O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.
Carregando em…3
×
1 de 81

Social Network per il settore Moda e Design

9

Compartilhar

Be friends Come diventare amici dei vostri clienti con i Social Media
Milano 12 ottobre 2012.

Slide della conferenza organizzata da Suitex International con rappresentanti di una ottantina di imprese del settore moda e design.
Relatore per l'argomento Social Network: Marco Bortolotti.


Chi è Marco Bortolotti
Consulente Web Marketing di Bologna, lavora su Internet dal 1996.
Esperto SEO e Social Media Marketing, ha al suo attivo più di 200 clienti e collaborazioni con le migliori Web Agency.

Il suo blog è ConsulenzeWebMarketing.it

Argomenti
Blog e social network: siamo tutti protagonisti.
Introduzione ai maggiori social network. Il cliente ti ascolta. E parla con te.
Dove sono i nostri clienti?
La freddezza dei numeri: il ROI ai tempi dei social network.
Il controllo della comunicazione sociale.
Casi di successo ed esempi.

Social Network per il settore Moda e Design

  1. 1. Be friends Come diventare amici dei vostri clienti con i Social Media Come Facebook, Twitter, Google+, Pinte rest e YouTube possono cambiare la vostra azienda, soprattutto nei risultati di vendita.
  2. 2. Chi è Marco Bortolotti Consulente Web Marketing di Bologna, lavora su Internet dal 1996. Esperto SEO e Social Media Marketing, ha al suo attivo più di 200 clienti e collaborazioni con le migliori Web Agency. Il suo blog è ConsulenzeWebMarketing.it
  3. 3. Obiettivo e programma Migliaia di persone stanno parlando. Anche di voi. State ascoltando? I Social Network permettono a milioni di persone di parlare, discutere, commentare e condividere tutto quello che capita nel mondo. I marchi della moda e del design sono tra i più seguiti.
  4. 4. Troppo spesso, però, le aziende si presentano in modo passivo e non riescono a cogliere la grande occasione di dialogo con il cliente finale. In questo fashion meeting vedremo come utilizzare i Social Media senza fare errori e senza lasciare ad estranei la gestione pubblica del marchio aziendale. L’altro ieri c’era il passaparola, ieri l’email. Oggi la comunicazione è SOCIAL.
  5. 5. 1. Blog e social network: siamo tutti protagonisti. 2. Introduzione ai maggiori social network. Ma quali sono i maggiori? 3. Il cliente ti ascolta. E parla con te. 4. Dove sono i nostri clienti? 5. La freddezza dei numeri: il ROI ai tempi dei social network. 6. Il controllo della comunicazione sociale. 7. Casi di successo ed esempi da non seguire. 8. Le professioni web nelle aziende della moda e del design.
  6. 6. Prima di cominciare Quanti di voi hanno un profilo personale (e utilizzano) ?
  7. 7. Prima di cominciare Quanti di voi hanno un BLOG aziendale ?
  8. 8. Persona dell’anno 2006: TU
  9. 9. Il contatto diretto Tutte le interazioni che avvengono sui social network o sui blog sono l’equivalente di un contatto diretto. I lettori del vostro blog, coloro che seguono i vostri Tweet e gli iscritti alla vostra pagina Facebook diventano canali di advertising “one to one”
  10. 10. La parola chiave è COINVOLGERE “ “ Tell me, and I’ll forget. Show me, and I may remember. Involve me, and I’ll understand. Proverbio cinese ripreso e diffuso da Benjamin Franklin, circa 1776
  11. 11. La comunicazione è social Una strategia di comunicazione aziendale non può oggi prescindere dall’apertura di un Blog e di account su Facebook, Twitter, YouTube, ecc. BLOG
  12. 12. Coinvolgere l’azienda Perché i Social Network lavorino a nostro vantaggio, occorre che ciascun elemento dell’azienda collabori alla comunicazione aziendale, secondo le proprie competenze specifiche.
  13. 13. I contributi di tutti sono essenziali M L’ufficio marketing avrà il compito di coordinare A BLOG Prodotti le comunicazioni, R controllandone la Tecniche tempistica e l’efficacia K comunicativa, ma Opinioni E sarà compito dei vari reparti esprimere la T Redazionali professionalità I dell’azienda. News N G
  14. 14. I pulsanti magici Ogni pagina di un sito web o di un blog deve offrire la possibilità di condividerne il contenuto attraverso un semplice clic su uno dei pulsanti dedicati a ciascun social network.
  15. 15. Word of Mouth: il passaparola BLOG
  16. 16. Social network: ciascuno è un critico ME?
  17. 17. BLOG Ciascuno di noi è un publisher
  18. 18. Cos’è un blog colmaroriginals.it/blog colmaroriginals.it
