O slideshow foi denunciado.
Seu SlideShare está sendo baixado. ×

lantichipeerreview docenti.pptx

Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Carregando em…3
×

Confira estes a seguir

1 de 21 Anúncio

Mais Conteúdo rRelacionado

Semelhante a lantichipeerreview docenti.pptx (20)

Mais de Laura Antichi (20)

Anúncio

Mais recentes (20)

lantichipeerreview docenti.pptx

  1. 1. Peer Review Nella Sperimentazione EAS dei Docenti in Formazione Non è un ente proibito. È il frutto di Persefone per rivedere i propri passi. Laura Antichi Peer Review Peer Review EAS Episodi di Apprendimento Situati flip
  2. 2. # RITORNARE SUI PROPRI PASSI COME PERSEFONE … Persefone, nella stagione del frutto del melograno, ritorna indietro a rivedere il Mondo degli Inferi, dove governa. Così nell’apprendimento è utile programmare momenti di revisione dei processi, per ristabilire i propri poteri di aggiornamento sulle azioni. La Revisione è facilitata dal Cooperative Learning e usando la tecnica Peer Review.
  3. 3. # Potenzialità per la Peer Review
  4. 4. # Effetti per la Peer Review
  5. 5. # Quando applicare Peer Review Usarla alla fine di un processo di progettazione, che si conclude con la produzione di un artefatto (evidenza). Si valuta il processo, valutando il prodotto (risultato del processo)
  6. 6. # Quando applicare Peer Review Può avvenire alla fine del Momento Preparatorio, come strumento tra docenti, per allenarsi nella progettazione autentica. È attività, in un EAS, che si sviluppa e si conclude per riaprirsi alla riflessione NELLA FORMAZIONE DOCENTE NELLA DIDATTICA IN AULA Può avvenire alla fine del Momento Operatorio come strumento di feedback tra studenti.
  7. 7. # Quando applicare Peer Review per gli studenti ACQUISIZIONE COMPETENZE: consapevolezza critica, riflessione, feedback, revisione. Nello sviluppo di un EAS come strumento di apprendimento e di valutazione tra pari È OTTIMO USARLA ALLA FINE DEL MOMENTO OPERATORIO PORTA A
  8. 8. PEER REVIEW NELLA FORMAZIONE LABORATORIALE DEI DOCENTI, CHE PROGETTANO UN EAS PRATICA PEER REVIEW TRA GRUPPI DOCENTI
  9. 9. # Obiettivo: testare Peer Review tra i gruppi di lavoro dei docenti nella Progettazione Preparatoria di un EAS CONTESTO MOMENTO PREPARATORIO PER UN EAS COSA HANNO FATTO I DOCENTI In gruppo hanno progettato un EAS utilizzando un format. Il format contiene tutte le operazioni intraprese. Hanno definito: argomento, target, competenze da sviluppare. Hanno organizzato: le azioni del docente, le azioni dello studente, i momenti in classe e in rete, la fase di homework. Hanno predisposto: la lezione, gli ambienti, gli strumenti, le richieste di apprendimento. RICHIESTA PER PEER REVIEW ALLA FINE DELLA PROGETTAZIONE FASE PREPARATORIA Testing tra i gruppi Docenti sul progetto compiuto. Finalità: revisionare, completare la progettazione in base ai suggerimenti; valutare l’impatto formativo positivo della Peer Review prima di proporla agli studenti.
  10. 10. # Procedure per Peer Review La Peer Review presuppone che si siano seguite procedure di esecuzione nella Progettazione di un EAS COME EFFETTO DEL FRAMEWORK CONCETTUALE D’ AVVIO DELL’ATTIVITÀ DIDATTICA E DELLA PROGETTAZIONE
