O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.
Un patto per la
RIGENERAZIONE URBANA
Obiettivi e valori per le città venete
Dimensione ambientale
e qualità urbana
Sergio ...
Viaggio in Europa
Città europee
e sviluppo sostenibile
1994 - Conferenza di Ålborg
2007 - Carta di Lipsia
2008 - Dichiaraz...
Alcuni fattori di successo
• Finalità ed obiettivi chiaramente espressi,
condivisi dalla cittadinanza e dai portatori di
i...
Un approccio olistico alla progettazione
Risparmio energetico
e utilizzo risorse rinnovabili
Mitigazione e
adattamento ai
...
An Attractive and 

Sustainable City


Investire non solo sull’hardware,
bensì anche sul software urbano
First LIFE then SPACES and last of all the BUILDINGS
David Sim
«Le città vivibili
sono quelle in
cui ci si
preoccupa delle...
L’esperienza francese
In primo luogo la sostenibilità sociale
1990 - Viene istituito il Ministero
per le politiche urbane....
Milano, sgombero case occupate
Roma, Tor Sapienza
Padova, Via Anelli
New Deal urbano ?
650.000 domande nelle graduatorie d...
Nuove costruzioni
Recupero edilizio
Alloggi venduti
Edilizia Residenziale Pubblica
> Sino agli anni Novanta un flusso costa...
Aspetti e indicatori della
Sostenibilità ambientale
Friburgo
Solarfabrik
Le città incidono per il 75% sui consumi
energeti...
Il ruolo dell’edilizia e
degli eco-quartieri
Friburgo, Quartiere Rieselfeld
Energia ed
emissioni climalteranti
Emscher Par...
Il 37% del patrimonio edilizio italiano
(pari a 31.200.000 abitazioni)
è stato realizzato prima del 1970
Si stima che circ...
IPCC AR5 Synthesis Report
IPCC Fifth Assessment Report

