresentare la realtà arricchendola con una serie di informazioni (Raster,Vettoriali, alfanumeriche, fotografiche…). •Raster: Immagini •Vettore: Poligono, punto o linea •Alfanumerico: Database TABELLA ATTRIBUTI RILIEVO VETTORIALE Il GIS e l’archeologia
  17. 17. Elaborazioni da Shahr-i Sokhta (IRAN) I Quartieri Centrali e il Palazzo Bruciato (fasi).T. Saccone (ISMEO) http://iran.os-culture.org/index.php/en/shahr-i-sokhta In archeologia serve definire anche il tempo; i sistemiGIS consentono di organizzare i dati di un sito archeologico dividendoli per fasi. Siamo noi a definire i parametri di visualizzazione grazie alle informazioni inserite nella tabella degli attributi. Il GIS e l’archeologia
  18. 18. La stampa 3D e il Patrimonio Culturale
  19. 19. Collezioni tattili 3D ArcheoLab www.3darcheolab.it
  20. 20. Museo Civico di Albano Laziale, testina in terracotta dipinta, alta circa 9 cm. 3D ArcheoLab www.3darcheolab.it Collezioni tattili
  21. 21. La stampa 3D per il restauro Il restauro delle statue di Palmira (Siria) - 2017

×