  11. 11. # Procedure per Peer Review docenti TUTORIALPEER REVIEW AVVERTENZE INIZIALI PER PEER REVIEW COME FARE PEER REVIEW  CONSIGLIARE (VALUTARE). SEGUI LE REGOLE: 1. valorizzare gli aspetti positivi, 2. essere specifici, non offendere, 3. incoraggiare PARTE 1 – PREMESSA PER PEER REVIEW COME PROCEDERE COMPLIMENTARSI CON GLI AUTORI. RIASSUMERE LE PROCEDURE E I PRODOTTI DEI COMPAGNI  Citare gli aspetti positivi rilevanti ed individuare gli aspetti di debolezza.  Apprezzare e/o aggiungere suggerimenti specifici. COME FARE? FORNIRE ESEMPI, USANDO LA FORMA NTERROGATIVA: 1. ESEMPIO: “Non ti pare che se si Modificasse … Il Risultato sarebbe …?” 2. ALTRO ESEMPIO: “Ti pare di aver stimolato abbastanza la curiosità e l’interesse degli studenti? E se provassimo a … ?”
  12. 12. # Procedure per Peer Review docenti PARTE 2 – ELABORARE IL FEEDBACK TRA GRUPPI DI DOCENTI DIMENSIONI NELLA PROGETTAZIONE CRITERI COMMENTO GIUDIZIO 1 RIFERIMENTO ALLE COMPETENZE 1. Sono indicate le competenze che l’EAS mira a sviluppare ed esse sono in riferimento alle Competenze Europee e/o Assi disciplinari e/o Indicazioni Nazionali. 2. Gli obiettivi e le competenze sono stati formulati con chiarezza. 3. Le competenze indicate forniscono agli studenti l’opportunità di sviluppare pensiero critico e creatività. Se sì: apprezzare e citare i punti che confermano. Se no: fornire consigli specifici con esempi. 1. Esempio: “hai fatto bene ad aver indicato come competenze … , però non ti pare che si potrebbe …?” 2. Esempio: “Ti pare che gli obiettivi … migliorino le competenze degli studenti o forse sarebbe meglio … ?” 3. Esempio: “potrebbero gli studenti utilizzare ed estendere creatività, il pensiero critico, problem-solving, migliore impiego delle TIC se ad esempio si introducesse …?”  insufficiente  buono  ottimo
  13. 13. # Procedure per Peer Review docenti PARTE 2 – ELABORARE IL FEEDBACK TRA GRUPPI DI DOCENTI DIMENSIONI NELLA PROGETTAZIONE CRITERI COMMENTO GIUDIZIO 2 COINVOLGIMENTO 1. Nella progettazione sono forniti stimoli adeguati per motivare l’interesse gli studenti, l’apprendimento, la ricerca. 2. Nelle fasi viene predisposto quello che farà il docente e quello che farà lo studente (in classe, online, homework). 3. Nelle fasi di progettazione sono indicati i tempi e questi sono adeguati a coinvolgere gli studenti in compiti reali. Se sì: apprezzare e citare i punti che confermano. Se no: fornire consigli specifici con esempi.  insufficiente  buono  ottimo
  14. 14. # Procedure per Peer Review docenti PARTE 2 – ELABORARE IL FEEDBACK TRA GRUPPI DI DOCENTI DIMENSIONI NELLA PROGETTAZIONE CRITERI COMMENTO GIUDIZIO 3 USO DEGLI STRUMENTI 1. Gli strumenti indicati favoriscono il coinvolgimento. 2. Gli strumenti sviluppano collaborazione e cooperazione. 3. Gli strumenti valorizzano l’apprendimento individualizzato. Se sì: apprezzare e citare i punti che confermano. Se no: fornire consigli specifici con esempi.  insufficiente  buono  ottimo
  15. 15. PEER REVIEW NELLA FORMAZIONE LABORATORIALE DEGLI STUDENTI IN CLASSE, ALLA FINE DELLA FASE OPERATORIA EAS. PRATICA PEER REVIEW TRA GRUPPI STUDENTI
  16. 16. PROCEDIMENTO FINALITÀ 1 Assegnare Peer Review nel lavoro di gruppo. Favorire: discussione, ascolto, mediazione di giudizio, condivisione, sviluppo del pensiero critico. 2 Definire e condividere con gli studenti il procedimento di Peer Review e gli scopi. Fornire un Format di Peer Review. Valorizzare il momento formativo e di arricchimento della Peer Review. 3 Definire i tempi. Esprimere concetti concisi e chiari, evitando pensieri stagnanti , fangosi e ridondanti . 