O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.

La materia

3.447 visualizações

Publicada em

La materia progetto realizzato a cura delle classi terze a.s. 2012-2013 della Scuola

Publicada em: Educação
  • Seja o primeiro a comentar

  • Seja a primeira pessoa a gostar disto

La materia

  1. 1. Classi terza A e terza B Scuola primaria “F. Baracca”
  2. 2. IATI IENZ LI SC ICCO P O LA PRON SCO RIA! ATE M
  3. 3. Tutto quello che vediamo intorno a noi è materia. Ma cosa è la materia? Attraverso questo percorso potrete imparare a conoscere gli stati fisici in cui essa si presenta alla nostra osservazione e le loro caratteristiche.
  4. 4. DA COSA È FATTA LA MATERIA? Tutti i corpi sono costituiti da particelle molto piccole chiamate molecole formate a loro volta da atomi. atomi Le molecole sono in continuo movimento. Si attraggono tra loro con forze diverse
  5. 5. Ogni giorno abbiamo a che fare con tanti oggetti diversi che distinguiamo grazie ai nostri sensi: palla acqua braccialetto detersivo pupazzo pera pianta
  6. 6. Questi oggetti così diversi hanno tre importanti caratteristiche in comune: hanno occupano una forma uno spazio hanno un peso e una massa
  7. 7. Gli stati della materia Gli stati della materia PLASMA PLASMA SOLIDO SOLIDO LIQUIDO LIQUIDO GASSOSO GASSOSO curiosità caratteristiche caratteristiche caratteristiche esperimenti esperimenti classificazioni esperimenti
  8. 8. Nei solidi le molecole sono tenute insieme da forze molto intense tanto da bloccare le particelle in una struttura rigida. una nno e i ha pria olid pro I s azio rma uno sp fo ano cup oc
  9. 9. FOGLIO DI ALLUMINIO CI SIAMO PROCURATI ALCUNI ELEMENTI SOLIDI SPUGNA NATURALE POLVERE DI LEGNO BIGLIE DI METALLO
  10. 10. E E L L E E M M E E N N T T II S S O O L L II D D II SASSO MELA SALE GROSSO ELASTICI
  11. 11. FARINA PANE GRATTATO ZUCCHERO TAPPO DI SUGHERO E E L L E E M M E E N N T T II S S O O L L II D D II
  12. 12. SOLIDI
  13. 13. SOLIDI NON COMPATTI
  14. 14. SOLIDI COMPATTI
  15. 15. SOLIDI NON COMPATTI COMPATTI CRISTAL LI POLVERI CORPI ELASTICI
  16. 16. Prendete alcuni oggetti: una graffetta, del gesso, del pongo, della carta.... … e provate a modificare la loro forma!
  17. 17. o quindi stiam … n attenti a no ! pere niente rom
  18. 18. In un piatto versa dell'acqua … … in un altro della farina … L’acqua L’acqua si sparge nel piatto … si sparge nel piatto … La farina rimane La farina rimane nella posizione nella posizione in cui è stata messa in cui è stata messa
  19. 19. Le polveri sono composte da piccole particelle che possiedono le stesse proprietà dei solidi. Che bello trugnare! pas
  20. 20. Nei liquidi le molecole sono trattenute da forze che però non impediscono il movimento. I liquidi occupano uno spazio ma non hanno forma propria.
  21. 21. COME FANNO ALCUNI COME FANNO ALCUNI INSETTI INSETTI A CAMMINARE SULL'ACQUA? A CAMMINARE SULL'ACQUA? Riempi un bicchiere d'acqua fino al bordo … o giicoll giiung c qua … g un … ag … ag lttraac qua … ac a e a l ra c agocc e nttagoc co n co
  22. 22. Le particelle sulla superficie dei liquidi formano una pellicola che impedisce al liquido di uscire, così qualche insetto riesce a camminare sull'acqua. Anche le graffette camminano sull'acqua!!
  23. 23. UN LIQUIDO PUO' SALIRE VERSO UN LIQUIDO PUO' SALIRE VERSO L'ALTO? L'ALTO? Appoggia un bicchiere per terra e aggiungi dell'inchiostro e un altro vuoto sopra un tavolo. Collega i due contenitori con una corda.
