O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

Totem e tribù

640 visualizações

Publicada em

Un viaggio per immagini intorno a totem e tribù passati e presenti per riflettere sul senso che questi concetti/categorie possono avere per aiutarci a capire come trovare nuove forme del legame/patto sociale che consentano la convivenza pacifica a fronte del venir meno del ruolo dello stato/nazione, nell’attuale epoca della globalizzazione

Publicada em: Educação
  • Login to see the comments

Totem e tribù

  1. 1. Totem e Tribù da Freud ad oggi … senza tabù Mario D’Andreta 04 settembre 2016
  2. 2. • Un viaggio per immagini intorno a totem e tribù passati e presenti per riflettere sul senso che questi concetti/categorie possono avere per aiutarci a capire come trovare nuove forme del legame/patto sociale che consentano la convivenza pacifica a fronte del venir meno del ruolo dello stato/nazione, nell’attuale epoca della globalizzazione • La globalizzazione, per effetto delle nuove tecnologie delle comunicazioni (internet, voli low cost, etc.) ha contribuito a porre sempre più a stretto contatto le differenze che caratterizzano le società umane nel mondo, e questo favorisce l’esplodere di nuovi conflitti a carattere globale, troppo spesso gestiti in forma violenta ed armata (dai fondamentalismi islamici, alla guerra finanziaria, alla distruzione dell’ambiente, ai postumi di un colonialismo che continua a mietere vittime tra le società moderne e primitive). • La moderna ideologia neoliberista del “globalismo del mercato” (Steger 2016) ha ormai assunto un ruolo di egemonia culturale, spazzando via le vecchie ideologie di destra e di sinistra, esasperando sempre più i valori dell’individualismo e della competitività • Il mondo moderno è sempre più immerso in totem e tribù, arcaiche e moderne, che alla ricerca continua di identità individuale e collettiva, si rinchiudono in cerchie sempre più piccole tra loro contrapposte • Le dinamiche moderne del potere, le guerre senza sosta, la difficoltà sempre più esasperata delle relazioni tra io/noi e l’altro, nella forma dei rapporti uomo donna, nord e sud del mondo, e nelle nuove dinamiche dell’immigrazione, pongono con sempre più stringente pressione l’esigenze di individuare nuove forme di regolazione della convivenza tra le differenze.
  3. 3. Totem • Origine tribù algonchine (ototeman: “è del mio clan”) • Animale, vegetale, oggetto o fenomeno avente relazione simbolica con singoli o gruppi di individui (es.: discendenza del gruppo/distinzione tra proprio e altri gruppi) • Raffigurazioni di tali animali (es.: pali di totem nativi americani) • Sistema di categorizzazione e classificazione realtà sociale • Forma arcaica di religione (distinzione tra sacro e profano) • Origine di sistemi sociali e cultura (tabù incesto ed esogamia)
  4. 4. Tribù • Unità sociale dotata di identità culturale e linguistica • Riconosciuta dai gruppi vicini • A prevalente coesione territoriale, oltre che linguistica e sociale • A carattere genealogico (discendenza da capostipite comune) • Specifica forma di organizzazione politica contrapposta a quella statale • Composta di ulteriori sottogruppi (clan o lignaggio)
  5. 5. Tabù • Dal polinesiano tapu (in hawaiano kapu) • Proibizione o interdizione relativa ad una certa area di comportamenti (sacra e proibita) • Oggetti, azioni o persone che hanno o acquistano una forza pericolosa (Frazer) • Tabù di azioni (rapporti coi forestieri, mangiare, bere, mostrare la faccia, uscire di casa, lasciare avanzi di cibo); persone (capi, re, persone in lutto, donne durante mestruazioni e parto, sangue, testa, capelli, etc.); e parole (nomi di persona, parenti, nomi di morti, re e personaggi sacri) • Per Freud espressione di conflitto psichico (ambivalenza), tra intensi desideri inconsci e divieto interiorizzato di tradurli in azione • Alla base dei processi sociali e culturali (tabù incesto e parricidio)
