O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

Report lotta al disagio sociale a.s. 2016 2017

51 visualizações

Publicada em

Report lotta al disagio sociale a.s. 2016 2017 I.C.S. "Padre Pio da Pietralcina" Misterbianco

Publicada em: Educação
  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

Report lotta al disagio sociale a.s. 2016 2017

  1. 1. REPUBBLICA ITALIANA- REGIONE SICILIANA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “ PADRE PIO DA PIETRALCINA” CTIC88900L Via Modena, 21 – Tel. 095/7556951 – Fax. 095/7556950 95045 MISTERBIANCO (Provincia di CATANIA) Dirigente Scolastico : Dott.ssa Patrizia Guzzardi REPORT FS Lotta al Disagio Sociale A. S. 2016/17
  2. 2. Al fine di accertare l’esistenza di eventuali disagi, ad inizio anno scolastico, dopo un periodo di osservazione, e’ stata compilata dai docenti dei diversi ordini e gradi di scuola una scheda di segnalazione per individuare gli alunni che presentavano forme di disagio sociale e/o a rischio dispersione scolastica. In totale sono state compilate n. 84 schede. Scuola dell’infanzia Alunni segnalati Sezioni 5 anni n. 10 Scuola Primaria Alunni segnalati Classi I n. 16 Classi II n. 7 Classi III n. 10 Classi IV n. 16 Classi V n. 1 Per un totale di 50 alunni Scuola secondaria I grado Alunni segnalati Classi I n.9 Classi II n. 8 Classi III n. 7 Per un totale di 24 alunni
  3. 3. Le segnalazioni riguardano la rilevazione di : o Svantaggio socio-economico e culturale o Svantaggio linguistico o Frequenza irregolare o Problematiche relative all’apprendimento o Problematiche relative al comportamento e alla relazione
  4. 4. Distribuzione delle rilevazioni per ordine di scuola 4 31 18 4 12 67 45 24 2 7 10 7 45 24 0 10 20 30 40 50 Segnalazioni scuola dell'Infanzia Segnalazioni scuola Primaria Segnalazioni SSIG Svantaggio socio economico e culturale Svantaggio linguistico Problematiche relative all'apprendimento Frequenza irregolare Problematiche relative al comportamento e alla relazione
  5. 5. Elaborazione dei dati raccolti… • Tutti i dati raccolti in ingresso mediante schede di segnalazione sono stati inviati ai Servizi Sociali competenti per territorio. Inoltre, in seguito ai colloqui con i docenti, sono state elaborate apposite relazioni e presentate al Dirigente scolastico per la creazione di una «banca dati». • Partendo dalla Mission dell’ Istituto, l’azione sinergica fra Dirigente scolastico, docenti, Istituzioni e altre Agenzie del Territorio, ha consentito di attivare percorsi volti a contrastare il disagio sociale e favorire il successo formativo di ciascuno in un’ ottica inclusiva e partecipativa.
  6. 6. Monitoraggio mensile assenze, ingressi posticipati, uscite anticipate.  Il monitoraggio delle assenze, degli ingressi posticipati e delle uscite anticipate degli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di I grado è stato effettuato a cadenza mensile.  Nei casi in cui si è rilevato un numero elevato di assenze si è data formale comunicazione alle famiglie e in diversi casi, la frequenza irregolare è stata segnalata anche ai Servizi Sociali competenti per territorio.  Durante l’a.s., pertanto, sono state redatte e inviate n.60 lettere destinate, a seconda dei casi, famiglie, servizi sociali, Procura della Repubblica, Carabinieri, Ministero della Giustizia, Ministero degli Esteri.
  7. 7. Nel corso dell’anno…  All’invio delle lettere sono seguiti colloqui con i genitori e, in diversi casi anche con i Servizi sociali competenti, al fine di concordare interventi finalizzati alla risoluzione di situazioni problematiche connesse anche con una frequenza scolastica irregolare e per sensibilizzare al diritto/dovere allo studio.  A causa di un sospetto caso di evasione dell’obbligo scolastico è stata fatta formale segnalazione all’Assessorato Servizi Sociali del Comune di Misterbianco - al Comando dei Carabinieri, Tenenza di Misterbianco- alla Procura della Repubblica-Tribunale dei Minori- al Ministero degli Affari Esteri e al Ministero della Giustizia.