  19. 19. Differenze tra blog e sito SITO WEB BLOG È istituzionale (è scritto dall’azienda) Sembra (è?) scritto da appassionati È promozionale (parla dei prodotti) È informativo (parla di argomenti vari) È unidirezionale (parla al pubblico) È bidirezionale (parla con il pubblico) il sito mostra quello che FAI il blog mostra quello che SAI
  20. 20. Esempio di post http://www.colmaroriginals.it/blog/nuova-collezione-ai-2012-ecco-il-video-di-backstage/ Contenuti multimediali Contenuti originali ed esclusivi Navigazione per Tag e Argomenti Possibilità di condividere Possibilità di commentare
  21. 21. I blog influenzano il processo d’acquisto - il 60% della popolazione che ha accesso a Internet (13 milioni di persone) è interessata ai forum e ai blog per la raccolta di informazioni necessarie all’acquisto. - il 30% della popolazione che ha accesso a Internet, (6,5 milioni di persone) non solo si informa attraverso i blog, ma partecipa attivamente alle discussioni. Fonte Nielsen, Osservatorio multicanalità 2011
  22. 22. I blog più seguiti nel settore Fashion
  23. 23. Settore Fashion, i blog italiani più seguiti
  24. 24. Cosa scrivo sul mio blog?
  25. 25. Il publisher è broadcaster Politica, Esibizionismo, Video musicali e sportivi, News, Umorismo, Video recensioni, Tutorial, Hobbies, ecc.
  26. 26. Quando il video è virale http://youtu.be/R55e-uHQna0 The Force – Volkswagen commercial
  27. 27. Quando il video è virale Maria Aragon - Born This way The Force – Volkswagen Talking Twins Babies commercial 53 milioni 54 milioni 72 milioni Video amatoriali a costo zero, ma anche video ufficiali divertenti.
  28. 28. Il caso Clio Makeup Cos’è Video Tutorial su come truccarsi e quali prodotti utilizzare Chi lo ha creato Clio Zammatteo, truccatrice amatoriale Video caricati 465 Iscritti 203.830 Visualizzazioni 90.911.176
  29. 29. Cosa ci faccio? http://youtu.be/DZIDZbWR15Y Un video tutorial di Clio Makeup visto 636.321 volte dal 13 agosto al 10 settembre 2012 636321
  30. 30. 587 commenti ad un video I Video possono essere commentati dagli utenti. Ad ogni commento chiunque può rispondere.
  31. 31. Il successo del canale YouTube comporta grandi vantaggi anche per il posizionamento nelle ricerche
  32. 32. E poi arrivò Brevissima storia di Facebook 2004 Fondazione (solo studenti Harvard University) 2006 Libero accesso a tutti 2007 Microsoft compra 1,6% per $ 240 milioni * 2012 Aprile: 900 milioni di utenti 2012 Quotazione in borsa, valutato $ 108 miliardi Oggi Le azioni valgono la metà ($ 19 contro $ 38) * Valutazione di Facebook: 15 miliardi
  33. 33. Un mito da sfatare
  34. 34. Fan ed Engagement Numero di fan della pagina Engagement Engagement 430 persone hanno “visto” il post = 5,88% 59 persone hanno cliccato sul il post = 0,80% 18 persone hanno “parlato” del post = 0,24%
  35. 35. Engagement = Persone che “ne parlano” = Likes + Fan Posts + Fan Comments + Shares
  36. 36. Fan ed Engagement Engagement 19.548.272 “Mi piace” = Persone che ne parlano = Likes + Fan Posts 50.466 “Mi piace” + Fan Comments 1.103 Commenti + Shares 2.230 Condivisioni Engagement per questo post: 0,27%
  37. 37. Un’idea di come funziona
  38. 38. Le prime 10 Pagine Fashion per numero di fan
  39. 39. Le prime 10 Pagine Fashion per engagement
  40. 40. Fan vs Engagement “Fan" totali Engagement settimanale Percentuale Victoria’s Secret 19.476.658 321.035 1,64% H&M 12.009.722 222.510 1,85% Blonde Salad 208.004 15.986 7,68% Engagement = Persone che ne parlano = Likes + Fan Posts + Fan Comments + Shares
  41. 41. Differenza comunicazione (-1-) Curiosità Il momento più attivo è il mercoledì intorno alle 17 quando i fan stanno per uscire dall’ufficio
  42. 42. Differenza comunicazione (-2-) Curiosità Ogni giorno H&M guadagna più di 10.000 fans
  43. 43. Differenza comunicazione (-3-) Curiosità Ogni aggiornamento della pagina provoca circa 350 “reazioni” (likes, commenti, condivisioni)
  44. 44. Promuoversi su Facebook
  45. 45. Microblogging. Seguiteci su Messaggi brevi (140 caratteri) Possibilità di seguire i Tweet degli altri Possibilità di retwittare i Tweet degli altri
  46. 46. Le parole di Risposta: permette di dialogare con l’autore pubblicando la risposta sul proprio streaming Retweet: rimette in circolazione il Tweet, pubblicandolo sul proprio streaming Short URL: per risparmiare spazio, gli indirizzi dei link vengono accorciati. Hashtag: permette di seguire un argomento e di commentarlo. Es.: #NewYorkFashionWeek
