O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

Design per l'accessibilità - Lezione 5

http://dpa.space
Design per People: Design for All, Universal design, Inclusive design, User-Centered Design, Transgenerational design, ecc.
La dignità umana non ha scale di valore, non riesce ad essere quantificata (e misurata) con precisione perché non c’è un modello condiviso di valori. Per assurdo, poterla quantificare significherebbe democratizzare il valore percepito dell’individuo anche nelle sue specificità.
Le differenze e ciò che ci differenzia sono una risorsa inestimabile. Sono indispensabili come leva per trovare nuove soluzioni o perfezionamento di oggetti, ambienti e sistemi. Torna, dopo la ricorrente depressione di inizio secolo, la ricerca della diversità e il suo stesso raggiungimento come un vantaggio e non una penalizzazione.

  • Entre para ver os comentários

Design per l'accessibilità - Lezione 5

  1. 1. Francesco Rodighiero mail francesco.rodighiero@polimi.it twitter @spaziofranco web dpa.space Cultori della materia Lorenzo Lucchini
 Gregorio Stano Design per l’accessibilità Dall’ergonomia alle nuove tecnologie assistive
  2. 2. Francesco Rodighiero mail francesco.rodighiero@polimi.it twitter @spaziofranco web dpa.space Design per l’accessibilità Dall’ergonomia alle nuove tecnologie assistive Cultori Lorenzo Lucchini
 Gregorio Stano 01. Design
 for People 05 novembre 2015
  3. 3. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space Universal Design Inclusive Design Design
 for All 01.Approcci al progetto inclusivi I principali e più diffusi nel mondo
  4. 4. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 01.User-Centered Design (UCD)
  5. 5. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 01.User-Centered Design L'UCD è caratterizzato da un processo di risoluzione di problemi multi-livello che non solo richiede ai progettisti di analizzare e prevedere come l'utente userà il prodotto finale, ma anche di verificare e validare i loro assunti considerando il comportamento dell'utente in verifiche di usabilità e accessibilità (test di user Experience) nel mondo reale. La differenza da altri metodi di progettazione è che UCD prova dunque a ottimizzare il prodotto intorno ai bisogni e desideri degli utenti sull'uso di un prodotto, piuttosto che forzare gli utenti a cambiare il loro comportamento per accogliere il prodotto ad esempio tramite tecnologie assistive sviluppate a posteriori per i soggetti diversamente abili.
  6. 6. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 01.Transgenerational design Design for ageing • young people become old • young people can become disabled • old people can become disabled • disabled people become old
  7. 7. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 01.Transgenerational design Transgenerational design è la pratica di realizzazione di prodotti e ambienti compatibili con quelle menomazioni fisiche e sensoriali associati con l'invecchiamento umano e che limitano le principali attività della vita quotidiana. Il progetto transgenerazionale termine è stato coniato nel 1986, dal professor James J . Pirk per descrivere e identificare i prodotti e ambienti che possono ospitare, e piacere, il più ampio spettro di utenti – giovani, vecchi, abili, disabili – senza alcun tipo di penalizzazione.
  8. 8. Francesco Rodighiero mail francesco.rodighiero@polimi.it twitter @spaziofranco web dpa.space Design per l’accessibilità Dall’ergonomia alle nuove tecnologie assistive Cultori Lorenzo Lucchini
 Gregorio Stano 02. Design for All
 (DfA) 05 novembre 2015
  9. 9. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.La storia • 1987 - Paul Hogan propone di usare il progetto per “...enhancing the quality of life for disabled people”
 • 1992 - Paul Hogan, a Dublino, fonda l’IDD, Institute Design and Disability
 • 1993 - A Dublino viene fondato l’EIDD, European Institute Design and Disability
 • 1994 - Nasce come delegazione tematica ADI l’IIDD - Istituto Italiano Design e Disabilità
 • 2006 - L’IIDD si trasforman in IIDD Design for All Italia
 • 2007 - ?
  10. 10. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Associazione DfA Italia • Favorire l’inclusione sociale delle persone disabili attraverso il progetto • Migliorare la qualità della vita attraverso il Design for All
  11. 11. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Associazione DfA Italia • www.dfaitalia.it • quality.dfaitalia.it
  12. 12. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Design for All “Good design enables, bad design disables.” Paul Hogan
