O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

#liketourism2015 i social network sono luoghi di conversazione, non di conversione

Il ruolo dei social network nella comunicazione turistica. Devono essere parte integrante di una strategia complessiva, altrimenti diventano esclusivamente un spreco di tempo e risorse.

  • Entre para ver os comentários

#liketourism2015 i social network sono luoghi di conversazione, non di conversione

  1. 1. I social network luoghi di conversazione, non di conversione. @sergiocagol
  2. 2. Gli albergatori stanno sbagliando tutto?
  3. 3. Comunicazione (Web – Mobile – Social)
  4. 4. Il turista? Al centro!
  5. 5. SIRI? No grazie.
  6. 6. La comunicazione va ben oltre il «digitale»
  7. 7. AstroSamantha non aveva scelta
  8. 8. Noi si, per fortuna
  9. 9. La comunicazione è uno degli elementi fondamentali della nostra socialità, del nostro essere «persone»
  10. 10. Grandi trasformazioni in atto
  11. 11. Innovazione sociale con l’uomo al centro
  12. 12. La comunicazione è uno dei tasselli importanti di un contesto in continua trasformazione
  13. 13. Una volta si comunicava così
  14. 14. Ed era tutto più facile
  15. 15. Il web, il primo scossone
  16. 16. Più libertà?
  17. 17. Poi sono arrivati i social network
  18. 18. I primi ne hanno certamente goduto
  19. 19. Poi sono cominciati i problemi
  20. 20. È dura per gli operatori del turismo con il digitale
  21. 21. E io che ci capisco di SEO?
  22. 22. Trip Advisor? Ai miei ospiti ci parlo io!
  23. 23. Mobile? Ho appena rifatto il sito…
  24. 24. Facebook? Come mio figlio…
  25. 25. Pinterest? Non sono mica un fotografo
  26. 26. Instagram? Non è uguale a Pinterest?
  27. 27. INSTAGRAM Twitter? E chi lo capisce…
  28. 28. VOLEVO FARE L’ALBERGATORE! Ma io volevo fare l’albergatore!!!
  29. 29. Quindi?
  30. 30. La persona al centro?
  31. 31. Dinosauri digitali?
  32. 32. SONO «LUOGHI» PENSATI PER LE PERSONE Luoghi pensati per le persone
  33. 33. ADATTATI AI BRAND PERÒ C’È BRAND E BRAND Adattati ai brand
  34. 34. Solo che stare dietro a «Internet» è un lavoro…
  35. 35. E di fare una offerta non se ne parla nemmeno
  36. 36. Perché i social network sono luoghi di conversazione, e non di conversione!
  37. 37. Quindi? Che fare?
  38. 38. Scegliere una strategia editoriale
  39. 39. Identificare il «prodotto»
  40. 40. Scegliere i canali (pochi!)
  41. 41. Curare la reputazione
  42. 42. Lavorare offline per raccogliere online
  43. 43. Incoraggiare i clienti
  44. 44. Dialogare, interagire…
  45. 45. AI TURISTI LASCIATE COSTRUIRE I CONTENUTI, VOI PENSATE ALLEDelegare
  46. 46. Essere un po’ Robin Hood
  47. 47. Curare i contenuti
  48. 48. I social network usateli per interagire e dialogare
  49. 49. Anche perché…
  50. 50. Oppure…
  51. 51. Lo storytelling
  52. 52. Si può fare così…
  53. 53. Oppure (se non siete il Noma) così…
  54. 54. Ma costruitevi casa
  55. 55. Il vostro sito (con il turista al centro)!
  56. 56. Grazie dell’attenzione @sergiocagol

×