  47. 47. Perché vi seguono su Mantenersi aggiornati sui vostri prodotti Seguire eventi in tempo reale Ricevere notizie sulle vostre iniziative Sentirsi in contatto con il brand Sapere in ogni momento quello che state facendo I tweet vengono spesso scritti e seguiti attraverso gli smartphone. La comunicazione è veloce e può contenere link a pagine del Inoltre sito web o immagini. Il follower non è costretto ad andare sul sito, ma riceve comodamente le comunicazioni.
  48. 48. Le cerchie di Google+
  49. 49. Cosa si fa su G+ Si pubblicano e Si creano profili Si clicca +1 e si Si seguono le pagine condividono post personali e pagine commentano i e gli argomenti più e immagini aziendali post degli amici interessanti ? { Come su Come su ? } Le domande del pubblico sorgono spontanee…
  50. 50. Le domande spontanee Perché dovrei aprire una pagina Google Plus? Cosa me ne faccio di una pagina Google Plus? Quali vantaggi mi dà una pagina Google Plus? Uhm… (Sta per arrivare la pagina più fitta di questa presentazione…)
  51. 51. Search Plus Your World Il futuro della ricerca su Google 1 Indicazione del numero di risultati personali, cioè dei risultati che derivano dalle nostre connessioni. 2 I risultati visualizzati in Google sono un mix dei risultati personali e di quelli “tradizionali”. 3 Sulla destra si troveranno risultati provenienti da Google Plus particolarmente attinenti ed importanti. 4 L’omino blu indica che quel risultato è collegato a noi (amici Google Plus, indirizzi della rubrica Gmail, ecc.). 5 L’autore del contenuto – se registrato su Google – viene indicato direttamente nel risultato. 6 Google ci indicherà che determinati risultati sono stati condivisi da persone con le quali siamo in contatto.
  52. 52. E inoltre… …e gli “iscritti” a Google+ sono comunque 250 milioni.
  53. 53. Una bacheca e qualche spillo Hai un’immagine da condividere? Pinnala! (ammettiamolo: Pin it suona meglio)
  54. 54. Le bacheche
  55. 55. Le categorie
  56. 56. I gifts
  57. 57. Dalla foto all’acquisto Foto in bacheca
  58. 58. Chi c’è e cosa fa? Argomenti popolari Oltre il 20% degli utenti Facebook usa Pinterest Fonte: brandignity.com Come gli utenti passano il proprio tempo su Pinterest Fonte: repinly.com
  59. 59. Altri social network Fonte: naterkane.com
  60. 60. Chi ha il controllo? È evidente che le aziende non hanno più il controllo della comunicazione.
  61. 61. Cosa fare? 6 decisioni importanti 1. Selezionare i Social Network 1. Non tutti i Social Network sono adatti alla vostra azienda 2. Darsi un obiettivo 2. Non semplicemente “vogliamo n followers”, ma: “quale risultato di business vogliamo ottenere?” Brand awareness, aumentare gli affiliati, testare prodotti, aumentare il traffico al sito…? 1. Definire le metriche del successo 3. Come misurerete il raggiungimento dell’obiettivo? Traffico? Vendite? Iscrizioni…? 4.3. Individuare strategie editoriali e tone of voice Ricordate? 4. Creare il team 5. Personal Non delegate tutto il lavoro al responsabile marketing 5. Stanziare un budget 6. Be’…
  62. 62. Misurare i risultati "If you can't measure, then it's just a hobby.“ Jack Welch, General Electric
  63. 63. Cosa misurare
  64. 64. Cosa misurare Engagement
  65. 65. Cosa misurare + Engagement + +
  66. 66. Cosa misurare
  67. 67. Cosa misurare Condivisioni
  68. 68. Google Analytics
  69. 69. TwitterCounter
  70. 70. KLOUT Score
  71. 71. SPROUTSocial
  72. 72. Ok, ma come calcolo il ROI? ROI (ritorno Ricerca su Google sull’investimento) 1 - un esempio Annuncio Adwords semplice
  73. 73. Ok, ma come calcolo il ROI? ROI (ritorno sull’investimento) 2 - un esempio un po’ più complicato Annuncio Adwords
  74. 74. Ok, ma come calcolo il ROI? Numero di fan della pagina ROI (ritorno sull’investimento) 3 - un esempio ancora più 3.305 4.000 complicato Visitano il Non visitano sito dove il sito e… non c’è e-commerce ?
  75. 75. Ok, ma come calcolo il ROI? Il problema è che non esiste un software perfetto. Esistono software che integrano gli strumenti tradizionali (es.: CRM) con il Social Engagement. Uno di questi è Nimble. È ottimo, ma ha diversi limiti e sembra più adatto ad attività di direct marketing. Non esiste ancora un sistema che permetta una valutazione dei nostri dati Social integrandoli in strategie di Marketing valutative.

×