Synthesis Report
2nd November 2014
Copenhagen

5° Rapporto dell’IP...
IPCC AR5 Synthesis Report
The window for action is rapidly closing
65% of our carbon budget compatible with a 2°C goal alr...
With substantial
mitigation
Without
additional
mitigation
> La tempestività degli interventi è un fattore
determinante. Il...
COPENHAGEN
emissioni zero
2010-2025
2.500.000 0
Emissioni CO2 in tonnellate
369 482
Chilometri di piste ciclabili
33% 50%
...
Copenhagen, giugno 2014 Sergio Lironi
architetto
- Centrale eolica : situata a 3 km dal quartiere,
produce più di 6 milioni di kWh l’anno;
- Bacini di acqua fredda e calda...
CLIMATE
STRATEGY
Malmö
risparmiare energia ed acqua
utilizzazione passiva e attiva
dell’energia solare
salubrità del clima interno
flessibilità d...
ELECTRICAL CONSUMPTION
kWh/m2, 2002 ae = apartment, pe = property
DISTRICT HEATING CONSUMPTION
weather adjusted specific f...
Günter Burger, Stadt Freiburg
Green Tec and Solar Economy
Regione di Friburgo
• 12.000 occupati,
più del 3% della popolazi...
Stop al consumo di suolo
e
Pianificazione d’area vasta
Helsinki, City Plan 2050
Verso una
“città resiliente”
Sergio Lironi
...
Rapporto
ISPRA
marzo 2014
In tre anni
dal 2010 al 2012
cementificati altri
720 kmq
Nonostante la
crisi è ancora
record!
Nel...
Effetti sulle emissioni climalteranti
Sergio Lironi
architetto
Si calcola che un suolo permeabile
possa immagazzinare acqua sino a 3.750 mc per ettaro
(ovvero 400 mm di precipitazioni)
...
Febbraio 2014 Battaglia Terme
Sergio Lironi
architetto
0
350.000
700.000
1.050.000
1.400.000
1990 2000 2010
1.021.968
1.169.204
1.301.798
SAT - Superficie Agricola Totale in etta...
La distruzione del paesaggio
Per essere significativo un paesaggio deve contenere alcuni essenziali elementi di riferimento...
«... il paesaggio non è ancora dato
quando cose di ogni genere si
estendono, l’una accanto all’altra, su un
pezzo di terra...
Città a metabolismo circolare riducono al minimo le nuove entrate e
incrementano il riciclo al massimo
Città a metabolismo...
«Come una foglia, anche se con modalità
completamente diverse, la città respira...
La città è percorsa da reti di energia,...
Processi antropici di prelievo, trasformazione e consumo delle risorse primarie
DIAGRAMMA DEI FLUSSI IN UNA REGIONE URBANA...
:
Helsinki City-region Strategic Spatial Plan 2050
Concentrazione degli insediamenti nei nodi del sistema di trasporti pub...
Metro in Ørestad
Ad Ørestad opera la
Società di trasformazione urbana
CPH City & Port Development
Ha usufruito di un prest...
Un nuovo quartiere urbano finalizzato a
reintegrare l’agricoltura nella vita della
città, a diminuirne la dipendenza
alimen...
Verso una
“Città collaborativa”
articolata per
Comunità urbane
Copenhagen, La città libera di Christiania Sergio Lironi
ar...
Nodi compatti ad “uso misto” riducono la necessità di
spostamenti e creano quartieri vivaci e a sviluppo
sostenibile
Nodi ...
Il gigantismo informe delle città contemporanee
si caratterizza per la formazione di quartieri ed
aree suburbane monofunzi...
The Malmø discovery
Le aziende innovative si
trasferiscono in centro città
1990:
il 75% di tutti i
posti di lavoro
si loca...
Verso la
Terza rivoluzione industriale
«Nel corso della storia le grandi
trasformazioni economiche si sono verificate
quand...
Un numero sempre più ampio di cose viene costruito con sensori e processori in grado di poter
comunicare e ricevere inform...
Un nuovo sistema economico: il Commons Collaborativo
I quartieri come hub per lo sviluppo dell’economia collaborativa, che...
Paesaggio
e qualità urbana
Malmö Sergio Lironi
architetto
Un quartiere urbano per 30.000 persone, con una struttura ad isolati e corti
interne, che integra luoghi di lavoro, luoghi...
Ralf Erskine e Klas Tham, Studi per scenografie urbane in Italia e a Malmö
Sergio Lironi
architetto
Primi studi
per il quartiere Bo01
a Västra Hamnen
Una rigorosa griglia urbana
deformata come una rete da
pesca stesa ad as...
«Gli standard qualitativi invalsi per la
sostenibilità ambientale, come il
risparmio energetico e la riduzione
dell’inquin...
- 20 imprese
- 30 architetti
Una accentuata diversità nelle
tipologie e nelle architetture
conseguita assegnando, mediante...
Malmö - Quartiere Bo01 Sergio Lironi
architetto
Renzo Piano - Trento, Le Albere
«Si deve intensificare la città, costruire sul
costruito, sanare le ferite aperte. Di certo...
Próximos SlideShares
Carregando em…5
×

Lironi. Rigenerazione Urbana Sostenibile ed Eco-quartieri : Università Padova 3.12.2014

1.138 visualizações

Publicada em

Relazione al Convegno sulla Rigenerazione Urbana Sostenibile tenutosi nell'Aula Magna dell'Università di Padova il 3 dicembre 2014

Publicada em: Meio ambiente
  • Seja o primeiro a comentar

Lironi. Rigenerazione Urbana Sostenibile ed Eco-quartieri : Università Padova 3.12.2014

