O slideshow foi denunciado.
Seu SlideShare está sendo baixado. ×

Non dire che non hai tempo, semplicemente non sai usarlo!

Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio

Confira estes a seguir

1 de 26 Anúncio

Non dire che non hai tempo, semplicemente non sai usarlo!

Baixar para ler offline

Negli anni ho sempre cercato modi per "hackare" me stesso, sia per migliorarmi che per rendere più efficiente la mia produttività. Considerando poi che il mondo dell'IT evolve in continuazione, stare al passo con tutto e ricordarlo è praticamente impossibile. Oltre a questo, siamo bombardati da continue distrazioni che rendono veramente faticoso rimanere concentrati per un lungo periodo di tempo (forse alcuni non sono nemmeno più capaci di farlo). Quello che voglio condividere è la mia personale routine (in continua sperimentazione ed evoluzione), i libri letti, le metodologie, quello che stiamo sperimentando col mio team ed i risultati che stiamo ottenendo. Questo sperando di potervi dare spunti ed una base di partenza per poter fare meglio.

Negli anni ho sempre cercato modi per "hackare" me stesso, sia per migliorarmi che per rendere più efficiente la mia produttività. Considerando poi che il mondo dell'IT evolve in continuazione, stare al passo con tutto e ricordarlo è praticamente impossibile. Oltre a questo, siamo bombardati da continue distrazioni che rendono veramente faticoso rimanere concentrati per un lungo periodo di tempo (forse alcuni non sono nemmeno più capaci di farlo). Quello che voglio condividere è la mia personale routine (in continua sperimentazione ed evoluzione), i libri letti, le metodologie, quello che stiamo sperimentando col mio team ed i risultati che stiamo ottenendo. Questo sperando di potervi dare spunti ed una base di partenza per poter fare meglio.

Anúncio
Anúncio

Mais Conteúdo rRelacionado

Semelhante a Non dire che non hai tempo, semplicemente non sai usarlo! (13)

Anúncio

Non dire che non hai tempo, semplicemente non sai usarlo!

  1. 1. Non dire che non hai tempo
  2. 2. “We spend much of our time on autopilot-not giving much thought to what we’re doing with our time 2 C. Newport
  3. 3. PREMESSA • Questo è il mio processo • E’ il risultato di tutte le prove fatte finora • Alzarsi molto presto la mattina non mi pesa…anzi! 3
  4. 4. IL MIO PROBLEMA • Scarsa concentrazione e produttività in cantina • Continue interruzioni (email, telefono, chat, colleghi) • Procrastinamento a mille • Vengono sempre in mente mille cose -> ricerca su Google • «Sbirciata veloce» su Facebook e dopo 10 minuti sono ancora lì. • Quante volte prendete in mano il cellulare? • Anche mentre qualcuno vi sta parlando? 4
  5. 5. L’INIZIO CON UN POST • L’autore si alza alle 5 • Quello che mi colpì era il tempo che l’autore aveva per se prima di dedicarlo agli altri • Ho trovato un podcast: The 5am miracle di Jeff Sanders 5
  6. 6. COINCIDENZA CON UN LIBRO • Mi ha permesso di capire e cambiare le mie routine • Tendiamo a mettere sempre l’autopilota • Banalmente, ho iniziato con la palestra 6
  7. 7. L’EVOLUZIONE • Mi ci sono avvicinato perché ho trovato articoli scientifici • Già dopo tre mesi miglior memoria e concentrazione • Più attento in quello che faccio • Essere più presenti aiuta a capire prima se, per esempio, un meeting è senza valore…agisci prima • Extra: mindfulness 7
  8. 8. LE APP E I LIBRI • Headspace: https://www.headspace.com/ https://www.ted.com/talks/andy_puddicombe_all_it_takes_is_10_mindful_mi nutes • Insight Timer https://insighttimer.com/ 8
  9. 9. LA MIA ROUTINE • Sveglia alle 5:45 • Meditazione (10/15 min.) • Colazione, etc. • Tempo per me dalle 6:45 fino alle 8:30 9
  10. 10. LA QUALITÀ DEL TEMPO • Deep work vs Shallow Work • Chain method • Schema dove segnare le ore di lavoro concentrato • Prendere del tempo per un’email completa ne evita 5 successive • Busyness: mille email per far vedere di essere occupati 10
  11. 11. “The ability to perform deep work is becoming increasingly rare at exactly the same time it is becoming increasingly valuable in our economy. 11 C. Newport
  12. 12. SUL LAVORO • Ognuno studiava a modo proprio e non allineato al team • Qualcuno non riusciva a studiare da solo • Produttività in ufficio carente • Alcuni «seguivano» il pomodoro, altri no • Bisognava partire da un punto comune 12
  13. 13. “Il primo passo non ti porta dove vuoi arrivare, ma ti toglie da dove sei. 13 A. Jodorowsky
  14. 14. COSA FACCIAMO 14
  15. 15. ITERAZIONI • Facciamo esperimenti da ottobre 2018 • Ognuno propone idee • Ogni due settimane review e modifica 15
  16. 16. COSA FACCIAMO ADESSO • Studio 8.30 – 9.30 in ufficio o a casa • Almeno un libro si porta avanti insieme • Ogni venerdì 30 minuti di review dei capitoli studiati • Se studiamo altro, rendiconto agli altri • Una volta ogni mese e mezzo a turno un WS in cui si presenta qualcosa 16
  17. 17. COSA FACCIAMO ADESSO • Pomodoro™ con app comune e Luxafor Flag • Richiesta di pomodori allo standup • Individuale: elenco dei task, partendo dal più grande • Programmare tutta la giornata (slot minimi da 30 minuti) • Cerco di bloccare le «incursioni» dall’esterno :D 17
  18. 18. 18
  19. 19. REGOLETTE PER STUDIARE • Per studiare meglio prendere appunti a mano e scrivere riassunti • Per ottimizzare SQ3R https://it.wikipedia.org/wiki/SQ3R • Mappe mentali https://it.wikipedia.org/wiki/Mappa_mentale 19
  20. 20. LE COSE POSITIVE 20
  21. 21. LE COSE POSITIVE • Arrivano anche prima • Si sono aggiunte anche altre persone dell’ufficio • Gli altri team ci stanno seguendo • Siamo più sincronizzati e ci interrompiamo meno • Lavoriamo meno ore sulla carta, ma produciamo di più. • Serve disciplina e impegno di tutti 21
  22. 22. QUALCHE LIBRO • The power of Habit – C. Duhigg • Deep Work – C. Newport • Black box thinking – M. Syed • The Talent Code – D. Coyle • Your Behavior: Understanding and Changing the Things You Do – R. Pfau • Daily rituals – M. Currey • Il respiro della felicità – S. Salzberg 22
  23. 23. …E LINK EXTRA • Pomdor App https://github.com/evoluzione/pomdor • Harvard researchhttps://news.harvard.edu/gazette/story/2018/04/harvard- researchers-study-how-mindfulness-may-change-the-brain-in-depressed-patients/ • A Learning Secret: Don't Take Notes with a Laptop https://www.scientificamerican.com/article/a-learning-secret-don-t-take-notes-with-a- laptop/ 23
  24. 24. “Programmate ogni minuto della vostra giornata 24
  25. 25. THANKS! Any questions? You can find me at: ▫ @collaalessandro ▫ alessandrocolla ▫ alessandro.colla@evoluzionetelematica.it 25
  26. 26. CREDITS Photographs by Unsplash 26

