O slideshow foi denunciado.
Seu SlideShare está sendo baixado. ×

Wiad 2018 - CREARE, GESTIRE E TROVARE INFORMAZIONI ALL'INTERNO DI UN AMBIENTE SANITARIO. DATO STRUTTURATO VS DATO DESTRUTTURATO

Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Anúncio
Carregando em…3
×

Confira estes a seguir

1 de 26 Anúncio

Wiad 2018 - CREARE, GESTIRE E TROVARE INFORMAZIONI ALL'INTERNO DI UN AMBIENTE SANITARIO. DATO STRUTTURATO VS DATO DESTRUTTURATO

Baixar para ler offline

Come funziona un ospedale e come organizzare le informazioni per ottimizzare i processi. Dato strutturato VS dato destrutturato. Usabilità e sua importanza nell'Healthcare

Come funziona un ospedale e come organizzare le informazioni per ottimizzare i processi. Dato strutturato VS dato destrutturato. Usabilità e sua importanza nell'Healthcare

Anúncio
Anúncio

Mais Conteúdo rRelacionado

Semelhante a Wiad 2018 - CREARE, GESTIRE E TROVARE INFORMAZIONI ALL'INTERNO DI UN AMBIENTE SANITARIO. DATO STRUTTURATO VS DATO DESTRUTTURATO (20)

Mais de Daniele Mondello (20)

Anúncio

Mais recentes (20)

Wiad 2018 - CREARE, GESTIRE E TROVARE INFORMAZIONI ALL'INTERNO DI UN AMBIENTE SANITARIO. DATO STRUTTURATO VS DATO DESTRUTTURATO