  1. 1. Un patto per la RIGENERAZIONE URBANA Obiettivi e valori per le città venete Dimensione ambientale e qualità urbana Sergio Lironi Padova, 3 dicembre 2014 Aula Magna - Università di Padova ( APPUNTI )
  2. 2. Viaggio in Europa Città europee e sviluppo sostenibile 1994 - Conferenza di Ålborg 2007 - Carta di Lipsia 2008 - Dichiarazione di Marsiglia 2010 - Dichiarazione di Toledo 2013 - Conferenza di Bruxelles (Quadro di riferimento per le città sostenibili) Malmö Copenhagen Helsinki Friburgo im Breisgau Marsiglia Trento Sergio Lironi architetto
  3. 3. Alcuni fattori di successo • Finalità ed obiettivi chiaramente espressi, condivisi dalla cittadinanza e dai portatori di interessi (partecipazione degli abitanti) • Rispondenza dei progetti alle strategie ed alle direttive della Comunità Europea e partecipazione attiva alla rete delle città sostenibili • Coerenza degli interventi con la pianificazione urbana e territoriale • Legislazione di sostegno, certezza e costanza dei flussi finanziari, capitali “pazienti”, partenariato Stato-Regioni-Enti locali • Approccio olistico nella definizione ed attuazione dei programmi • Sperimentazione tecnologica e ricerca di una elevata qualità urbana e paesaggistica Copenhagen, Ørestad Sergio Lironi architetto
  4. 4. Un approccio olistico alla progettazione Risparmio energetico e utilizzo risorse rinnovabili Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici Bioarchitettura ed Eco-quartieri Stop al consumo di suolo Paesaggio e qualità abitativa Ricerca scientifica, innovazione tecnologica, nuove normative e monitoraggio Chiusura dei cicli ecologici e integrazione città - campagna Sostegno alle economie locali e nuova occupazione Mobilità sostenibile e pianificazione d’area vasta Mixitè, equità ed inclusione sociale Informazione e partecipazione degli abitanti Competitività e attrattività del territorio Benessere e sicurezza sociale Cambiamento degli stili di vita e delle abitudini di consumo Nuove attività economiche e nuove professionalità Smart City e Infrastrutture digitali Partenariato Stato-Regioni-Enti Locali Programmazione finanziaria e coordinamento con Programmi Europei Provvedimenti legislativi finalizzati alla realizzazione degli interventi Semplificazione amministrativa e mentalità imprenditoriale
  5. 5. An Attractive and 
 Sustainable City
 
