O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

Presentazione salute naturale

1.133 visualizações

Publicada em

Un approccio naturale alla salute del bambino.. per tutta la famiglia

Publicada em: Saúde e medicina
  • Seja o primeiro a comentar

Presentazione salute naturale

  1. 1. Un approccio naturale alla salute del bambino.. per tutta la famiglia Dott.ssa Antonella Rogai Vecchiazzano 15 Marzo 2011
  2. 2. <ul><li>Nella tradizione popolare
  3. 3. Nella medicina scientifica
  4. 4. Salute Globale
  5. 5. L'Organizzazione Mondiale della Sanità
  6. 6. Nella Costituzione </li></ul>Definizione di SALUTE (wikipedia)
  7. 7. La tradizione popolare , il senso comune, ritiene sano chi non ha dolori, febbre o altri disagi duraturi che gli impediscano di svolgere le proprie funzioni. Le &quot;funzioni&quot; dipendono (sempre secondo la tradizione popolare) maggiormente dall'età e dai ruoli sociali. Questa definizione ha il vantaggio di essere di &quot;buon senso&quot; e lo svantaggio di essere poco quantificabile. Per millenni la malattia è stata considerata un fenomeno magico-religioso.
  8. 8. La salute viene regolamentata/tutelata anche secondo le seguenti leggi: <ul><li>Articolo 32 della Costituzione Italiana . </li></ul>La Repubblica tutela la salute, come fondamentale diritto dell'individuo, così come interesse per la collettività, garantendo cure per gli indigenti. Nessuno può essere obbligato a essere curato, se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun modo violare i limiti imposto dal rispetto dell'individuo. <ul><li>Legge 833 del 23 dicembre 1978 , la cura dell'individuo viene garantita tramite il servizio sanitario nazionale. </li></ul>
  9. 9. Nella Grecia antica, con Ippocrate , nasce una medicina razionale fondata sull' osservazione . In seguito le concezioni di salute e malattia sono rimaste non scientifiche fino agli ultimi secoli. Con la nascita della medicina scientifica (alla fine del Settecento) nasce il modello bio-medico in concomitanza con la nascita della società industriale; il modello bio-medico si occupa più della malattia che non della salute e delle condizioni di vita e lavorative della popolazione . Nel XX secolo si sviluppa uno specialismo esasperato per cui l'individuo si identifica addirittura con una sola &quot;parte&quot;, &quot;un organo&quot; , negando così l'individuo come persona.
  10. 10. Il concetto di salute globale invece porta con sé una concezione della persona come unità psico-fisica interagente con l'ambiente circostante che è il presupposto per &quot;una promozione ed educazione alla salute&quot; e una &quot;medicina della persona&quot; nella sua totalità. Quando si parla di salute, è opportuno fare riferimento alla Costituzione dell' OMS ,agenzia dell'ONU istituita nel 1948 con l'obiettivo di operare per far raggiungere a tutte le popolazioni il livello di salute più elevato possibile. La salute, definita nella Costituzione dell'OMS come &quot;stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia&quot; , viene considerata un diritto e come tale si pone alla base di tutti gli altri diritti fondamentali che spettano alle persone . In tale contesto, la salute viene considerata più un mezzo che un fine e può essere definita come una risorsa di vita quotidiana che consente alle persone di condurre una vita produttiva a livello individuale, sociale ed economico.