Notas do Editor

  • Ho trovato diversi articoli sull’alzarsi presto anche per chi fa la notte, ma non li ho provati su di me
  • Purtroppo non ho più il link
    Da qui ho cercato di alzarmi prima la mattina
    Mi servono 7:40 di sonno: questi i miei esperimenti
  • Siamo abitudinari e facciamo tutto per un «premio»
    La borsa della palestra adesso la faccio in automatico
    Ripetere 21 giorni la cosa perché diventi automatica, non l'ho ancora misurata però
  • Meditazione entro i 15 minuti alzati o prima id andare a dormire
    Ci sono ricerche scientifiche che dimostrano un miglioramento cognitivo negli individui che praticano meditazione da un paio di mesi
    Mindfulness: divenendo consapevoli e non critici nei confronti di sé stessi e della realtà, gli individui dovrebbero riuscire a controllare e contenere emozioni, sensazioni e pensieri negativi che possono portare alla sofferenza
  • Insight Timer tanti istruttori che contribuiscono
    Si può fare anche solo per due minuti per iniziare
  • Chain: mi è servito per rompere l’abitudine del mattino ed inserirne una diversa
    Fissare un appuntamento senza dare subito due disponibilità significa riceverne mille subito dopo
    Quando ricevo un’email lunga un km con solo FYI, rispondo «cosa vuoi che faccia?»
  • Era un po’ confusionario
  • Belli belli in modo assurdo
  • Victor ci ha suggerito deep work
  • Le cose semplici son quelle che funzionano
    La formazione è importante per noi
  • Pomodoro app con i nostri suoni
    Prossima versione chiude e riapre una lista di processi (outlook, slack, etc.)
  • S - Survey, osservazione preliminare. Una sorta di skimming finalizzato a stabilire obiettivi, categorie e ambiti.
    Q - Questions. Stabilire lo scopo della lettura
    R - Read, lettura. La lettura approfondita passa ad essere la III fase. In tal modo il lettore si è già fatto un'idea delle risposte che potrà trovare nel testo e ha già attivato gli anticipatori cognitivi adeguati.
    R - Recite/Recall, rielaborazione. Si tratta della riorganizzazione logica di quanto appreso (letto/studiato).
    R – Review, revisione
  • Your behaviour: spiega Perceptual Control Theory: demonstrate that an organism controls neither its own behavior, nor external environmental variables, but rather its own perceptions of those variables

×