Investire non solo sull’hardware, bensì anche sul software urbano
  6. 6. First LIFE then SPACES and last of all the BUILDINGS David Sim «Le città vivibili sono quelle in cui ci si preoccupa delle esigenze di tutti e della vita di tutti i giorni e in cui l’esperienza umana è il fulcro delle decisioni urbanistiche»
  7. 7. L’esperienza francese In primo luogo la sostenibilità sociale 1990 - Viene istituito il Ministero per le politiche urbane. 1996 - Creazione delle ZUS - Zone urbane sensibili (sulla base di precisi indicatori economici e sociali). Ne vengono individuate 751. 2000 - Legge di solidarietà e di rigenerazione urbana. 2003 - Piano nazionale per la Rigenerazione Urbana (PNRU 1) con uno stanziamento di 12 miliardi per il decennio 2003-2014. Sergio Lironi architetto
  8. 8. Milano, sgombero case occupate Roma, Tor Sapienza Padova, Via Anelli New Deal urbano ? 650.000 domande nelle graduatorie dei Comuni in attesa per l’assegnazione di un alloggio. 12.000 alloggi “di risulta” non assegnati perché inadeguati, richiederebbero un investimento straordinario di 200 milioni di euro. 100.000 alloggi che richiedono radicali interventi di ristrutturazione e/o manutenzione straordinaria. Ad integrazione delle risorse attuali servirebbe un piano decennale per ulteriori 250.000 euro /anno. 1.000.000 c.a gli alloggi di ERP dei quali 800.000 gestiti in affitto dalle Aziende Casa (ex-IACP). Il ruolo dell’Edilizia Residenziale Pubblica (dati Federcasa, aprile 2014) 450.000 alloggi che richiedono interventi di riqualificazione energetica di base. Si stima necessario un piano quinquennale di finanziamenti statali nell’ordine di 6,25 miliardi, che andrebbe integrato con risorse regionali e private (ESCO). Sergio Lironi architetto
  9. 9. Nuove costruzioni Recupero edilizio Alloggi venduti Edilizia Residenziale Pubblica > Sino agli anni Novanta un flusso costante di finanziamenti risultava garantito dai contributi Gescal. Poi, con il passaggio delle competenze alle Regioni, nessuna risorsa sostitutiva è stata prevista. > Per finanziare le Aziende Casa si sono promossi a più riprese piani straordinari di vendita del patrimonio. Dal 1993 sono stati venduti oltre 190.000 alloggi ERP (il prezzo medio di vendita nel 2011 è stato di 39.000 euro c.a), ma raramente il ricavato ha consentito la costruzione di nuove abitazioni. > Nel Veneto circa 18.500 sono le domande annualmente ammesse per l’assegnazione di un alloggio popolare, ma il 95% delle richieste rimane insoddisfatto. > Con il Programma Strategico per la casa approvato nel 2013, la Regione Veneto prevede un nuovo programma straordinario di vendita per complessivi 18.918 alloggi (sui circa 40.000 di proprietà pubblica). Sergio Lironi architetto
  10. 10. Aspetti e indicatori della Sostenibilità ambientale Friburgo Solarfabrik Le città incidono per il 75% sui consumi energetici e generano oltre l’80% di tutte le emissioni di gas serra Sostenibilità ambientale Energia Clima e CO2 Uso del suolo Qualità dell’aria Acqua Rifiuti Mobilità e Trasporti Edilizia Consumi energetici Fonti rinnovabili Teleriscaldamento e cogenerazione Certificazione energetica Emissioni climalteranti Mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici Sicurezza antisismica Rete ecologica e aree naturali protette Agricoltura urbana Biodiversità Disponibilità di spazi pubblici e aree verdi Paesaggio Polveri sottili Ozono Consumi energetici, acqua e materiali Qualità abitativa NO2 Inquinamento acustico Monitoraggio e provvedimenti antinquinamento Normative e certificazioni Produzione di rifiuti urbani Rischio idrogeologico Benessere indoor Raccolta differenziata Riciclo e smaltimento Qualità degli ambienti fluviali Consumi idrici Raccolta, riciclo e smaltimento acque piovane Passeggeri del trasporto pubblico Rete percorsi ciclabili Auto ibride ed elettriche Car sharing Politiche per la riduzione del traffico veicolare Sergio Lironi architetto
  11. 11. Il ruolo dell’edilizia e degli eco-quartieri Friburgo, Quartiere Rieselfeld Energia ed emissioni climalteranti Emscher Park Sergio Lironi architetto
  12. 12. Il 37% del patrimonio edilizio italiano (pari a 31.200.000 abitazioni) è stato realizzato prima del 1970 Si stima che circa 8 milioni di abitazioni richiedano urgenti interventi strutturali (antisismica), energetici (coibentazione e fonti rinnovabili), impiantistici (messa a norma) e tipologici (nuova domanda abitativa). Nasa: Foto satellitare notturna Gli edifici incidono per il 40% sul consumo energetico totale Lo spreco energetico in Italia Sergio Lironi architetto
  13. 13. IPCC AR5 Synthesis Report IPCC Fifth Assessment Report
 Synthesis Report 2nd November 2014 Copenhagen