  6. 6. TOTEM
  7. 7. NELLE SOCIETÀ TRIBALI
  8. 8. RELIGIONI, STATUE E MONUMENTI
  9. 9. NEL PROFILO URBANO
  10. 10. SIMBOLISMI ANIMALI
  11. 11. MARCHI E OGGETTI TOTEMICI
  12. 12. FIGURE TOTEMICHE
  13. 13. CREDENZE TOTEMICHE MODERNE
  14. 14. TRIBÙ
  15. 15. TRIBÙ PRIMIGENIE
  16. 16. NUOVE TRIBÙ
  17. 17. Lista delle immagini per pagina Pag. 8: Heraldic totem e kwakwaka wakw house (British Columbia), Canada Pag. 9: Raven totem pole, Jasper National Park, Alberta (British Columbia), Canada Pag. 10: Alert Bay and U’mista Cultural Center, Alert Bay (British Columbia), Canada Pag. 11: Alert Bay and U’mista Cultural Center, Alert Bay (British Columbia), Canada Pag. 12: Brockton Point Stanley Park, Vancouver (British Columbia), Canada Pag. 13: Burnaby Mountain Park, Vancouver (British Columbia), Canada Pag. 14: Haida Village, Ninstints, SGaang Gwaii (Anthony Island), old Massett (British Columbia) Pag. 15: Saxman native village totem pole Park, Ketchikan, Alaska Pag. 16: clan house e totem pole, Bight State Historical Park, Alaska Pag. 17: Chief Johnson (dettaglio), Ketchikan, Alaska Pag. 18: Chief Johnson, Ketchikan, Alaska Pag. 19: Ketchikan Museum Tongass Society collection (1929), Alaska Pag. 20: Seattle Art Museum Pag. 21: Pitt Rivers Museum, Oxford (UK) Pag. 22: Canadian Museum of History (Canada) Pag. 23: Pukamani totem poles, Pirlangimpi Cemetry, Tiwi Islands, Australian Museum Pag. 24: Pukamani totem poles, Pirlangimpi Cemetry, Tiwi Islands, Australian Museum Pag. 25: International Totem Poles of Rockingham & Aboriginal Totems Lake Bouvard, Australia Pag. 26: Tiwi islands, Australia Pag. 27: National Gallery of Australia, Camberra, Australia Pag. 28: National Gallery of Australia, Camberra, Australia Pag. 29: Art Gallery of New South Wales, Sydney, Australia Pag. 30: Aboriginal culture village, Taiwan Pag. 31: Guangfu Huallen County, Taiwan Pag. 33: Duomo di Milano Pag. 34: Sagrada Famìlia, Barcellona, Spagna Pag. 35: S.Pietro, Stato Vaticano, Roma Pag. 36: La Mecca moschea Al-Haram Zakaaba Pag. 37: Tempio kiyomizudera, Kyoto, Giappone Pag. 38: Tempio buddista setta della Terra pura, Kamakura, Giappone Pag. 39: Statua Budda Leshan, Sichuan, Cina Pag. 40: Isola pasqua, Rapa Nui, Oceano Pacifico (Cile) Pag. 41: Monte Rushmore, Sud Dakota, USA Pag. 42: Stone Edge, Witshire, UK
  18. 18. Pag. 43: Statua Cristo Redentore, Rio de Janeiro, Brasile Pag. 44: Statua della Libertà, New York, USA Pag. 45: Torre Eiffel, Parigi, Francia Pag. 46. Statua Godzilla, Tokyo Pag. 47: Statua Gundam, Tokyo Pag. 48: Torre Goldman Sachs, Jersey City (NY) Pag. 49: Wall Street, New York, USA, Pag. 50: Totem pubblicitario presso Centro Commerciale Pag. 51. Centro Commerciale Euroma 2 Pag. 52: Fabbrica (Fonderia Caratteri Nebiolo 1929), Torino Pag. 53: Fabbrica dimessa ristrutturata e riutilizzata a fini culturali (Fabbrica del vapore, Milano) Pag. 54: Concerto rock (palco Rolling Stones) Pag. 55: Elettrodotto Pag. 56: Pale eoliche Pag. 58: Grattacieli, New York, USA Pag. 59: Torri gemelle, New York, USA Pag. 60: Londra, UK Pag. 61: Shangai, Cina (Repubblica Popolare Cinese) Pag. 62: Taiwan (Repubblica di Cina) Pag. 63: Tokyo, Giappone Pag. 64: Singapore Pag. 65: Hong Kong, Cina (Repubblica Popolare Cinese) Pag. 66: Dubai, Emirati Arabi Uniti Pag. 67: Dubai, Emirati Arabi Uniti Pag. 69: Bandiere Pag. 70: Bandiere Montenegro, Albania, Ucraina, Bhutan, Samoa, Sri Lanka Pag. 71: Contrade Siena Pag. 72: Contrade Siena (dettaglio) Pag. 73: Squadra volante, polizia Pag. 74: Pantera (movimento studentesco) Pag. 75: Sandokan (tigri di Mombracem) Pag. 76: Linux Pag. 77: Cicogna Pag. 78: Aquila fascista