  1. 1. Palermo 24/02/2018 CREARE, GESTIRE E TROVARE INFORMAZIONI ALL'INTERNO DI UN AMBIENTE SANITARIO. DATO STRUTTURATO VS DATO DESTRUTTURATO Palermo 24/02/2018
  2. 2. Palermo 24/02/2018 CHI SONO E COSA FACCIO Classe 1971 (Sicilia - Italia) Cresciuto tra coin up, Super Santos e libri, nell’estate del 1986 ricevo in regalo un COMMODORE 64 che cambia la mia vita •Ubuntu, CentOS •Mac OSX •Windows •IOS •Android •Embedded OS: Raspbian,Pidora… Operating System Management Team Leader Quality Manager Web Architect Healthcare IT Consultant UX Expert General • PHP (5 years) • Javascript (10 years) • ASP(12 years) • MySQL (5 years) • HTML, CSS3 (14 years) • Ruby, Rails (1 year) Developer SUNZELAB
  3. 3. Palermo 24/02/2018 Olomedia è una Aziende IT che offre soluzioni innovative per aziende pubbliche e private del settore sanità in Italia e all’estero. I nostri prodotti possono essere facilmente integrati con i sistemi già presenti nei nostri clienti (logica plug & play ). L’azienda si pone come obiettivo di portare i risultati della ricercaT del suo team innovazione continua per i propri clienti che vogliono affrontare le sfide dei Big Data, dell’ 'Internet of Things’ e Machine Learning. Tiziano Lo GiudiceMarcello Vetro Daniele Mondello 1997: 3 SOGNATORI SI INCONTRANO E CREANO OLOMEDIA
  4. 4. Palermo 24/02/2018 Rome Palermo L’ENTUSIASMO DELLA STARTUP CON L’ESPERIENZA DEI VETERANI
  5. 5. Palermo 24/02/2018 Facile integrazione con software esistenti HD Semplice e veloce startup Estrema Personalizzazione Incredibile UX Le applicazioni sviluppate dal nostro team sono “Web Based Pure” Possono essere utilizzate da qualsiasi device e in ogni luogo CARATTERISTICHE COMUNI DELLE NOSTRE SOLUZIONI
  6. 6. Palermo 24702/2018 I NOSTRI CLIENTI
  7. 7. Palermo 24/02/2018 7 H I S LIS Laboratorio Analisi DEAU Pronto soccorso Reparti Cartella Clinica Ambulatori: Sistema di Refertazione CUP Centro Unico Prenotazioni ADT COME FUNZIONA UN OSPEDALE? Acc. Dim. Trasferimento CUP RIS Radiologia Uffici Amministrativi
  8. 8. Palermo 24/02/2018 8 OTTIMIZZAZIONE DEI TEMPI AL TRIAGE 01 IMPORTANZA DELLA QUALITA’ INFORMAZIONI 02 03 1999 INFORMATIZZAZIONE DEAU 118 OTTIMIZZAZIONE DEI TEMPI AL TRIAGE
  9. 9. Palermo 24/02/2018 2000 KRUG “DON’T LET ME THINK” Non farmi pensare01 Non importa  quanti  clic  devo  fare, se ogni clic è frutto di una scelta che non richiede  impegno  e non è ambigua 02 Sbarazzati  di metà  delle  parole di ogni  pagina  e poi sbarazzati  della metà di quello che resta. 03
  10. 10. Palermo 24/02/2018 ORGANIZZARE INFORMAZION I PER OTTIMIZZARE PROCESSI 2008 CENTRO UNICO DI PRENOTAZIONE
  11. 11. Palermo 24/02/2018 HIGH QUALITY MEDICAL SERVICES LA POSIZIONE DELLE INFORMAZIONI E’ IMPORTANTE LA TERMINOLOGIA E’ IMPORTANTE DMS DINAMIC MEDICAL SOLUTION
  12. 12. Palermo 24/02/2018 oloHEALTH e oloBIOBIM
  13. 13. Palermo 24/02/2018 SPREC has released by The ISBER (International Society for Biological Environment Repositories) Biospecimen Science Working Group. Sprec is aimed at standard coding of the preanalytical options which have been adopted, in order to track and make explicit preanalytic variations in collection, preparation and storage of specimens. Each biospecimen is assigned to a seven-element-long code that corresponds to seven preanalytical variables and contains a string of letters (different for fluid or for solid tissues) in a defined order, separated by hyphens. SPREC CODE COSA E’ LO SPREC?
  14. 14. Palermo 24/02/2018 Fluid biospecimens Type of sample Type of primary container Precentrifugation Centrifugation 2°Centrifugation Post Centrifugation Storage Condition Solid biospecimens Type of sample Type of collection Warm Ischemia time Cold Ischemia time Fixation Type Fixation Time Storage Condition Il codice SPREC
  15. 15. Palermo 24/02/2018 SPREC FOR A SERUM SPECIMEN SER-SST-A-E-N-A-G This corresponds to a serum (SER) specimen that has been collected from a serum collection tube (SST), whose precentrifugation delay is <2 hours at room temperature (A); centrifugation has been done at ambient temperature at 3,000 to 6,000 g with braking (E). Only one centrifugation step was done (N) and the delay between centrifugation and freezing was <1 hour at 3°C to 7°C (A). Serum was stored in straws at a temperature between −85°C and −60°C (G).
  16. 16. Palermo 24/02/2018 POCHI E DI RILEVANZA CLINICA RELATIVA 41 DATASET DAL 2012 DATI AMMINISTRATIVI ULTIMO DATASET DEL 2016 GLI OPEN DATA GOVERNATIVI
  17. 17. Palermo 24/02/2018 ESEMPIO DI DATI DA ESPERIENZE DI POCHE SETTIMANE AD UN PRONTO SOCCORSO Dove avvengono più facilmente gli incidenti d’auto e quali auto hanno più incidenti? Dove è necessaria la presenza dello stato? In quali discoteche danno da bere ai minorenni? C’è un focolaio di morbillo o altra patologia? Quante persone sono in attesa nei diversi Pronto Soccorso Cittadini? Quale sono le cause dei sintomi che presentano di solito i pazienti? Feedback sugli errori medici e sulla correlazioni dei farmaci Dati in tempo reale per gli studi epidemiologici OPPORTUNITA’
