O slideshow foi denunciado.
Utilizamos seu perfil e dados de atividades no LinkedIn para personalizar e exibir anúncios mais relevantes. Altere suas preferências de anúncios quando desejar.
GRAVIDANZA              e  PSICOLOGIA PRENATALE:     dal feto al lattante_________________________Dr.ssa Cristina Settìmi ...
La Psicologia Prenataleè una nuova disciplina nata dall’interazionedi conoscenze:• mediche (medicina ostetrico-ginecologic...
La ricerca e le teorie sullo sviluppo nei primi annidi vita concordano nel riconoscere al bambinoprecise CAPACITA’ :      ...
il feto è dotato di un            sistema sensorialeDiverse ricerche dimostrano che il feto sia ingrado di ricevere stimol...
il feto “partecipa” all’emozione              della madreSi è accertato che l’induzione di uno statoemotivo in una gestant...
esistenza di attività psichica e capacitàrelazionali ed emotive del feto Dopo il 4° -5° mese di gravidanza, il feto sente,...
dall’IO Prenatale all’IO PostnataleSi tratta di un’epoca psicologica, di un insiemedi stimolazioni sonore, percezioni sens...
le emozioni dell’attesaOccorre porre maggior attenzione alle relazionicomunicative precoci madre-feto         e    feto-am...
Riferimenti bibliografici• Righetti P. L., Sette L. Non c’è due senza tre. Le  emozioni ,dell’attesa dalla genitorialità a...
Próximos SlideShares
Carregando em…5
×

Gravidanza e psicol prenatale dal feto al lattante

1.547 visualizações

Publicada em

Dr.ssa Cristina Settimi
Psicologa dell'Età Evolutiva
Specialista in Psicologia Clinica

cell. (+39) 342 7802135 Como e Varese
mail: settimi.c@gmail.com

https://sites.google.com/site/corsoprepartocomovarese/

  • Seja o primeiro a comentar

Gravidanza e psicol prenatale dal feto al lattante

  1. 1. GRAVIDANZA e PSICOLOGIA PRENATALE: dal feto al lattante_________________________Dr.ssa Cristina Settìmi Psicologa dell’Età Evolutiva Specialistica in Psicologia Clinica cell. 342 7802135 Como e Varese email: settimi.c@gmail.com
  2. 2. La Psicologia Prenataleè una nuova disciplina nata dall’interazionedi conoscenze:• mediche (medicina ostetrico-ginecologica, medicina pre eperinatale, biologia, ecc.) e• psicologiche ( psicologia dello svilupo, dellapersonalità, psicologiadinamica, psicobiologia, psicofisiologia, ecc…)
  3. 3. La ricerca e le teorie sullo sviluppo nei primi annidi vita concordano nel riconoscere al bambinoprecise CAPACITA’ : • psico-cognitive • relazionali • comunicative E lo studio del periodo prenatale, attraversoricerche sperimentali sul battito cardiaco maternoe sul riconoscimento di stimoli diversi delnascituro, potrebbe offrire una chiave di lettura perla comprensione della psicolatologia dellosviluppo.
  4. 4. il feto è dotato di un sistema sensorialeDiverse ricerche dimostrano che il feto sia ingrado di ricevere stimoli (intra ed extra-uterini), elaborarli (anche psicologicamente)e rispondervi (Murooka, 1974; DeCasper, Sigafoos, 1983; Madison, et al., 1986; Vanden Bergh, 1990; Kisilevsky, Muir, 1991) …non solo
  5. 5. il feto “partecipa” all’emozione della madreSi è accertato che l’induzione di uno statoemotivo in una gestante porta a una variazionesignificativa nelle risposte emesse dal nascituro(Righetti, 1996; 1996a, 1999).Esiste quindi una relazione emotiva tra: MADRE FETO NEONATOun rapporto simbiotico tra le emozioni materne equelle fetali.
  6. 6. esistenza di attività psichica e capacitàrelazionali ed emotive del feto Dopo il 4° -5° mese di gravidanza, il feto sente, tocca, si muove, risponde , esplora, partecipa all’esperienze emotive della madre. Il feto reagisce a stimolazioni interne (intrauterine) ed esterne diventando un protagonista attivo della propria vita. Tutto questo può far ipotizzare che durante la vita prenatale abbia inizio la costruzione dell’IO o Stati dell’IO.
  7. 7. dall’IO Prenatale all’IO PostnataleSi tratta di un’epoca psicologica, di un insiemedi stimolazioni sonore, percezioni sensorialiche verranno conservate attraverso tuttol’arco della vita.E’ il primo “pezzo” di esperienza umana, infase di gestazione, che può esserericonosciuto con il sinonimo di Stato dell’IO eche indica particolari momenti della vitapsichica.
  8. 8. le emozioni dell’attesaOccorre porre maggior attenzione alle relazionicomunicative precoci madre-feto e feto-ambiente extrauterino se si presupponel’esistenza di tali Stati dell’IO Prenatale comel’inizio del formarsi dell’esperienza psicologicaumana.In tale senso, si può ipotizzare che una “cattivagestione psicologica della gravidanza” influisca sulbenessere del nascituro.
  9. 9. Riferimenti bibliografici• Righetti P. L., Sette L. Non c’è due senza tre. Le emozioni ,dell’attesa dalla genitorialità alla prenatalità, Torino: Bollati Boringhieri Editore, 2000.• Della Vedova A, Imbasciati A. Alle origini della mente: la vita psichica fetale. Giorn Neuropsich. Età Evolutiva, 1998; ¾: 155-68.

×