  11. 11. Perchè un approccio naturale alla salute? <ul><li>Basi Razionali della medicina naturale
  12. 12. Dalla scientificità di una medicina deriva la sua capacità di affrontare in modo non casuale o istintivo, ma sistematico e ripetibile l'analisi, la prevenzione e la terapia di qualsiasi situazione patologica.
  13. 13. Criterio Olistico (dal greco OLOS, tutto) </li></ul>
  14. 14. CRITERIO OLISTICO (dal greco OLOS, tutto): non siamo macchine, ma esseri viventi, perciò sostanzialmente sistemi che si autogovernano. La medicina deve investigare le relazioni tra le parti nel loro insieme e non isolare singoli elementi prescidendo dal tutto. Nella medicina accademica questo approccio è detto: PSICONEUROENDOCRINOIMMUNOLOGIA
  15. 15. <ul><li>osservazione della realtà
  16. 16. impostare una strategia di risoluzione dei problemi
  17. 17. risultati
  18. 18. efficacia
  19. 19. ripetibilità </li></ul><ul>Metodo scientifico </ul>
  20. 20. LARN (LIVELLO di ASSUNZIONE RACCOMANDATO dei NUTRIENTI) consigliati dalla S.I.N.U (S.I.N.U., Società Italiana Nutrizione Umana) Fabbisogno di PROTEINE ANIMALI nel bambino il valore medio consigliato è di 0,6 gr/Kg/die, secondo le raccomandazioni WHO/FAO I LARN in gr/die deve essere circa 30-50% del totale. A 3 anni: 8-10 gr A 6 anni: 10-15 gr A 10 anni: 15-20 gr.
  21. 21. 10 grammi di proteine animali sono presenti in: • 50 gr di prosciutto • 50 gr di carne • 26 gr di parmigiano • Meno di 1 uovo • 75 gr di pesce • 300 gr di latte 40 gr di legumi contengono circa 10 gr di proteine vegetali, di alto valore biologico e facilmente digeribili.Considerata la introduzione di 3 pasti con contenuto proteico le quantità suddette vanno frazionate in 3 dosi/die, x es 10-13 gr a pasto di lenticchie decorticate, 25 gr di pesce, 100 gr di latte, ecc. 10 grammi di proteine animali sono presenti in: • 50 gr di prosciutto • 50 gr di carne • 26 gr di parmigiano • Meno di 1 uovo • 75 gr di pesce • 300 gr di latte
  22. 22. TABELLA CLASSICA PEDIATRICA
  23. 23. Il metabolismo PROTEICO ANIMALE produce ACIDI NON VOLATILI, FORTI,FISSI, che sono eliminabili SOLO PER VIA RENALE: AC.FOSFORICO, ACIDO URICO, SOLFORICO, e ciò determina SOVRACCARICO RENALE se in quantità eccessiva. Il metabolismo delle PROTEINE VEGETALI produce invece ACIDI VOLATILI eliminati facilmente dal POLMONE attraverso la RESPIRAZIONE. L'ECCESSO di ACIDOSI RENALE deve venire compensata dai SISTEMI TAMPONE dell'ORGANISMO, CON ELIMINAZIONE DI Ca : > della Calciuria per potere bilanciare l'eccesso di acidosi.
  24. 24. ALIMENTAZIONE NATURALE FISIOLOGICA: 0-6 MESI: latte materno esclusivo 6-7 mesi: inizio dello svezzamento, con introdu zione di frutta, cereali, verdura 6-12 mesi: latte materno a richiesta, 1-2 pasti con frutta, cereali e verdura 12-24 mesi: latte materno a richiesta, 1 pasto con cereali, verdura e pesce (70-80 g) o carne (50-60 gr) o 1 uovo, 1 pasto cereali, verdura legumi frutta.
  25. 25. La piramide alimentare
  26. 26. L'importanza di bere acqua il nostro organismo è formato principalmente da acqua
  27. 27. L'acqua agisce su tutto il nostro organismo: <ul><li>agisce da solvente per la maggior parte dei nutrienti (minerali, vitamine idrosolubili, aminoacidi, glucosio, ecc.), svolgendo un ruolo essenziale nella digestione, nell’assorbimento, nel trasporto e nell’utilizzazione degli stessi nutrienti