  19. 19. Pag. 79: Leone Rasta Pag. 80: Film “Il corvo” Pag. 81: Bohemian Grove (logo) Pag. 82: Bohemian Grove (statua nel club) Pag. 83: Bohemian Grove (statua a forma di gufo) Pag. 84: Fiabe Pag. 85: Boy Scout Pag. 87: Nike Pag. 88: Coca Cola Pag. 89: Ray Ban Pag. 90: I-phone Pag. 91: Playstation Pag. 92: Acqua in bottiglia piccola Pag. 93: Nasone (fontana) Pag. 94: Automobile Pag. 95: SUV Pag. 96: Petrolio Pag. 97: Denaro Pag. 98: Moneta elettronica Pag. 99: Barbie Pag. 100: Armi (fucili mitragliatori) Pag. 101: Film “Natural born killers” Pag. 102: videogame “Grand theft auto” Pag. 103: Giovani e alcol Pag. 104. Droghe Pag. 105: Psicofarmaci Pag. 106: Televisione Pag. 107: Quiz Show Pag. 108: Programmi Tv (Amici, Maria De Filippi) Pag. 109: Calcio Pag. 110: Albero di natale Pag. 111: Cibo d’elite (Nouvelle cuisine) Pag. 112. Cibo spazzatura Pag. 113: Cibo vegetariano
  20. 20. Pag. 114: Sushi Pag. 115: Croce Pag. 116: Falce e martello Pag. 117: simboli massonici (squadra e compasso) Pag. 119: Mascotte (mondiali di calcio) Pag. 120: Angelo custode Pag. 121: Santi protettori Pag. 122: Berlinguer Pag. 123: Mussolini Pag. 124: Che Guevara Pag. 125: Pasolini Pag. 126: Jim Morrison Pag. 127: Bob Marley Pag. 128: Elvis Presley Pag. 129: Lady Diana Pag. 130: Padre Pio Pag. 132: Moda Pag. 133: Shopping Pag. 134: Neoliberismo Pag. 135: Libero mercato Pag. 136: 100 metri Pag. 137: Crescita infinita Pag. 138: Cargo Pag. 139: Movida serale Pag. 140: Vita mondata (party) Pag. 141: Mmoda androgina Pag. 142: Moda anoressica Pag. 143: Chirurgia estetica Pag. 144: Tatuaggi Pag. 145: Connessione internet Pag. 146: Nuove tecnologie Pag. 147: Smart cities Pag. 150: Indigeno Amazzonia Pag. 151: Madre e figlio (Amazzonia)
  21. 21. Pag. 152: Papua Nuova Guinea Pag. 153 Papua Nuova Guinea Pag. 154 Papua Nuova Guinea Pag. 155: Aborigeni Australia Pag. 156: Aborigeni Australia (caccia) Pag. 157: Aborigeni Australia (con digeridoo) Pag. 158: Tribù incontattate (Sentinelesi, Baja Bengala) Pag. 159: Tribù incontattate (Sentinelesi, Baja Bengala) Pag. 160: Mappa tribù primitive contemporanee Pag. 162: Dark Pag. 163: Ghotic Pag. 164: Cyber Pag. 165: Lgbt (lesbo gay bisex transgender) Pag. 166: Leather Pag. 167: Bdsm (bondage, dominazione sado masochismo) Pag. 168: Metallari Pag. 169: Black metal satanista Pag. 170: Satanismo Pag. 171: Punk Pag. 172: Punkabbestia Pag. 173: Skinheads Pag. 174: Naziskin Pag. 175: Rash red and anarchist skinheads Pag. 176: Straight out Pag. 177: Ultras Pag. 178: Hooligans Pag. 179: Mod Pag. 180: Gabbers Pag. 181: Ravers Pag. 182: Rasta Pag. 183: Rudeboy Pag. 184: Sapeurs Pag. 185: Hipster
  22. 22. Pag. 186: Yuccies Pag. 187: Yupster Pag. 188: Preppy Pag. 189: Hip hop Pag. 190: Juggalos Pag. 191: Graffiters Pag. 192: Skaters Pag. 193: Emo Pag. 194: Truzzi (tamarri, coatti) Pag. 195: Cosplay Pag. 196: NEET (not in employ, education, training) Pag. 197: Hikikomori Pag. 198: New age Pag. 199: Rom Pag. 200: Tribù del cibo biologico Pag. 201: Vegani Pag. 202: Ortisti urbani Pag. 203: Tribù ecovillaggi Pag. 204: ciclisti urbani Pag. 205: Critical mass Pag. 206: Animalisti Pag. 207: Ambientalisti Pag. 208: Il popolo di Libera Pag. 209: La tribù dell’arte performativa Pag. 210: Linuxari Pag. 211: Anonymous Pag. 212: Mafie italiane Pag. 213: Mafia russa Pag. 214: Mafia giapponese (Yakuza) Pag. 215: Maras salvatrucha MS -13 (Los Angeles) Pag. 216: Los Zetas (Messico) Pag. 217: Al Queda Pag. 218: Talebani Pag. 219: ISIS
  23. 23. Pag. 220: Contractors (mercenari paramilitari) Pag. 221: Hell’s Angels (bande di motociclisti) Pag. 222: Pedopornografia Pag. 223: Elite globali (World Economic Forum) Pag. 224: Burocrazia Europea Pag. 225: Lobbies (European Roundtable of Industrialists e Van Rumpuy, Consiglio Europeo) Pag. 226: Politica Pag. 227: Università Pag. 228: Clero Chiesa Pag. 229: Associazioni di donne per le donne Pag. 230: Pari separati Pag. 231: Senzatetto

×