  13. 13. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  14. 14. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Design for All Definizione Design for All è il design per la diversità umana, l'inclusione sociale e l'uguaglianza. Questo approccio olistico ed innovativo costituisce una sfida creativa ed etica per tutti i progettisti, designer, imprenditori, amministratori e dirigenti politici. Design for All ha lo scopo di consentire a tutte le persone di avere pari opportunità di partecipazione in ogni aspetto della società. Per raggiungere questo obiettivo, l'ambiente costruito, gli oggetti quotidiani, i servizi, la cultura e le informazioni - in breve, tutto ciò che è stato progettato e realizzato da persone ad essere utilizzati da persone - deve essere accessibile, conveniente per tutti nella società da utilizzare e rispondente alla diversa evoluzione umana. La pratica del Design for All fa uso cosciente dell'analisi dei bisogni e delle aspirazioni umane e richiede il coinvolgimento degli utenti finali in ogni fase del processo di progettazione. Dalla dichiarazione EIDD di Stoccolma © 2004
  15. 15. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Criteri Design for All • Dignità dell’individuo
 • Sicurezza
 • Benessere
 • Funzionalità
 • Comprensibilità
 • Gradevolezza
  16. 16. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Dignità dell’individuo Come segno di civiltà
  17. 17. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Dignità dell’individuo La dignità umana non ha scale di valore, non riesce ad essere quantificata (e misurata) con precisione perché non c’è un modello condiviso di valori.
 Per assurdo, poterla quantificare significherebbe democratizzare il valore percepito dell’individuo anche nelle sue specificità.
  18. 18. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Gredevolezza Se non è gradevole non è DfA
  19. 19. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Le differenze Come risorsa progettuale
  20. 20. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Le differenze Le differenze e ciò che ci differenzia sono una risorsa inestimabile. Sono indispensabili come leva per trovare nuove soluzioni o perfezionamento di oggetti, ambienti e sistemi. Torna, dopo la ricorrente depressione di inizio secolo, la ricerca della diversità e il suo stesso raggiungimento come un vantaggio e non una penalizzazione.
  21. 21. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Gli individui E le diversità • L’individuo ideale non esiste • Le diversità sono relative al ciclo di vita: bambini, adulti, anziani • Diverse disabilità: permanenti (+50.000.000 in EU), temporanee, relative all’età
  22. 22. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Funzionalità E Design for All Product Experience Popolazione Esclusa Riscontra difficoltà Frustrata Facile utilizzo (2004 USA)
  23. 23. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Funzionalità E Design for All
  24. 24. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.La popolazione E Design for All
  25. 25. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  26. 26. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  27. 27. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  28. 28. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Il target in aumento • Si sopravvive a malattie e infortuni e si convive con disabilità come mai prima. • La popolazione anziana è in progressivo aumento e proporzionale alle nuove prospettive di vita
 (+100.000.000 in EU) • La quarta età è ormai conclamata e facilmente raggiungibile • L’incremento dell’età implica un declino delle capacità, un miglioramento della salute, più tempo libero, meno tolleranza a prodotti difficilmente utilizzabili o che richiedono particolari capacità
  29. 29. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Processo DfA Processo a cascata Bisogno Under-
 standing Requisiti Concepts Soluzioni Ricerca Traduzione Creazione Sviluppo Valutazione e revisione Coinvolgimento degli utenti
  30. 30. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Vantaggi del processo DfA • Strumento per l’innovazione
 • Aumenta la funzionalità e l’accessibilità
 • Incrementa la competitività e il valore aggiunto alle imprese
 • Allarga il mercato di riferimento
 • E’ sempre aggiornato secondo la società contemporanea
 • Crea un business socialmente corretto
 • Dà un risposta creativa e non discriminante
 • Maggiore soddisfazione dell’utente finale
  31. 31. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Cucina for All Il caso Snaidero • Skyline
  32. 32. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  33. 33. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  34. 34. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Cucina for All Skyline 2.0