  18. 18. Palermo 24/02/2018 LA PRIVACYI DATI NON VENGONO PRODOTTI BISOGNA RIVEDERE I PROCESSI IN OTTICA DELL NUOVE OPPORTUNITA’ DATE DALL’ICT ? I FALSI MITI
  19. 19. Palermo 24/02/2018 LE INFORMAZIONI CI SONO RICOVERI E PRESTAZIONI SPECIALISTICA SDO (A):
 Scheda di dimissione ospedaliera SDAO
 Scheda di dimissione 
 ambulatoriale ospedaliera Flusso C
 Specialistica ambulatoriale 
 erogata dalle strutture pubbliche Flusso M
 Specialistica ambul. erogata di
 strutture private convenzionate AREA FARMACEUTICA Consumi ospedalieri Distribuzione diretta e per conto Flusso F
 Somminist. farmaci a pazienti non ricoverati TUTELA FRAGILITA’ FAR
 prestazioni residenziali e semiresidenziali SIAD
 assistenza domiciliare HOSPICE
 assistenza erogata
 presso gli hospice SISM
 monitoraggio e tutela della salute mentale CTA
 prestazioni socio-sanitarie in comunità terap. assistite Personale dipendente del SSR Personale convenzionato del SSR RAD ESITO
 Rapporto di Accettazione 
 Dimissione Esito FLUSSO E
 Cure Termali Dispositivi medici Flusso riabilitazione ex art. 26 RSA
 prestazioni socio-sanitarie in residenze sanitarie assistite Flusso T
 Somminist. farmaci antiblastici AREA EMERGENZA EMUR
 Prestazioni erogate in emergenza-urgenza
 Flusso G
 Trasporto con ambulanza 
 ed elisoccorso AREA PERSONALE END
 Elenco nazionale direttori struttura complessa Flusso delle grandi apparecchiature sanitarie Beni e servizi MATERNO INFANTILE CEDAP (P)
 Certificato di 
 assistenza al parto
 D 11
 Aborti spontanei ALTRE AREE CRIL
 Piano dei centri di rilevazione D12 IVG
 Interruzioni volontarie
 di gravidanza RSA- ALZHEIMER
 prestazioni socio-sanitarie in residenze sanitarie assistite I FLUSSI INFORMATIVI IN SANITA’
  20. 20. Palermo 24/02/2018 LA SINTESI DELLA SINTESI CARTELLA
 CLINICA SDO DRG MDC SDO: SCHEDA DIMISSIONE OSPEDALIERA (IT -1991) ICD9-CM: 12.432 CODICI DI DIAGNOSI E 3.733 DI PROCEDURE/INTERVENTI CHIRURGICI DRG DIAGNOSIS RELATED GROUPS (USA-1983,ITA 1995) 
 UNA CIFRA DA 001 A 538 MDC (MAJOR DIAGNOSTIC CATEGORY) - CATEGORIE DIAGNOSTICHE MAGGIORI)
 UNA CIFRA DA 1 A 25 GROUPER ICD IX CM IL PERCORSO DEL DATO DELLE CARTELLE CLINICHE
  21. 21. Palermo 24/02/2018 DAL MAIALE PRENDIAMO SOLO LA CODA? Data Dimissione Tipologia Diagnosi Principale 1° Diagnosi Secondaria 2° Diagnosi Secondaria 3° Diagnosi Secondaria 4° Diagnosi Secondaria 5° Diagnosi Secondaria Procedura Principale 1° Procedura Secondaria 2° Procedura Secondaria 3° Procedura Secondaria 4° Procedura Secondaria 5° Procedura Secondaria Controllo dolore Controllo dispnea Controllo sintomi- gastroenterici (nausea, vomito, ecc.) Controllo sintomi psico- comportamentali (ansia, angoscia, agitazione, delirium,ecc). Medicazioni complesse Sedazione terminale/palliativa Gestione di quadri clinici complessi Ascolto/supporto al paziente/famiglia Accudimento del paziente (con autonomia ridotta o assente) Dimissione e SDO Dimissione 23/12/2016 Orario 20:30 6 - Deceduto Riscontro Autoptico Non Richiesto Diagnosi V667-CURE PALLIATIVE 1519-TUMORI MALIGNI DELLO STOMACO,NON SPECIFICATO 78701-NAUSEA CON VOMITO 7830-ANORESSIA 30928-DISTURBO DELL'ADATTAMENTO CON ANSIA E UMORE DEPRESSO 7994-CACHESSIA Procedure 9915-INFUSIONE PARENTERALE DI SOSTANZE NUTRIZIONALI CONCENTRATE Data Data Data Data Data Data Altre Informazioni Si Si Si Si No Si Si Si Si DALLE CURE ALLA SDO
  22. 22. Palermo 24/02/2018 Chi può richiedere i dati? I dati vengono forniti esclusivamente per finalità di ricerca scientifica e non per finalità commerciali. A titolo esemplificativo e non esaustivo, le richieste possono essere presentate da Università, Enti pubblici, Istituti di ricerca etc. Limitazioni nell’utilizzo I dati SDO in possesso del Ministero della salute saranno forniti al rappresentante dell’Ente o al referente del progetto che ne ha fatto richiesta, in forma anonima e privi di elementi che consentano comunque l’identificazione del soggetto e secondo quanto specificato nel progetto relativo all’utilizzo dei dati. MA SE SONO ANONIMI…… CHI PUO’ AVERE I DATI DELLE SDO
  23. 23. Palermo 24/02/2018 LEZIONI CHE HO IMPARATO VALORIZZAZIONE DELLA SENSAZIONE IL DATO DESTRUTTURATO DUE SPUNTI DI RIFLESSIONE
  24. 24. Palermo 24/02/2018 Company Logo IL DATO IN SANITA’ PUO’ ESSERE SOGGETTIVO IL DOLORE PUÒ ESSERE MISURATO 1° VALORIZZAZIONE DELLE SENSAZIONI
  25. 25. Palermo 24/02/2018 Company Logo “PUNTO A CAPO E UN PÒ DI SPAZIO…” Prof Giorgio Albertini RIPENSIAMO ALLA’ ANALISI DEI DATI IN CARTELLA CLINICA 2° L’IMPORTANZA DEL DATO DESTRUTTURATO
  26. 26. GRAZIE! QUI E’ DOVE APPPLAUDITE SE SONO STATO INTERESSANTE!

×