  28. 28. è il mezzo attraverso il quale l’organismo elimina le scorie metaboliche

  29. 29. è indispensabile per la regolazione della temperatura corporea

  30. 30. l'acqua agisce come “lubrificante” e ha funzioni di ammortizzatore nelle articolazioni e nei tessuti

  31. 31. mantiene elastiche e compatte la pelle e le mucose

  32. 32. garantisce la giusta consistenza del contenuto intestinale
  33. 33. aiuta nel processo di apprendimento : bere acqua aiuta il cervello a memorizzare, richiamare informazioni e attiva la comunicazione elettrochimica tra il cervello e il sistema nervoso </li></ul>
  34. 34. Il fabbisogno giornaliero di acqua <ul><li>Adulti e anziani è circa 1 ml di acqua per Kg/cal/giorno
  35. 35. Bambini (maggior rischio di disidratazione)ad 1,5 ml/kcal/giorno.
  36. 36. Il fabbisogno giornaliero consiste in circa il 2% del peso corporeo. Questo significa che per esempio, se un bambino pesa 35 kg, la percentuale è di 0,7 kg, che corrisponde a un fabbisogno d'acqua di 0,7 l al giorno; invece un bambino di 20 kg ha un fabbisogno giornaliero di 0,4 l. </li></ul>
  37. 37. Piccoli rimedi quotidiani Febbre <ul><li>Pediluvio
  38. 38. Bacinella di plastica
  39. 39. Acqua molto calda
  40. 40. Farina di senape o
  41. 41. Zenzero in polvere o
  42. 42. 1 cucchiaio raso di peperoncino
  43. 43. Bagno (bacinella con aceto e
  44. 44. acqua alla temperatura gradita)
  45. 45. Clistere (1l acqua+1cucchiaio di fiori di camomilla +1 presa di sale marino naturale + 1 cucchiaio di olio di oliva) inserito aiutandosi con una pomatina anestetica </li></ul>
  46. 46. Sinusite/ catarro/ tosse/ raffreddore <ul><li>Compressa al volto
  47. 47. (acqua calda e farina di semi di lino) </li></ul><ul><li>Massaggio viso-collo-torace con Lymdiaral
  48. 48. Compressa al petto (farina di semi di lino)
  49. 49. Suffimigi (acqua bollente,
  50. 50. fiori di camomilla o pino o eucalipto)
  51. 51. Lymdiaral per liberare i canali lacrimali, massaggini lungo la piramide nasale
  52. 52. Frizione balsamica (olio balsamico) </li></ul>
  53. 53. <ul><li>Mal d'orecchie: </li></ul>Sacchetto di cipolla tritata <ul><li>Antidiarroico: </li></ul>Brodo di carote 300 gr di carote in mezzo litro d'acqua. una volta portato ad ebollizione, dopo aver salato q.b., si tolgono le carote e si dà un cucchiano ogni tanto al bimbo.
  54. 54. EDUCAZIONE EMOZIONALE: IL BAMBINO E' IL SINTOMO DELLA FAMIGLIA (J. LAMOTHE) LA PELLE EMOTIVA DEL BAMBINO SONO I GENITORI LA MALATTIA PROFESSIONALE DELLA MAMMA E' ..IL SENSO DI COLPA!
  55. 55. Bibliografia <ul><li>Alimentazione naturale dallo svezzamento all'adolescenza - G.Fulghesu (Ed. tecniche nuove)
  56. 56. Le ricette per l'alimentazione naturale del bambino -
  57. 57. T.Valpiana, M.Parona (Ed.RED)
  58. 58. Aprite le orecchiette - M.Africano (Ed.Unaltropuntodivista)
  59. 59. Piccole Malattie Quotidiane - S.Nicolato,D.Merlini (Ed. Novalis)
  60. 60. Medicina antroposofica familiare - S.M.Francardo (Ed. Edilibri)
  61. 61. Il linguaggio segreto dei neonati -T.Hogg (Ed. Mondadori)
  62. 62. Il linguaggio segreto dei bambini - L.E.Shapiro (Ed.Fabbri)
  63. 63. Ho sete, per piacere - Maria Vittoria Sanese (Ed.Marietti 1820 )
  64. 64. http://www.naturopatiaonline.eu/wordpress/?p=1417
  65. 65. http://www.curvedicrescita.com/exec/home/article/?id=91 </li></ul>

×