  35. 35. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Cucina for All Paolo Stella • Cucina SottoSopra
  36. 36. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  37. 37. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Cucina for All Giulio Iacchetti • Convivio
  38. 38. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space https://youtu.be/hdTqBh8_3WU
  39. 39. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Scala e rampa Arthur Erickson • 1980, Vancouver
  40. 40. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  41. 41. Francesco Rodighiero mail francesco.rodighiero@polimi.it twitter @spaziofranco web dpa.space Design per l’accessibilità Dall’ergonomia alle nuove tecnologie assistive Cultori Lorenzo Lucchini
 Gregorio Stano 03. Universal
 Design 05 novembre 2015
  42. 42. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 03.Universal Design Per Universal Design si intende la progettazione di prodotti e ambienti utilizzabili da tutti, con una estensione più ampia possibile e senza bisogno di adeguamenti o di soluzioni speciali. Più sviluppato negli Stati Uniti, tende a mirare al prodotto finale, utilizzando regole di facile applicazione. Può avere vantaggi a breve termine, ma fallisce nel creare la coscienza dell’inclusione sociale nei decisori e nei progettisti.
  43. 43. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 03.I 7 principi 1. Equità - uso equo: utilizzabile da chiunque. 2. Flessibilità - uso flessibile: si adatta a diverse abilità. 3. Semplicità - uso semplice ed intuitivo: l’uso è facile da capire. 4. Percettibilità - il trasmettere le effettive informazioni sensoriali. 5. Tolleranza all'errore - minimizzare i rischi o azioni non volute. 6. Contenimento dello sforzo fisico - utilizzo con minima fatica. 7. Misure e spazi sufficienti - rendere lo spazio idoneo per l'accesso e l'uso.
  44. 44. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  45. 45. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  46. 46. Francesco Rodighiero mail francesco.rodighiero@polimi.it twitter @spaziofranco web dpa.space Design per l’accessibilità Dall’ergonomia alle nuove tecnologie assistive Cultori Lorenzo Lucchini
 Gregorio Stano 04. Inclusive
 Design 05 novembre 2015
  47. 47. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 04.Inclusive Design Più diffuso nel Regno Unito è il principio del Inclusive design, il quale si trova molto vicino alla concezione del Design for All. Recita che tutti i progetti di ambiente, di ingegneria ed architettura, i prodotti e i processi, devono rispondere il più possibile alla diversità dei bisogni umani.
  48. 48. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 04.Inclusive Design Inclusive Design non suggerisce che è sempre possibile (o necessario) progettare un prodotto per soddisfare le esigenze di tutta la popolazione.
 Invece, Inclusive Design guida verso una progettazione adeguata alla diversità della popolazione attraverso: • lo sviluppo di una famiglia di prodotti e derivati per fornire la migliore copertura possibile della popolazione • garantire che ciascun prodotto ha utenti target chiari e distinti • la riduzione del livello di capacità richiesto per ciascun prodotto, al fine di migliorare l'esperienza dell'utente per una vasta gamma di clienti, in una varietà di situazioni.
  49. 49. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 02.Bradley Watch Eone
  50. 50. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  51. 51. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space
  52. 52. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space Daniele De Rosa Designer Daniele De Rosa si è diplomato all'ISIA di Urbino in Comunicazione Visiva e Progettazione Grafica nel 2015. Da Ottobre a Gennaio 2014 è stato al Burg Giebichenstein ad Halle (Saale) come studente Erasmus. La sua ricerca si focalizza sulla progettazione di sistemi visivi per agevolare l'accessibilità e l'integrazione sociale. www.danielederosa.com van.dderosa@gmail.com twitter: @Daniele_deRosa Giulia Bonora Designer Giulia Bonora si è diplomata all'ISIA di Urbino in Comunicazione Visiva e Progettazione Grafica nel 2015 con un tesi focalizzata sull'uso dell'illustrazione e della progettazione grafica per la realizzazione di un sistema pittografico allo scopo di agevolare la comunicazione di persone con autismo. www.cargocollective.com/giuliabonora
 giulia3bonora@gmail.com twitter: @giulia_bonora
  53. 53. POLITECNICO DI MILANO Design per l’accessibilità 2015/2016 | F. Rodighiero | twitter @spaziofranco | web dpa.space 04.Vademecum “People ignore design that ignores people.” Frank Chimero

×