4 In plenaria i gruppi presentato il risultato della loro Peer Review. Parlare in pubblico e argomentare ,valorizzando i punti di forza e proponendo consigli per i punti di debolezza evidenziati. Allenarsi a più ipotesi di risoluzione dei problemi. 5 Aprire discussione con domande e risposte. Motivare le proprie scelte. Produrre domande pertinenti, di sviluppo e costruttive. 6 Momento finale di chiusura. Il docente riassume i risultati, individuando i punti di forza e di debolezza, le competenze raggiunte. Valida i pensieri positivi e le possibilità di ulteriore rilancio nell’approfondimento degli argomenti proposti e nella correzione di eventuali errori e/o false idee. Valutazione formativa del docente sulle performances nell’attività. # Organizzare Peer Review tra gruppi di studenti
  17. 17. # Procedure per Peer Review studenti TUTORIALPEER REVIEW STUDENTI AVVERTENZE INIZIALI PER PEER REVIEW COME FARE PEER REVIEW  CONSIGLIARE (VALUTARE). SEGUI LE REGOLE: 1. valorizzare gli aspetti positivi, 2. essere specifici, non offendere, 3. incoraggiare PARTE 1 – PREMESSA PER PEER REVIEW STUDENTI COME PROCEDERE COMPLIMENTARSI CON GLI AUTORI. RIASSUMERE LE PROCEDURE E I PRODOTTI DEI COMPAGNI  Citare gli aspetti positivi rilevanti ed individuare gli aspetti di debolezza.  Apprezzare e/o aggiungere suggerimenti specifici. COME FARE? FORNIRE ESEMPI, USANDO LA FORMA NTERROGATIVA: 1. ESEMPIO: “Non ti pare che se si Modificasse … Il Risultato sarebbe …?” 2. ALTRO ESEMPIO: “Ti pare di aver stimolato abbastanza la curiosità e l’interesse degli studenti? E se provassimo a … ?”
  18. 18. # Procedure per Peer Review PARTE 2 – ELABORARE IL FEEDBACK TRA GRUPPI STUDENTI NEL MOMENTO OPERATORIO DIMENSIONI NELLA PROGETTAZIONE CRITERI COMMENTO GIUDIZIO 1 IL PRODOTTO 1. Il prodotto risponde a chiare finalità. (esempio: mette in luce i concetti chiave). 2. Il prodotto ha punti di forza nella multimedialità e nei riferimenti di documentazione. 3. Il prodotto valorizza pensiero critico e creatività. Se sì: apprezzare e citare i punti che confermano. Se no: fornire consigli specifici con esempi.  insufficiente  buono  ottimo 2 COINVOLGIMENTO 1. I membri del gruppo hanno condiviso l’attività, collaborato e si sono suddivisi i compiti di ricerca. 2. Ciascun componente del gruppo partecipa alla presentazione secondo una regia. 3. I partecipanti al gruppo si danno mutuo sostegno nella produzione e presentazione. Se sì: apprezzare e citare i punti che confermano. Se no: fornire consigli specifici con esempi.  insufficiente  buono  ottimo
  19. 19. # Procedure per Peer Review PARTE 2 – ELABORARE IL FEEDBACK TRA GRUPPI STUDENTI NEL MOMENTO OPERATORIO DIMENSIONI NELLA PROGETTAZIONE CRITERI COMMENTO GIUDIZIO 3 USO DEGLI STRUMENTI 1. Il gruppo ha proposto e condiviso strumenti multimediali efficaci per l’espressione dei contenuti. 2. Gli strumenti utilizzati sono Byod e d’uso quotidiano degli studenti. 3. Gli strumenti valorizzano interessi, capacità e preferenze individualizzate. Se sì: apprezzare e citare i punti che confermano. Se no: fornire consigli specifici con esempi.  insufficiente  buono  ottimo
  20. 20. SITOGRAFIA I wanted to share this LiveBinder with you - Peer Review - http://www.livebinders.com/play/play/1575978 LiveBinder
  21. 21. Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate CC BY-NC-ND http://www.facebook.com/lantichi http://twitter.com/lantichi http://it.linkedin.com/in/lantichi http://www.youtube.com/lantichi https://www.instagram.com/lantichi/ http://www.slideshare.net/lantichi/

×