O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

53 ladispoli 3.0

Solo facendo incontrare in maniera mirata la domanda con l’offerta l’obiettivosarà raggiunto, e “Ladispoli 3.0: #illavoroloscelgoconsapevolmente” sarà un modello cui guardare per tutte le realtà del territorio a nord di Roma

  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

53 ladispoli 3.0

  1. 1. Documento di approfondimento della soluzione: Ladispoli 3.0: #illavoroloscelgoconsapevolemente 1. Descrizione della soluzione Solo facendo incontrare in maniera mirata la domanda con l’offerta l’obiettivo sarà raggiunto, e “Ladispoli 3.0: #illavoroloscelgoconsapevolmente” sarà un modello cui guardare per tutte le realtà del territorio a nord di Roma. Le caratteristiche della città, benchè cambiate negli ultimi anni, dimostrano che la vocazione turistica è e rimanane la prima voce dell’economia locale. Il lockdown prima e le difficoltà scaturite alla riapertura hanno dimostrato che la realtà commerciale / occupazionale di Ladispoli è in grado di autosostenersi, riscendo al contempo ad attirare capitali e risorse nella città, anche e soprattutto da realtà vicine che non hanno saputo reinventarsi. 2. Descrizione del team e delle proprie risorse e competenze Grazie all’attivazione sul territorio comunale nel settembre del 2019 dello Sportello Lavoro di Umana, presente in Municipio ogni venerdì mattina dalle 9,00 alle 13,00 si è focalizzato il problema della ricerca di una occupazione per centinaia di concittadini e grazie ad all’interesse istituzionale, manifestato in primis dall’Assessorato al Commercio ed Attività produttive, con una campagna di comunicazione mirata a tenere alta l’attenzione sulla operatività dello sportello e sull’importanza di fornire alla cittadinanza un validissimo strumento per il raggiungimento dell’obiettivo, ovvero ridurre ad un numero infinitesimale coloro che sono disoccupati / inoccupati. Quindi grande lavoro di squadra tra psicologa del lavoro / addetto allo Sportello Lavoro di Umana e Amministrazione Comunale. 3. Descrizione dei bisogni che si intende soddisfare La città di Ladispoli ha conosciuto, negli ultimi venti anni, una crescita esponenziale notevole. Da piccolo paese, si è, trasformato in un importante centro della provincia romana, grazie al massiccio esodo che ha portato molti residenti a trasferirsi dalla capitale ed al notevole flusso di cittadini immigrati nel nostro territorio.
  2. 2. La stragrande maggioranza dei nuovi residenti è costituita da nuclei familiari con figli adolescenti o in età scolare, giovani coppie ed anziani pronti a partecipare a progetti di risocializzazione. Differenti tipologie di cittadini che hanno diverse esigenze, ma che comunque, possono essere accomunati da un elemento condiviso. Da parte di tutti vi è, infatti, la richiesta di un raggiungimento di benessere economico / realizzazione sociale. 4. Descrizione dei destinatari della misura A fronte quanto sopra sinteticamente esposto, sul territorio, nonostante alcuni interventi di soggetti pubblici o privati, resta, un evidente deficit di offerta lavorativa qualificata e specializzata che, inevitabilmente, si ripercuote sulla qualità della vita di migliaia di cittadini. L’attivazione dello Sportello Lavoro rappresenta, certamente, un fondamentale veicolo di scambio di sicuro impatto tra differenti esperienze sociali e culturali,e quindi lavorative. Quando si incontrano difficoltà dovute alle differenze (pensiamo, ad esempio, a quanto possa essere difficile l’integrazione delle comunità straniere in un tessuto sociale già di per sé complesso), Ladispoli – vale la pena di sottolinearlo conta oltre 100 etnie ( circa il 18,4% della popolazione residente), l’inserimento lavorativo diventa la lingua universale, quello che in altri ambiti potrebbe essere definito messaggio di pace e fratellanza: un nucleo economicamente indipendente, grazie allo svolgimento di un lavoro sicuro e in regola, è certamente la migliore risposta che una Amministrazione pubblica può cercare per i suoi cittadini. Il disagio sociale si contrasta anche con il benessere psicologico dato da l’indipendenza economica. 5. Descrizione della tecnologia adottata Lo Sportello Lavoro attivato grazie alla professionalità della Agenzia Umana è la migliore risposta che l’Amministrazione Comunale di Ladispoli potesse dare. La presenza di una figura professionale qualificata come quella dello psicologo del lavoro, nel nostro caso la dott.sa Michela Miani, figura carismatica e autorevole allo stesso tempo, ha fatto si che lo Sportello Lavoro abbia catalizzato l’attenzione di tutti coloro che dispoccupati o inoccupati erano alla ricerca di un impiego. E’ stato molto semplice tenere alta l’attenzione su un servizio così importante: una adeguata campagna di comunicazione, ma soprattutto il passaparola tra gli utenti ha fatto registrare una vera e propria lista di attesa per fare il colloquio e consegnare il curriculum da inserire nella banca dati dello Sportello Lavoro.
  3. 3. 6. Indicazione dei valori economici in gioco (costi, risparmi ipotizzati, investimenti necessari) Al momento è impossibile quantificare i valori economici in gioco: è certo che lo sviluppo economico della città di Ladispoli passa dal rilancio turistico e dalla fornitura di personale qualificato. Molte dovranno essere le economie investite in formazione, anche alla luce del lockdown dei mesi scorsi che ha fatto registrare un fermo nell’economia nazionale e quindi locale. E’ necessario reinventare l’approccio stesso con il mondo del lavoro, anche alla luce delle prescrizioni previste dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, che limitano per evidenti necessità di salute pubblica, lo svolgimento di tante attività. Questo è il rovescio di una medaglia che vede lo Sportello Lavoro in prima linea, insieme con la nostra Amministrazione Comunale, pronto ad ingaggiare una battaglia per trovare occupazione al maggior numero possibile di persone, perché l’economia non si fermi e quindi tanti cittadini non siano costretti a recarsi nei Comuni per accedere ai servizi di sussistenza offerti dai Servizi Sociali. 7. Tempi di progetto I tempi di progetto sono in corso e non è possibile stabilire una data di “fine lavori”. La questione rimane aperta e la situazione è in continua evoluzione, tanto che non è prevedibile una data di chiusura del progetto. Unica certezza rimane la volontà di supportare le categorie di lavoratori nella ricerca di una occupazione dignitosa, legale e ove possibile duratura. Tutto ciò non potrà che dare risultati positivi in termini di migliore qualità della vita, sia per chi il lavoro lo offre sia per chi lo svolge, con un unico obiettivo: un lavoratore ben formato e motivato è una persona realizzata, e questo è l’obiettivo che ci prefiggiamo con Ladispoli3.0: #illavoroloscelgoconsapevolmente

×