 5° Rapporto dell’IPCC Intergovernmental Panel on Climate Change Sintesi finale Copenhagen, 2 novembre 2014 > Le emissioni di gas climalteranti tra il 2000 ed il 2010 sono cresciute più rapidamente che in qualsiasi altra decade… 1970 / 2000 + 1,3% /anno 2000 / 2010 + 2,2% /anno > Attualmente si sono raggiunti i più elevati livelli di CO2 in atmosfera degli ultimi 800.000 anni. > In assenza di ulteriori provvedimenti di mitigazione rispetto a quelli attuali, si prevede per il 2100 una crescita della temperatura media globale compresa tra i 3,7 e i 4,5 °C rispetto ai livelli preindustriali. Combustione fossile e processi industriali Metano Foreste e altri usi del suolo Protossido di azoto Sergio Lironi architetto
  14. 14. IPCC AR5 Synthesis Report The window for action is rapidly closing 65% of our carbon budget compatible with a 2°C goal already used Amount Used 1870-2011: 515 GtC Amount Remaining: 275
 GtC Total Carbon Budget: 790
 GtC AR5 WGI SPM 5° Rapporto dell’IPCC Intergovernmental Panel on Climate Change > Per avere buone probabilità di non superare nel 2100 la soglia dei 2 °C (concentrazione di CO2 pari a circa 450ppm) di aumento della temperatura media globale, ci resta un budget spendibile di carbonio di 275 Gt (miliardi di tonnellate). > Per conseguire l’obiettivo dei 2 °C : - entro il 2050 riduzione dei gas serra del 40-70% rispetto ai livelli del 2010 ( vedi 4 diversi scenari ). - Emissioni nulle entro la fine del secolo. > Ai ritmi attuali ( 49 Gt CO2 eq /anno ) il limite del nostro budget verrà raggiunto attorno al 2050. Sergio Lironi architetto
  15. 15. With substantial mitigation Without additional mitigation > La tempestività degli interventi è un fattore determinante. Il 2030 è considerato l’anno chiave per invertire le tendenze attuali ed avere qualche probabilità di successo. > Il Consiglio Europeo (ottobre 2014) ha indicato quali obiettivi: i 4 scenari IPCC - per il 2030, la riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 40% rispetto ai livelli del 1990 - per il 2050, diminuzione dell’80 - 95% delle emissioni Sergio Lironi architetto
  16. 16. COPENHAGEN emissioni zero 2010-2025 2.500.000 0 Emissioni CO2 in tonnellate 369 482 Chilometri di piste ciclabili 33% 50% Percentuale cittadini che si recano al lavoro in bicicletta 63% 90% Cittadini che hanno la possibilità di raggiungere a piedi un parco pubblico in meno di 10 minuti Sergio Lironi architetto
  17. 17. Copenhagen, giugno 2014 Sergio Lironi architetto
  18. 18. - Centrale eolica : situata a 3 km dal quartiere, produce più di 6 milioni di kWh l’anno; - Bacini di acqua fredda e calda (10 pozzi con una profondità di 90 m): d’estate 5 pozzi vengono riempiti con l’acqua calda prodotta da pannelli solari termici; - Centrale energetica : d’inverno una pompa di calore (che utilizza l’elettricità prodotta dall’impianto eolico) porta la temperatura dell’acqua depositata nei bacini da 15 °C a 67 °C e la trasferisce alla rete di teleriscaldamento. Turning Torso, la Torre progettata da Santiago Calatrava Planimetria del quartiere Bo 01 costituito da 22 lotti affidati a 22 diversi studi di progettazione Utilizza al 100% energia da fonti rinnovabili Malmö Sergio Lironi architetto
  19. 19. CLIMATE STRATEGY Malmö
  20. 20. risparmiare energia ed acqua utilizzazione passiva e attiva dell’energia solare salubrità del clima interno flessibilità degli spazi materiali salubri + edifici in legno gestione acque superficiali qualità degli spazi pubblici e dei parchi Ecological Building Design Themes in Eco-Viikki Housing
  21. 21. ELECTRICAL CONSUMPTION kWh/m2, 2002 ae = apartment, pe = property DISTRICT HEATING CONSUMPTION weather adjusted specific fuel consumption kWh/m2, 2002 WATER CONSUMPTION consumption, litres/person/day, 2002 - Pilot project area monitored - Consumption (CO2, water, heating, electricity) - Fulfilling of the Ecological Building Criteria (PIMWAG) - Interviews (developers, architects, deputy landlords, inhabitants) - The technical descriptions of the projects Eco Viikki - Monitoring Project (2004)
  22. 22. Günter Burger, Stadt Freiburg Green Tec and Solar Economy Regione di Friburgo • 12.000 occupati, più del 3% della popolazione attiva • 650 milioni € di valore aggiunto, 4% del prodotto interno lordo (PIL) • 2.000 società operanti nel settore 5 pale eoliche in area urbana Produzione corrente: 14 milioni di kWh Elettricità prodotta da biomasse in Freiburg: 16.6 milioni di kWh
  23. 23. Stop al consumo di suolo e Pianificazione d’area vasta Helsinki, City Plan 2050 Verso una “città resiliente” Sergio Lironi architetto
  24. 24. Rapporto ISPRA marzo 2014 In tre anni dal 2010 al 2012 cementificati altri 720 kmq Nonostante la crisi è ancora record! Nel 2012 la superficie cementificata in Italia ha raggiunto i 22.000 kmq, pari al 7,3 % della superficie totale Dispersione insediativa e consumo di suolo 70 ettari /giorno Sergio Lironi architetto