  8. 8. Interventi attivati per il contrasto al disagio sociale e alla dispersione  Costituzione di una «rete di scopo» con le altre scuole del Comune di Misterbianco e l’Amministrazione comunale  Progetto di «Accompagnamento socio-educativo per minori» rivolto sia a gruppi- classe che a singoli alunni  Laboratori di recupero per n. 68 alunni di Scuola Primaria e per n.16 alunni di SSIG  Inserimento di minori presso il centro di aggregazione giovanile «Don Pino Puglisi» in orario pomeridiano ( N.4 alunni di SSIG e N.6 di Scuola Primaria)  Inserimento di N. 35 alunni presso il doposcuola della Parrocchia «Beato Cardinale Dusmet» di Misterbianco  Adesione al progetto «Punti Luce» di Save the Children per l’assegnazione di n. 7 doti educative ad alunni con difficoltà economiche  Interventi trasversali: inserimento in laboratori di potenziamento, di creatività, progetti sportivi, attività di orientamento. Invio al servizio di NPI.
  9. 9. Progetto di «Accompagnamento socio -educativo per minori» coop. Marianella Garcia Educatore scolastico  Ha organizzato un laboratorio per un gruppo-classe al fine di migliorarne le dinamiche relazionali  Ha svolto attività di osservazione e intervento pedagogico rivolto a singoli casi  Ha affiancato la scuola nella lotta alla dispersione scolastica svolgendo colloqui con le famiglie e visite domiciliari  Ha gestito il laboratorio «Teatro ed emozioni» rivolto a n.30 alunni delle I, II e III classi di SSIG Psicologo  Ha svolto colloqui con genitori di alunni dei tre ordini della scuola  Ha affiancato l’educatore nei laboratori di gruppo della SSIG  Ha effettuato osservazioni in classe di alcuni minori segnalati  Ha effettuato colloqui con le insegnanti  Ha preso parte agli incontri organizzati dalla scuola con i Servizi sociali e i genitori degli alunni segnalati
  10. 10. Osservatorio d’Area Provinciale n. 9  Nel corso dell’anno scolastico ci si è costantemente confrontati e coordinati con l’Osservatorio Provinciale per la Dispersione scolastica distretto n. 9 e con l’Osservatorio sulla dispersione dell’USR di Palermo per:  Il monitoraggio iniziale e finale dei dati relativi alla dispersione scolastica.  La costituzione del G.O.S.P. d’ Istituto.  La ricerca-azione relativa all’Innalzamento delle competenze di base che ha visto coinvolti gli alunni delle seconde e quinte della scuola primaria per un totale di 203 alunni.
  11. 11. Esiti scuola Primaria  Alunni in abbandono n. 1  Alunni con frequenza irregolare n.29  Alunni trasferiti in entrata n.19  Alunni trasferiti in uscita n. 14  Alunni non ammessi alla classe successiva n. 4  Alunni segnalati ai SS. SS. durante l’ A.S. 14  Alunni segnalati durante l’A. S. alla Procura della Repubblica n.2  Totale alunni con procedimenti aperti presso il Tribunale per i minorenni n. 6
  12. 12. Esiti Scuola Secondaria di I grado  Alunni in abbandono n.0  Alunni ritirati che hanno proseguito gli studi con istruzione parentale n. 1  Alunni con frequenza irregolare n. 18  Alunni trasferiti in entrata n.2  Alunni trasferiti in uscita n. 1  Alunni non ammessi alla classe successiva n. 3  Alunni che a causa delle assenze non hanno avuto convalidato l’A.S. n. 1  Alunni segnalati ai SS.SS. durante l’A.S. n.8  Alunni segnalati alla Procura della Repubblica durante l’A.S. n.1  Totale alunni con procedimenti aperti presso il Tribunale per i minorenni n. 4
  13. 13. SEGNALAZIONI AI SERVIZI SOCIALI COMPETENTI PER TERRITORIO E ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA  Alla fine dell’anno scolastico, anche in seguito alle rilevazioni effettuate mediante relazioni finali relative agli alunni segnalati vengono trasmessi ai Servizi Sociali Competenti n. 26 casi relativi ad alunni scuola primaria al fine di progettare interventi condivisi e la presa in carico dei minori e dei rispettivi nuclei familiari di appartenenza. Tra questi, 4 casi verranno segnalati anche alla Procura della Repubblica.  Per la SSIG vengono segnalati ai Servizi sociali n.8 alunni tra questi n. 2 casi verranno segnalati alla Procura della Repubblica.

×