  24. 24. I liquidi possono anche muoversi verso l'alto! Bhee!!! mi sto Bhee!!! mi sto sporcando.. sporcando.. Però dobbiamo Però dobbiamo aspettare ... aspettare ...
  25. 25. Negli aeriformi Negli aeriformi le particelle le particelle si muovono in si muovono in ogni direzione ogni direzione e annullano la forza e annullano la forza che tengono unite che tengono unite le molecole, le molecole, Gli aeriformi occupano tutto lo spazio a loro disposizione ma non hanno forma propria. sono separate sono separate da ampi spazi. da ampi spazi.
  26. 26. I GAS PESANO? I GAS PESANO? Appendi un palloncino sgonfio all'estremità di una gruccia. Gonfia un altro palloncino e appendilo all'altra estremità. Questo qui..questo là... Questo qui..questo là...
  27. 27. L'estremità con il palloncino gonfio si abbassa. I gas quindi hanno un peso
  28. 28. I GAS SI POSSONO COMPRIMERE? I GAS SI POSSONO COMPRIMERE? Aspira aria con una pompa e tappa il dito con un foro.
  29. 29. Premi la pompa finché puoi, poi lasciala andare. I gas si comprimono e si espandono ritornando ad occupare lo spazio che avevano prima. Se non avete Se non avete la pompa... la pompa... usate la bocca! usate la bocca!
  30. 30. Fai passare attraverso una cannuccia dello spago Gonfia un palloncino, chiudilo con una molletta e fissalo alla cannuccia. Lega le due estremità dello spago alle spalliere di due sedie. Distanziale in modo che lo spago risulti ben teso.
  31. 31. … sgonfiandosi, il palloncino spinge fuori l'aria e questa fa muovere il palloncino nella direzione opposta lungo lo spago.
  32. 32. Circuiti di computer e telefonini Lampade al neon Schermo dei moderni televisori
  33. 33. Mischiando tra loro le sostanze possiamo ottenere soluzioni o miscugli Versa del bicarbonato di sodio Aggiungi dell'aceto
  34. 34. L'aceto reagisce con il bicarbonato e si sviluppa l'anidride carbonica. La trasformazione chimica produce un gas: l'anidride carbonica.
  35. 35. Non bisogna Non bisogna bere troppe bere troppe bibite gassate! bibite gassate! Però sono Però sono buooone! buooone! L'anidride carbonica si discioglie nell'acqua e viene utilizzata nella produzione di bevande gassate
  36. 36. Acqua calda bicarbonato di sodio Riempi due barattoli con acqua calda e in ciascuno sciogli del bicarbonato di sodio. Inserisci un filo di lana da un barattolo all'altro.
  37. 37. Lascia i barattoli al caldo per una settimana o più. La lana assorbe la soluzione e quando l'acqua evapora rimangono i cristalli di bicarbonato.
  38. 38. Versa in un pentolino dello zucchero Aggiungi della acqua Metti il tutto sul fuoco
  39. 39. Lo zucchero, scaldato dalla fiamma, si trasforma in un liquido ambrato: il caramello. Quando questo si raffredda puoi gustare le caramelle di “vetro”.
  40. 40. Quanti pezzi Quanti pezzi posso posso prendere? prendere? Ma quando Ma quando si mangia??!! si mangia??!!
  41. 41. Bor ndro a Alessa Matteo P Ca t e . rina Bianca e . ttor aM E tti Ch Simon Alberto Ma e M. iar aC Chi ara Loren . M. zo . Carlotta An oD na p Alice L au ilip F ra a r . An . uro drea B A aria M Nureldi dr An M Fil n ea ipp G. oF . ria S. Leonardo L. Victo na na r do . Ele Leo ara B S Christian Marghe Sar x rita aM Ale . Ales one M. Sim sia O Justin Mattia K Letizia . Matteo P. David e Mich . rgia e le . aT Gio ma C Emm Arm Sara Em ando F. ara Aless Tam a li d ia P. K lo Cristina ce lla ar Franc tone Maria D. M esca An Ludo vica

×