  25. 25. Effetti sulle emissioni climalteranti Sergio Lironi architetto
  26. 26. Si calcola che un suolo permeabile possa immagazzinare acqua sino a 3.750 mc per ettaro (ovvero 400 mm di precipitazioni) Effetti sul regime idrico Il maggior costo sostenuto per la raccolta e lo smaltimento delle precipitazioni è stimabile in circa mezzo miliardo di euro Sergio Lironi architetto
  27. 27. Febbraio 2014 Battaglia Terme Sergio Lironi architetto
  28. 28. 0 350.000 700.000 1.050.000 1.400.000 1990 2000 2010 1.021.968 1.169.204 1.301.798 SAT - Superficie Agricola Totale in ettari In vent’anni, dal 1990 al 2010, la SAT delVeneto è diminuita di 279.830 ettari, ovvero del 21,5% ... un’estensione superiore a quella di tutta la provincia diVicenza 38 ettari/giorno - corrispondono a più di 53 campi di calcio Effetti sull'agricoltura Sergio Lironi architetto
  29. 29. La distruzione del paesaggio Per essere significativo un paesaggio deve contenere alcuni essenziali elementi di riferimento che ne contraddistinguano l’identità e la particolarità ed essere percepito come espressione di un ordine complessivo, di uno schema, di una struttura in grado di fornire dei valori comuni e delle regole, connettendo in un tutto unitario le singole parti. Un Non-paesaggio appare invece come un insieme di frammenti, un mosaico di parti sconnesse, il cui effetto è un sostanziale senso di casualità, di disorientamento e di spaesamento. Asolo 2012 Uno degli effetti dello sprawl urbano… Sergio Lironi architetto
  30. 30. «... il paesaggio non è ancora dato quando cose di ogni genere si estendono, l’una accanto all’altra, su un pezzo di terra, così come una quantità di libri accatastati non forma una biblioteca, ma lo diventa quando un concetto unificante li ordina secondo il proprio criterio formale». Reima Pietilä, Biblioteca a Tampere, Finlandia Norman Foster, Philological Library, Berlino (George Simmel, La metropoli e la vita dello spirito, 1903) Sergio Lironi architetto
  31. 31. Città a metabolismo circolare riducono al minimo le nuove entrate e incrementano il riciclo al massimo Città a metabolismo lineare consumano ed inquinano a tassi molto elevati Richard Rogers: Città per un piccolo pianeta, 1997 Sergio Lironi architetto
  32. 32. «Come una foglia, anche se con modalità completamente diverse, la città respira... La città è percorsa da reti di energia, di acqua, di gas, di informazione che la connettono, la attraversano e poi la pervadono ovunque, come sottili capillari. Le sue reti attingono da molte fonti e da quelle assorbono per immagazzinare, rimpiazzare, riparare, consumare. Altre reti, importanti quanto le prime, dissipano. Gli scarti della città escono e si disperdono nell’atmosfera, nella terra, nell’acqua e tornano alle fonti». (E. Tiezzi e R. Pulselli, Città fuori dal caos) Città e natura: un nuovo modo di pensare l’urbanistica La città è un organismo vivente, ma la sua sopravvivenza ed evoluzione dipendono inesorabilmente dalla natura e dalla capacità che la natura ha di rigenerare risorse e assorbire scarti entropici. Studio 8, G. Revell & M. Willey Sergio Lironi architetto
  33. 33. Processi antropici di prelievo, trasformazione e consumo delle risorse primarie DIAGRAMMA DEI FLUSSI IN UNA REGIONE URBANA Sergio Lironi architetto
  34. 34. : Helsinki City-region Strategic Spatial Plan 2050 Concentrazione degli insediamenti nei nodi del sistema di trasporti pubblici
  35. 35. Metro in Ørestad Ad Ørestad opera la Società di trasformazione urbana CPH City & Port Development Ha usufruito di un prestito bancario agevolato di 15 miliardi. I costi della nuova linea metropolitana rientrano nel bilancio della società. Sergio Lironi architetto
  36. 36. Un nuovo quartiere urbano finalizzato a reintegrare l’agricoltura nella vita della città, a diminuirne la dipendenza alimentare ed energetica da fonti esterne ed a ridurre le emissioni inquinanti. AGROMERE Almere, Olanda Si prevede che entro il 2030 il 20% del fabbisogno alimentare dell’intera città di Almere sarà garantito dall’agricoltura urbana. Parte consistente del residuo fabbisogno dovrà derivare dalla produzione dei 6.000 ettari di terreni agricoli del polder circostante. L’obiettivo dell’autosufficienza alimentare è così quantificato: - 70% dei prodotti ortofrutticoli - 80% del pane e delle uova - 30-50% del latte e dei derivati - 4% della carne Sergio Lironi architetto
  37. 37. Verso una “Città collaborativa” articolata per Comunità urbane Copenhagen, La città libera di Christiania Sergio Lironi architetto
