O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.
Una nuova fonte per lo studio delle
dinamiche occupazionali: la domanda di professionalità
nell'Ovest Milano secondo i dat...
Próximos SlideShares
Carregando em…5
×

Andrea Oldrini Una nuova fonte per lo studio delle dinamiche occupazionali: la domanda di professionalità nell'Ovest Milano secondo i dati YOSHUA

44.137 visualizações

Publicada em

MILeS2016 | Milano, 5 ottobre 2016 - Impresa, Lavoro e Società 2016
La domanda di figure professionali rappresenta un argomento di intenso dibattito nelle politiche per l'occupazione sia per la sua portata, sia per l’ampia platea dei soggetti che coinvolge. Si pensi, ad esempio, ai giovani (e alle rispettive famiglie) intenti nella scelta del proprio percorso di studio, alle persone
alla ricerca di un impiego, piuttosto che ai policy makers ed agli operatori che entrano in gioco nella progettazione e nella realizzazione degli interventi nel campo del lavoro, della formazione e dell’istruzione. Benchè si avverta un forte bisogno di informazioni dettagliate su questi argomenti, i dati
attualmente disponibili risultano limitati soprattutto laddove l'ambito di riferimento riguardi la scala sub provinciale.
Negli anni, la statistica ufficiale ha, indubbiamente, messo a punto strumenti sempre più accurati, tuttavia a questi livelli territoriali permangono numerose aree tematiche scoperte, per le quali occorre ricorrere ad altri dati di natura amministrativa. Seguendo un approccio che intende valorizzare tale patrimonio conoscitivo, questa ricerca effettua una disamina delle caratteristiche e delle potenzialità di una fonte finora mai utilizzata ai fini statistici - l'archivio JOSHUA - che raccoglie le informazioni relative alle vacancies intercettate dalla rete delle Agenzie per la Formazione l’Orientamento ed il Lavoro attive sul territorio della Città Metropolitana di Milano e della provincia di Monza e Brianza. In particolare, l'analisi esplorativa proposta si concentra sui fabbisogni espressi tra l’1/1/2011 ed il 31/12/2015 da parte di un panel di aziende localizzate nei 50 comuni dell'Ovest Milano, indagando aspetti quali la segmentazione della domanda di lavoro, le richieste di professionalità, nonché il mismatching tra la domanda e l'offerta di lavoro.

Publicada em: Educação
  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

Andrea Oldrini Una nuova fonte per lo studio delle dinamiche occupazionali: la domanda di professionalità nell'Ovest Milano secondo i dati YOSHUA

  1. 1. Una nuova fonte per lo studio delle dinamiche occupazionali: la domanda di professionalità nell'Ovest Milano secondo i dati di JOSHUA Andrea Oldrini (a.oldrini@afolovestmilano.it) Eurolavoro / AFOL Ovest Milano – Osservatorio Socio Economico La domanda di professionalità nell’Ovest Milano Panel esaminato: 718 datori di lavoro presso i quali sono stati rilevati 2.425 posti vacanti Territorio: Ovest Milano (50 comuni nei quali risiedono 469,4 mila abitanti e operano 33,9 mila unità locali) Fontedeidati:ArchivioJOSHUA|Elaborazioneeanalisi:Eurolavoro/AFOLOvestMilano CONCLUSIONI Lo studio rappresenta il risultato di una serie di sforzi volti all’esplorazione di nuove ed ulteriori fonti informative che, affiancando i dati messi a disposizione dalla statistica ufficiale, possano supportare una lettura sempre più accurata e puntuale delle dinamiche dei mercati del lavoro territoriali. IlmetodoAlcunirisultati OBIETTIVI Esaminare i contenuti e le potenzialità di una nuova fonte informativa (JOSHUA) per lo studio delle dinamiche occupazionali su scala locale, della domanda di lavoro e dei fabbisogni di professionalità. MILeS2016 | Milano - Impresa, Lavoro e Società 2016 Milano | 5 ottobre 2016 | Università degli Studi di Milano-Bicocca - Auditorium Guido Martinotti Per approfondimenti: http://www.afolovestmilano.it/area-organizzazione/osservatorio-socio-economico/area-documentazione-ose L’archivioJOSHUA Operatori del servizio Datori di lavoro JOSHUA SINTESI Sistema integrato dei servizi per l’impiego (interfaccia territoriale del S.I. nazionale). Flussididatichealimentanol’archivioJOSHUA JOSHUA  Raccoglie tutte le vacancies intercettate dalla rete delle Agenzie per la Formazione, l’Orientamento ed il Lavoro (territori: Città Metropolitana di Milano e provincia di Monza e Brianza);  Applicativo utilizzato per gestire le varie fasi dei servizi di incontro domanda-offerta;  Adottato in tempistiche diverse nelle varie aree in cui è in uso, nell’Ovest Milano entra a pieno regime dal 2014. Analisi del potenziale conoscitivo Messa in qualità dei dati Letture realizzabili  Variabili rappresentate;  Natura e formato dei dati;  Classificazioni utilizzate.  Metodi di utilizzo;  Controllo, revisione;  Cleaning. Lettura sperimentale della domanda di lavoro nell’Ovest Milano e confronto con i risultati emersi consultando altre fonti. 1 2 3 (numero posti vacanti, profilo ricercato, titoli di studio, competenze, esperienze e skill richieste) (settore, dimensioni, motivo della ricerca, condizioni offerte) Scansionetemporale deglieventi Vacancy Datore di lavoro  Visione circoscritta ad alcuni specifici segmenti della domanda ma estremamente dettagliata;  Caratteristiche della domanda di lavoro (del panel);  Focus tematici: mismatching, figure in tensione. 0,0% 1,1% 14,8% 40,7% 11,6% 17,2% 9,0% 5,8% 0,5% 11,8% 9,2% 10,8% 22,9% 15,5% 9,2% 20,0% 0,0% 10,0% 20,0% 30,0% 40,0% 50,0% Legislatori, imprenditori e alta dirigenza Prof. intellettuali, scient. e di elevata spec. Prof. tecniche Prof. esecutive nel lavoro d'ufficio Prof. qualificate nelle att. comm.li e nei servizi Artigiani, operai specializzati e agricoltori Cond. impianti, operai macch., cond. veicoli Prof. non qualificate Totale avviamenti Joshua Posti vacanti (Joshua) e confronto con il complesso degli avviamenti  Domanda legata alla micro e piccola impresa (60,1% dei posti vacanti) e ad alcuni specifici comparti (manifattura, costruzioni, commercio, attività professionali e servizi a bassa qualifica);  Richieste di personale imputabili per lo più alla crescita dell’organico (1.557 posti vacanti su 2.425) piuttosto che alla gestione del turnover e dei rimpiazzi;  L’esperienza pregressa nella mansione rappresenta un requisito richiesto nell’87,5% dei casi, il titolo di studio nel 29,2%, mentre la conoscenza di lingue straniere nel 13,2%. Figure in tensione: tecnici informatici e delle telecomunicazioni (cod. 3.1.2), tecnici in campo ingegneristico (3.1.3), tecnici dei mercati (3.3.3), esercenti ed addetti nella ristorazione (5.2.2), montatori meccanici (6.2.3), operai specializzati nel tessile-abbigliamento (6.5.3), operai metalmeccanici (7.1.2 e 7.2.1). LefasidellaricercaedilpotenzialeinformativodiJOSHUA

×