  38. 38. Nodi compatti ad “uso misto” riducono la necessità di spostamenti e creano quartieri vivaci e a sviluppo sostenibile Nodi compatti collegati da sistemi di trasporto collettivo possono essere articolati in relazione alle caratteristiche locali del territorio Sistema lineare aperto Sistema ad anello chiuso L’integrazione delle funzioni Richard Rogers: Città per un piccolo pianeta, 1997 Sergio Lironi architetto
  39. 39. Il gigantismo informe delle città contemporanee si caratterizza per la formazione di quartieri ed aree suburbane monofunzionali, in cui vengono a mancare le relazioni comunitarie. LA CITTA’ QUALE ORGANISMO VIVENTE Ciò contrasta con i principi di sviluppo degli organismi biologici, nei quali le cellule, pur specializzando le proprie funzioni, mantengono al proprio interno un sufficiente grado di complessità ed interagiscono con l’evoluzione dell’organismo nel suo complesso. il genoma della cellula fornisce le istruzioni per la crescita e per riparare eventuali danni. Sergio Lironi architetto
  40. 40. The Malmø discovery Le aziende innovative si trasferiscono in centro città 1990: il 75% di tutti i posti di lavoro si localizzano in aree esterne 2005: il 75% di tutti i posti di lavoro in aree centrali Sergio Lironi architetto
  41. 41. Verso la Terza rivoluzione industriale «Nel corso della storia le grandi trasformazioni economiche si sono verificate quando gli esseri umani hanno scoperto nuovi regimi energetici e creato nuovi mezzi di comunicazione per organizzarli». (Jeremy Rifkin) Digitalizzazione dell’economia Un’ Era post-carbonio Sergio Lironi architetto
  42. 42. Un numero sempre più ampio di cose viene costruito con sensori e processori in grado di poter comunicare e ricevere informazioni già parzialmente elaborate. E’ così possibile dar vita ad una nuova infrastruttura (Internet delle cose) di supporto alla tutela ambientale, all’efficienza energetica, ai processi produttivi, alla logistica, alla mobilità urbana, all’assistenza remota… The Internet of Things Principali settori interessati e potenziali applicazioni
  43. 43. Un nuovo sistema economico: il Commons Collaborativo I quartieri come hub per lo sviluppo dell’economia collaborativa, che vede gli abitanti trasformarsi da semplici consumatori in “Prosumers” - Produttori e consumatori L’immagine dell’alveare quale struttura resiliente che consente a molti individui di accedere, condividere e far crescere le risorse all’interno di un gruppo comunitario. Una struttura facilmente replicabile alle diverse scale. Sergio Lironi architetto
  44. 44. Paesaggio e qualità urbana Malmö Sergio Lironi architetto
  45. 45. Un quartiere urbano per 30.000 persone, con una struttura ad isolati e corti interne, che integra luoghi di lavoro, luoghi per l’istruzione, servizi e abitazioni e che ristabilisce lo stretto legame di Malmö con il mare Sergio Lironi architetto
  46. 46. Ralf Erskine e Klas Tham, Studi per scenografie urbane in Italia e a Malmö Sergio Lironi architetto
  47. 47. Primi studi per il quartiere Bo01 a Västra Hamnen Una rigorosa griglia urbana deformata come una rete da pesca stesa ad asciugare… Il piano garantisce ordine e leggibilità su grande scala, lasciando allo stesso tempo spazio al mistero, alla sorpresa e all’intimità su piccola scala, all’interno dei grandi isolati… per far percepire il proprio quartiere come il “territorio di casa mia” e come “una cittadina all’interno della grande città” Klas Tham Sergio Lironi architetto
  48. 48. «Gli standard qualitativi invalsi per la sostenibilità ambientale, come il risparmio energetico e la riduzione dell’inquinamento, sono assolutamente necessari, ma insufficienti. Fino a quando non verranno soddisfatte appieno le esigenze estetiche, emotive e sociali delle persone, la società sostenibile non potrà essere una realtà. Le aspirazioni estetiche e le sensibilità saranno così condizioni necessarie per il costruire responsabile del futuro». Klas Tham Sergio Lironi architetto
  49. 49. - 20 imprese - 30 architetti Una accentuata diversità nelle tipologie e nelle architetture conseguita assegnando, mediante bando, la realizzazione dei diversi lotti ad operatori ed architetti diversi Sergio Lironi architetto
  50. 50. Malmö - Quartiere Bo01 Sergio Lironi architetto
  51. 51. Renzo Piano - Trento, Le Albere «Si deve intensificare la città, costruire sul costruito, sanare le ferite aperte. Di certo non bisogna costruire nuove periferie oltre a quelle esistenti: devono diventare città ma senza espandersi a macchia d’olio, vanno ricucite e fertilizzate con strutture pubbliche. Credo che il grande progetto del nostro Paese sia quello delle periferie: la città del futuro, la città che sarà, quella che lasceremo in eredità ai nostri figli». Renzo Piano, La Repubblica, 26 novembre 2014

×